Claudio Tamburrino

West Virginia, onde evitare

La cittadina di Green Bank diventa meta degli elettrosensibili statunitensi. Grazie alla prossimità di un radiotelescopio

Roma - C'è una cittadina nel West Virgina dove la paura dei danni da onde elettromagnetiche, e da WiFi in particolare, può trovare quiete: si chiama Green Bank ed è un luogo ameno per tutti coloro che temono le conseguenze dell'impiego delle moderne tecnologie.

Non ha a che fare con i carri e la cultura Amish, ma quando si arriva in prossimità della strada principale che costituisce la città di Green Bank, che come suggerisce il nome costeggia un verde e fitto bosco, si entra in una zona Wireless-free che si estende per tutta la US Radio Quiet Zone: un'area di 13 miglia (poco più di 20 chilometri) dove i segnali wireless sono banditi.

Il motivo non è certo la paura in sé, ma solo la necessità di non interferire con il grande radiotelescopio situato nella zona: tuttavia il risultato è stato che la cittadina è diventata la meta di coloro che ritengono di soffrire di elettro-ipersensibilità (Electromagnetic Hypersensitivity - EHS). Secondo alcune stime affligge il 5 per cento dei cittadini statunitensi.
Claudio Tamburrino
Notizie collegate
6 Commenti alla Notizia West Virginia, onde evitare
Ordina
  • Gentile redazione, vi segnalo un refuso: si tratta di 13 miglia (circa 20km) e non 13milaSorride
    non+autenticato
  • non e' un americanata ...

    il problema esiste dovunque, Italia prima delle altre nazioni

    Anche in Italia e stata costituita una zona elettrsmog.free vicino a Brisighella


    Chi vuole conoscere o meglio ri/conoscere i danno dell elettrosmog che tutti noi subiamo ed al quale il nostro sistema immunitario risponde in modo diverso puo andare ad es. in facebook.com(elettronsibili


    Giorgio
    non+autenticato
  • - Scritto da: giorgio cinciripin i
    > non e' un americanata ...
    >
    > il problema esiste dovunque, Italia prima delle
    > altre
    > nazioni
    >
    > Anche in Italia e stata costituita una zona
    > elettrsmog.free vicino a Brisighella
    >
    >
    >
    > Chi vuole conoscere o meglio ri/conoscere i danno
    > dell elettrosmog che tutti noi subiamo ed al
    > quale il nostro sistema immunitario risponde in
    > modo diverso puo andare ad es. in
    > facebook.com(elettronsibili
    >
    >
    >
    > Giorgio

    Non c'è prova scientifica nemmeno dell'esistenza della cosiddetta "elettrosensibilità". Diciamo che, almeno fino a prova contraria, sta tutto nella vostra testa...
    Lascia perdere i gruppi di Facebook, leggi qualche studio serio.
    Funz
    13000
  • - Scritto da: Funz
    > Non c'è prova scientifica nemmeno dell'esistenza
    > della cosiddetta "elettrosensibilità". Diciamo
    > che, almeno fino a prova contraria, sta tutto
    > nella vostra
    > testa...


    può essere, non sono informato sull'argomento, e la percentuale indicata mi sembra un po' "altina", ma... fino a prova contraria, non c'è prova nè a favore nè contro, no?
    non+autenticato
  • - Scritto da: gnakko
    > - Scritto da: Funz
    > > Non c'è prova scientifica nemmeno
    > dell'esistenza
    > > della cosiddetta "elettrosensibilità".
    > Diciamo
    > > che, almeno fino a prova contraria, sta tutto
    > > nella vostra
    > > testa...
    >
    >
    > può essere, non sono informato sull'argomento, e
    > la percentuale indicata mi sembra un po'
    > "altina", ma... fino a prova contraria, non c'è
    > prova nè a favore nè contro,
    > no?

    No, se affermi che una cosa esiste sei tu che devi portare le prove, non sono gli altri a dover dimostrare che non esiste (e come, poi?)
    E' così che funzionaSorride
    Funz
    13000