Claudio Tamburrino

Brevetti, Dolby vince su RIM

La canadese pagherà le royalty richieste per la tecnologia HE AAC

Roma - Dolby ha ottenuto da RIM un accordo di licenza in base al quale la canadese accetta di pagare termini standard di licenza per l'impiego della tecnologia High Efficiency Advanced Audio Coding (HE AAC), relativa all'utilizzo di audio di alta qualità mentre si utilizza una limitata quantità di banda di trasmissione o di memoria.

Dolby Laboratories aveva denunciato Research In Motion per violazione di brevetti relativi a tale tecnologia, per cui sosteneva che già altre azienda avevano deciso di sottoscrivere accordi specifici.

RIM ha deciso di sottostare alle richieste di Dolby, che al giudice aveva chiesto il blocco delle vendite di Blackberry e Playbook e il risarcimento dei danni eventualmente finora subiti per la violazione dell'esclusiva.
I termini finanziari dell'accordo rimangono confidenziali, tuttavia in altre occasioni i dirigenti Dolby avevano rivelato di puntare ad ottenere 15 milioni di dollari in royalty.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • AttualitàBrevetti, Dolby denuncia RIMAl centro stavolta patenti su tecnologie per la diffusione audio sui dispositivi mobile. Tutti, tranne il produttore canadese, avrebbero firmato un accordo di licenza