Via spara chip nei notebook

Il colosso taiwanese si fa tentare dagli ultraportatili a cui dedica una nuova famiglia di processori a basso consumo. Per i laptop consumer

Taipei (Taiwan) - Dopo averne annunciato lo sviluppo all'inizio dell'anno, Via ha ora introdotto sul mercato una nuova famiglia di processori a basso consumo, denominata Antaur, rivolta alla fascia di mercato mainstream dei notebook ultraleggeri e ultra sottili.

I processori Antaur si basano sullo stesso core Nehemiah dell'ultima generazione di chip C3 e ne ereditano l'architettura CoolStream, una tecnologia che, secondo Via, minimizza i consumi energetici e ottimizza le prestazioni. Di dimensioni molto contenute, questa nuova famiglia di CPU mobile consuma circa 11 watt e, al pari dei pi¨ recenti modelli di C3, adotta il generatore di numeri casuali PadLock Data Encryption Engine, utilizzabile per accelerare la crittazione dei dati in applicazioni per l'autenticazione, le transazioni attraverso Internet o l'archiviazione protetta.

Il primo e per ora unico modello di Antaur ha una frequenza di clock di 1 GHz, una cache L2 di 64 KB e supporta le istruzioni estese SSE. Via propone come complemento ideale al suo nuovo processore il chipset UniChrome CLE266, capace di decodificare in hardware video in formato MPEG-2 e audio surround 5.1 e di supportare la memoria DDR266, porte USB 2.0 e scheda di rete Fast Ethernet.
Via conta di distribuire i suoi nuovi sui mercati occidentali a partire dal quarto trimestre dell'anno.
TAG: hw
3 Commenti alla Notizia Via spara chip nei notebook
Ordina