Mauro Vecchio

TechCrunch, Arrington dice arrivederci

Il celebre founder lascerà i vertici editoriali del blog statunitense. Scriverà in qualità di blogger non retribuito. Pronti 20 milioni di dollari per un nuovo progetto che aiuterà le giovani startup nel settore dell'IT

Roma - A confermare le indiscrezioni è stato un comunicato ufficiale diramato dal gigantesco portale AOL: Michael Arrington, celebre fondatore della rivista online TechCrunch nonché una delle voci più influenti in Silicon Valley, ha deciso di lasciare i vertici editoriali del popolare blog statunitense.

Stando a quanto sottolineato dallo stesso Arrington, la sua penna continuerà a versare inchiostro digitale tra le pagine specializzate di TechCrunch. Semplice passione per il suo vecchio sito, passato nelle mani di AOL per 25 milioni di dollari. Il founder scriverà in qualità di blogger non retribuito.

In un'intervista rilasciata a Forbes, Arrington ha già parlato della sua nuova avventura, non più da editor-in-chief ma da investitore. Pronti 20 milioni di dollari con partner del calibro di Accel e Ben Horowitz, in vista di un progetto - si chiamerà CrunchFund - che aiuterà giovani startup nel settore dell'IT. (M.V.)
Notizie collegate
  • AttualitàHuffPost sorpassa il NYTAnche grazie al reindirizzamento da alcuni domini AOL verso la sua homepage, guadagna utenti e supera la prestigiosa e storica testata
  • AttualitàAOL a caccia di blogger, per la gloriaPoco più di una settimana per reclutare circa 8mila blogger destinati ai vari siti della piattaforma d'informazione locale Patch. Nessuno di loro verrà pagato, per mantenere saldo il principio di obiettività giornalistica