Roberto Pulito

Seagate, 4 tera nell'hard disk

L'azienda precede i competitor introducendo sul mercato l'ennesimo HDD esterno dalla capienza record

Roma - Nel 2010 Seagate Technology ha introdotto sul mercato il primo hard disk esterno dalla capienza di 3 Terabyte. Il FreeAgent GoFlex Desk presentato ora arriva invece a 4 Terabyte, segnando l'ennesimo traguardo per il produttore californiano.

Anche in questo caso si tratta fondamentalmente di un Barracuda XT, protetto da un telaio della linea GoFlex. L'hard disk esterno Serial ATA da 3.5 pollici supporta USB 3.0 e 2.0, sfrutta un connettore opzionale per i trasferimenti Firewire sul Mac e può lavorare come disco di rete utilizzando l'apposito adattatore GoFlex Home.

Le specifiche tecniche indicano che il nuovo drive è realizzato con cinque piatti da 800 GB l'uno che ruotano a 7.200 RPM, supportati da un buffer di 64MB. L'interfaccia SATA di terza generazione assicura una velocità di punta di 6 Gbps ma per il momento non esistono informazioni riguardanti l'assorbimento energetico.
Il comunicato stampa Seagate spiega che il compatto design industriale introdotto dal nuovo modello verrà utilizzato da qui in poi, con la linea GoFlex, per offrire un ingombro ridotto e "riflettere meglio l'estetica degli uffici moderni". Il prezzo di listino del FreeAgent esterno da 4TB è di 249 dollari.

Roberto Pulito
Notizie collegate
  • TecnologiaPiccolo, grande SeagateIl produttore statunitense presenta il Constellation 2, un disco rigido da 2,5" che dona 1TB di spazio dati alle pretenziose applicazioni di classe Enterprise
  • TecnologiaSeagate, 3 terabyte anche per XPBarracuda XT è un HDD interno dalla capienza record che può essere letto perfino dall'attempato sistema operativo Microsoft
  • TecnologiaSeagate, un tera per piattoIl costruttore californiano infrange l'ennesima barriera, presentando HDD dalla densità record. Merito della cooperazione con le menti Samsung o è tutta farina del loro sacco?
26 Commenti alla Notizia Seagate, 4 tera nell'hard disk
Ordina
  • Ma firewire o thunderbolt no? Ci vuole tanto ad affiancare un'altra porta all'instabile usb??
    non+autenticato
  • - Scritto da: Detto tra di voi
    > Ma firewire o thunderbolt no? Ci vuole tanto ad
    > affiancare un'altra porta all'instabile
    > usb??

    Il classico tipo che legge solo i commenti e non l'articolo.

    Il "sfrutta un connettore opzionale per i trasferimenti Firewire" non ti dice nulla?
    non+autenticato
  • - Scritto da: jfk
    > - Scritto da: Detto tra di voi
    > > Ma firewire o thunderbolt no? Ci vuole tanto
    > ad
    > > affiancare un'altra porta all'instabile
    > > usb??
    >
    > Il classico tipo che legge solo i commenti e non
    > l'articolo.
    >
    > Il "sfrutta un connettore opzionale per i
    > trasferimenti Firewire" non ti dice
    > nulla?

    Quoto. Ho visitato il sito, tra l'altro l'adattatore è Firewire 800.
    non+autenticato
  • Perchè instabile?
    USB è molto affidabile nel trasferimento dati. Lo è meno nel trasferiemnto di dati continui, tipo acquisizione filmati, ma se ti leggi il protocollo lo scoprirai facilmente: FW ha una banda riservata, USB no.Questo significa che USB può sospendere anche solo per qualche frazione di secondo il transito dati per fare posto a priorità maggiori, provocando la perdita di alcuni frames.
    Tutto qui.
    Non consoco il protocollo del TB, ma sospetto che non abbia banda riservata
    non+autenticato
  • 249USD=almeno 220€ in Italia. Un maxtor 2TB costa una settantina di euro, incluso case e alimentatore. Prendine due, 140 euro is megl che 220Con la lingua fuori
  • wow se vado in discarica e prendo cento dischi da 40gb risparmio e ho 4tb lo stesso....chi se ne fotte dei consumi dello spazio e dell'innovazione....
    non+autenticato
  • - Scritto da: sima_lo_sco ntrino
    > chi se ne
    > fotte dei consumi

    Specie quando non sei tu a pagare la bolletta...
    ruppolo
    32055
  • Tranquillo, mi aspettavo commenti "sciocchi" come questo. Ti parlo di due dischi da 2TB invece di uno da 4, e tu mi porti un esempio che c'entra come i cavoli a merendaCon la lingua fuori
    A proposito, magari i 40GB funzionanti si trovassero in discarica. Rivendendoli, almeno 5 euro al pezzo ce li fai.
    Il mio 2TB esterno lo accendo solo quando mi serve; ma ti prego, illustrami scenari di uso comune, o anche un pizzico meno comune, nei quali una capacità totale di 4TB ti serve per dati ai quali devi accere nell'insieme, e per i quali sarebbe impensabile un accesso "asincrono" semplicemente accendendo, tra i due dischi da 2TB, quello che ti serve in quel momento.
    Inoltre illustrami per favore anche i campi di applicazione nei quali ti serve un disco enorme (da 2 o 4TB che siano), ed hai assoluto contemporaneo bisogno di prestazioni top di gamma.
    Bada bene che stiamo parlando di dischi venduti come esterni, non interni.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 07 settembre 2011 23.38
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: ephestione
    > 249USD=almeno 220€ in Italia. Un maxtor 2TB costa
    > una settantina di euro, incluso case e
    > alimentatore. Prendine due, 140 euro is megl che
    > 220
    >Con la lingua fuori

    dev'essere ben scarso questo maxstor...
    mi sembra davvero troppo cheap. immagino comunque che non sia USB3
    non+autenticato
  • > dev'essere ben scarso questo maxstor...
    > mi sembra davvero troppo cheap. immagino comunque
    > che non sia USB3

    parlava del disco non del case e a 70 si comrano tutte le marche
    non+autenticato
  • il 2tb esterno maxtor è un WD20EADS, non è fabbricato l'altroieri ma è tecnologia comunque "green", silenzioso ed a consumi ridotti.
    Normalmente quando hai bisogno di dischi di questa capacità, non ti interessano tanto le prestazioni ma la solidità.
  • - Scritto da: ephestione

    > Normalmente quando hai bisogno di dischi di
    > questa capacità, non ti interessano tanto le
    > prestazioni ma la
    > solidità.

    Ed e' proprio questa che mi spaventa in questi "cosi" cosi' grandi...
    Sai che bello con tutti i tuoi dati se va a puttane un 4tb?
    Le copie di backup? Certo bisognerebbe farle... Ma almeno il 50%, e sono molto al di sotto della soglia reale, delle pmi, non le fa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: jfk

    > Ed e' proprio questa che mi spaventa in questi
    > "cosi" cosi'
    > grandi...
    > Sai che bello con tutti i tuoi dati se va a
    > puttane un
    > 4tb?
    Quando è uscito il disco un 1gb: "sai che casino se ti si rompe?"
    Quando è uscito il disco un 10gb: "sai che casino se ti si rompe?"
    Quando è uscito il disco un 100gb: "sai che casino se ti si rompe?"
    Quando è uscito il disco un 1Tb: "sai che casino se ti si rompe?"
    Quando è uscito il disco un 2Tb: "sai che casino se ti si rompe?"
    Quando è uscito il disco un 4Tb: "sai che casino se ti si rompe?"
    E allora comprati un floppy disk.

    Il danno non è dato dalla quantità di dati persi ma *dalla loro importanza*.
    Quando ti si rompe (definitivamente) un disco perdi tutti i dati di cui non hai backup.
    I dati importanti occupano 4tb? Prendi due dischi da 4tb e fai spesso il bakup.
    I dati importanti occupano 1gb? fatti il backup su chiavetta.

    Avere necessità di 1Gb di dati importanti oppure 4TB *NON DIPENDE DAL DISCO*
  • Completamente d'accordo, aggiungendo che esiste sempre il caro vecchio amico RAID1Occhiolino
    non+autenticato
  • Che se l'alimemntatore del PC ti fulmina ciò che alimenta del RAID mirror si dimostra la non totale protezione.
    Meglio un backup continuo su HD esterni a rotazione almeno tra due, semmai su eSata.
    non+autenticato
  • ce ne vorrà prima che gli SSD arrivino a questa capacità... a questo prezzo poi...
    come memoria di massa il buon vecchio hard disk a piatto magnetico è ancora largamente imbattibile
    non+autenticato
  • - Scritto da: max
    > ce ne vorrà prima che gli SSD arrivino a questa
    > capacità... a questo prezzo
    > poi...
    > come memoria di massa il buon vecchio hard disk a
    > piatto magnetico è ancora largamente
    > imbattibile

    E' anche vero che gli SSD sono imbattibili per quanto riguarda soprattutto i tempi di accesso.
    Pensavo che l'idea dei dischi ibridi prendesse quindi piede, invece mi pare che c'è ancora solo uno da 2,5" della Seagate... Peccato.
    non+autenticato
  • .. che però è ottimo!

    tre persone (me compreso) lo hanno installato (due su macchine mac e io su macchina pc) con ottimi risultati
  • Momentus XT 2,5"".
    Ottimo ed economico, ma purtroppo non ha preso piede.
    Ho sostituito un array di SCSI 320/15Krpm con un SSD Sata 3 per l'OS di avvio (XP/Seven)
    C'è stato un miglioramento discreto, ma non eccezionale, visto da dove si partiva.
    Ha fatto miglior figura il momentus xt da 500 Gb (SATA 2) considerando il costo e la capacità. Lo uso come uno dei deschi dati.
    Penso sia la miglior soluzione per i dischi dati con frequenti accessi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: max
    > ce ne vorrà prima che gli SSD arrivino a questa
    > capacità... a questo prezzo
    > poi...
    > come memoria di massa il buon vecchio hard disk a
    > piatto magnetico è ancora largamente
    > imbattibile

    Concordo, probabilmente siamo al canto del cigno, ma diavolo: 4.096.000.000.000 byte in meno di 3" di spazio (vabbe', 30 pollici quadrati in realta') sono tanti.
    Pochi, se si comincia a riempirlo di film in HD, ma gli SSD sono costosetti al riguardo.

    Chissa' se si riesce ad arrivare a 10TB...

    GT
  • Ma io non vedo quale sia il problema! SSD per il sistema operativo e programmi installati, e Hard Disk per tutti i dati archiviati.
    Il vero problema, sono i costi dei dischi a stato solido ancora troppo alti.
  • - Scritto da: Francesco_Holy87
    > Ma io non vedo quale sia il problema! SSD per il
    > sistema operativo e programmi installati, e Hard
    > Disk per tutti i dati
    > archiviati.
    > Il vero problema, sono i costi dei dischi a stato
    > solido ancora troppo
    > alti.

    Ecco un utilizzo davvero intelligente dei SSD!! Anche perchè prima di vedere dischi a stato solido da 1-2 tera a prezzi "umani" ci vorrà del tempo, molto tempo! Un utilizzo assennato consisterebbe in un SSD da 32-64 giga per SO e programmi più utilizzati (con alcuni giga da utilizzare come "swap") come disco principale, ed 1 o più dischi per i dati/altri programmi meno utilizzati.