Mauro Vecchio

Internet Archive, 3 milioni di questi testi

Grande traguardo raggiunto dalla biblioteca digitale statunitense. Le versioni elettroniche dei volumi vengono scaricate o lette 10 milioni di volte al mese. Ultima inclusione: un pamphlet di Galileo Galilei

Roma - Numeri certo impressionanti, recentemente snocciolati da un post apparso sul blog ufficiale della celebre biblioteca digitale Internet Archive. L'inclusione della versione elettronica di un pamphlet di Gaileo Galilei ha così permesso all'organizzazione non-profit statunitense di raggiungere l'ambito traguardo dei 3 milioni di testi scaricabili.

Risultati imponenti dopo 6 anni di attività digitalizzanti, grazie al contributo di migliaia di biblioteche in tutto il mondo. Ma anche in collaborazione con gli archivi dei tribunali e il celebre Progetto Gutenberg, che finora ha donato quasi 40mila testi ai responsabili di Internet Archive.

Stando ai numeri offerti dal post, il sito Archive.org può attualmente contare su 1 milione di utenti unici al giorno. I testi a disposizione sono stati scaricati o letti online circa 10 milioni di volte al mese. E sono 2mila i volumi scaricati ogni giorno da lettori affetti da cecità o altri disturbi della vista. (M.V.)
Notizie collegate
  • AttualitàInternet Archive, non solo bitL'organizzazione non profit impegnata nella digitalizzazione del tesoro culturale mondiale ha deciso di spendersi per la conservazione dei beni materiali. E British Library lancia un'app per leggere i volumi storici
  • AttualitàInternet Archive, via al prestito digitaleL'organizzazione non profit annuncia la collaborazione con 150 biblioteche canadesi e statunitensi per digitalizzare e preparare al prestito circa 80mila testi. Con l'auspicio che altre biblioteche seguano l'esempio