Via spara chip nei notebook

Il colosso taiwanese si fa tentare dagli ultraportatili a cui dedica una nuova famiglia di processori a basso consumo. Per i laptop consumer

Taipei (Taiwan) - Dopo averne annunciato lo sviluppo all'inizio dell'anno, Via ha ora introdotto sul mercato una nuova famiglia di processori a basso consumo, denominata Antaur, rivolta alla fascia di mercato mainstream dei notebook ultraleggeri e ultra sottili.

I processori Antaur si basano sullo stesso core Nehemiah dell'ultima generazione di chip C3 e ne ereditano l'architettura CoolStream, una tecnologia che, secondo Via, minimizza i consumi energetici e ottimizza le prestazioni. Di dimensioni molto contenute, questa nuova famiglia di CPU mobile consuma circa 11 watt e, al pari dei più recenti modelli di C3, adotta il generatore di numeri casuali PadLock Data Encryption Engine, utilizzabile per accelerare la crittazione dei dati in applicazioni per l'autenticazione, le transazioni attraverso Internet o l'archiviazione protetta.

Il primo e per ora unico modello di Antaur ha una frequenza di clock di 1 GHz, una cache L2 di 64 KB e supporta le istruzioni estese SSE. Via propone come complemento ideale al suo nuovo processore il chipset UniChrome CLE266, capace di decodificare in hardware video in formato MPEG-2 e audio surround 5.1 e di supportare la memoria DDR266, porte USB 2.0 e scheda di rete Fast Ethernet.
Via conta di distribuire i suoi nuovi sui mercati occidentali a partire dal quarto trimestre dell'anno.
TAG: hw
3 Commenti alla Notizia Via spara chip nei notebook
Ordina