Alfonso Maruccia

Newzbin2 contro i filtri anti-scariconi

Il sito operante in terra d'Albione si dice pronto a manomettere i filtri che già adombrano il futuro per i clienti di British Telcom adusi al file sharing

Roma - Fatta la legge, trovato l'inganno: dopo aver subito l'onta dell'inibizione imposta dall'Alta Corte londinese su iniziativa dell'industria dei contenuti, Newzbin2 si dice pronto a bypassare i filtri di British Telecom prima ancora che il provider li metta in funzione.

BT è stato trasformato in un "provider poliziotto" e sarà dunque costretto a usare la tecnologia di filtering web "Cleanfeed" - la stessa sin qui usata per proteggere i netizen britannici dalla pedopornografia - per inibire l'accesso al sito di indexing di file binari su rete Usenet.

Poco male, ribatte idealmente Newzbin2: il sito ha già pronto il suo "primo client software", programma grazie al quale gli utenti potranno aggirare i filtri di Cleanfeed e accedere tranquillamente al database di contenuti online.
Quando, questo ottobre, Newzbin2 verrà forzatamente tagliato fuori dalla rete per gli utenti British Telecom, i cittadini della rete del Regno Unito avranno già pronta un'alternativa per continuare a usare il servizio. E il bello è che lo stesso ISP aveva già previsto questo scenario: i nostri filtri web non potranno nulla contro chi sarà determinato ad accedere al database di Newzbin2, aveva spiegato BT all'Alta Corte di Londra.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàUK: British Telecom bloccherà i piratiL'Alta Corte di Londra ha ordinato al provider di bloccare gli accessi al sito di indexing Newzbin2. I suoi abbonati presenti sulla piattaforma sarebbero solo degli scariconi. BT non ricorrerà in appello
4 Commenti alla Notizia Newzbin2 contro i filtri anti-scariconi
Ordina