Intel prepara un autunno di guerra

Fonti vicine al colosso di Santa Clara svelano alcune chicche sui prossimi processori che Intel rilascerà sul mercato, fra cui il successore del Pentium 4 e una versione più economica di Itanium 2

Santa Clara (USA) - La seconda metà dell'anno è il periodo scelto da Intel per lanciare sul mercato Prescott, una nuova generazione di CPU desktop destinata ad introdurre importanti novità tecnologiche. A confermarlo sono alcune fonti vicine ad Intel che negli scorsi giorni hanno fornito qualche dettaglio in più sulla roadmap del chipmaker.

Prescott verrà introdotto ad una frequenza di clock di 3,4 GHz e porterà con sé diverse migliorie, fra cui un nuovo set di istruzioni multimediali SSE e 1 MB di cache L2, una quantità doppia rispetto a quella che equipaggia l'attuale generazione di P4.

Secondo tali fonti, Prescott dovrebbe raggiungere i 3,6 GHz durante il primo trimestre del 2004 per poi proseguire la sua corsa, anche grazie alla tecnologia di processo a 90 nanometri, verso i 4 GHz.
Il P4 a 3,2 GHz, lanciato verso la fine di giugno, sembra dunque destinato ad essere l'ultimo modello dell'attuale generazione di Pentium prima dell'arrivo di Prescott.

Al momento non è ancora chiaro se Intel conserverà, per Prescott, il brand "Pentium 4" oppure, con l'occasione, sceglierà un altro nome (Pentium 5?).

Quel che le fonti sembrano dare per certo, invece, è che il primo modello di Prescott costerà, all'ingrosso, 637$: il suo arrivo avrà la conseguenza di far abbassare il prezzo degli altri processori desktop fino al 35%.

Un anno dopo l'introduzione di Prescott, ovvero durante la seconda metà del 2004, Intel dovrebbe rilasciare i suoi primi chipset in grado di supportare il nuovo bus PCI Express e le memorie DDR2. In questo stesso periodo dovrebbe arrivare anche Tejas, erede diretto di Prescott. Nel 2005 sarà invece la volta di Nehalem, una CPU a 32 bit che dovrebbe oltrepassare la soglia dei 6 GHz di clock.

Sul fronte mobile la maggiore novità sarà data dall'introduzione, durante il terzo trimestre, di un nuovo Pentium M conosciuto con il nome in codice di Dothan. Questo chip, che verrà introdotto con un clock a 1,7 GHz, integrerà 1 MB di memoria cache e, secondo le fonti, dovrebbe essere il primo processore di Intel ad adottare transistor da 90 nanometri: questa caratteristica consentirà a Dothan di passare rapidamente a cache di 2 MB e frequenze di lavoro intorno ai 2 GHz.

Di Dothan arriverà anche una versione a basso voltaggio la cui frequenza di clock partirà da 1,2 GHz.

A partire dal primo trimestre del 2004 Intel dovrebbe dare una spintarella alle prestazioni dei Mobile Celeron introducendo un modello a 1,3 GHz con bus di sistema a 400 MHz e 512 KB di cache L2. Nello stesso periodo dovrebbe fare capolino anche una versione ultra-low voltage con bus a 800 MHz.

Per quanto riguarda i processori per i server, la novità più imminente è rappresentata da Deerfield, nome in codice di una versione di Itanium 2 a basso voltaggio indirizzata ai sistemi a 64 bit a basso costo, come server dual-processor e workstation low-end. Il chip, che girerà a 1 GHz e adotterà 1,5 MB di cache, dovrebbe debuttare sul mercato durante il terzo trimestre ad un prezzo intorno ai 750$, sensibilmente inferiore rispetto agli oltre 1.300$ necessari per acquistare il più economico fra i modelli di Itanium 2.

Con Deerfield, Intel corteggia in particolar modo il segmento dei server blade e rack e, nell'ugual tempo, introduce nella propria offerta di chip a 64 bit un prodotto che può competere più da vicino, in termini di costi, con l'Opteron di AMD.
TAG: hw
115 Commenti alla Notizia Intel prepara un autunno di guerra
Ordina
  • Quand'e' che la massa smettera' di correre dietro ai MHZ e cominciera' a parlare di MFlop?

    non+autenticato
  • perché, peggio dei Mhz dipendono dall'architettura del processore, dal programma di bench, dalla motherboard (i Mflop risentono molto della banda passante, anche se ormai non dovrebbe essere un problema, visto che ste RAM hanno ben + apertura del throughtput di una CPU...) e dall'OS che te lo fa girare...

    Meglio degli indici seppur poco accurati che permettano di comparare sulla velocità "bruta" piuttosto che un test sulle operazioni floating point facilmente manipolabile.

    Inoltre calcola che i MFlops non sono tutto nella potenza di calcolo... Se poi le operazioni cogli interi sono molto più lente allora il PC nell'utilizzo generale sarà una chiavica (si usano molti più interi di quanti uno pensi, nei softwareSorride ).
    Diciamo che i Mhz seppur in modo molto generico tendono a sottolineare un uso generico della CPU e di solito nel caso dell'Athlon vengono tirati fuori usando una selezione di pacchetti software e programmi di bench e comparando i risultato con le architetture intel di riferimento.
    non+autenticato
  • and PowerPC looks like it is going to increasingly become a real, valid alternative to x86 CPUs both matching and exceeding the performance without the increasingly important power consumption or heat issues."

    http://www.osnews.com/story.php?news_id=3997&page=...

    Condivido!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > and PowerPC looks like it is going to
    > increasingly become a real, valid
    > alternative to x86 CPUs both matching and
    > exceeding the performance without the
    > increasingly important power consumption or
    > heat issues."
    >
    > http://www.osnews.com/story.php?news_id=3997&
    >
    > Condivido!

    X86 ha problemi ?
    ahahahahahhahahahahahahha...

    AthlonXP.

    P4 northwood.

    Xeon.

    Itanium.

    Opteron.

    se i problemi fossero sempre questi camperei fino a 200 anni...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > and PowerPC looks like it is going to
    > > increasingly become a real, valid
    > > alternative to x86 CPUs both matching and
    > > exceeding the performance without the
    > > increasingly important power consumption
    > or
    > > heat issues."
    > >
    > >
    > http://www.osnews.com/story.php?news_id=3997&
    > >
    > > Condivido!
    >
    > X86 ha problemi ?
    > ahahahahahhahahahahahahha...
    >
    > AthlonXP.
    >
    > P4 northwood.
    >
    > Xeon.
    >
    > Itanium.
    >
    > Opteron.
    >
    > se i problemi fossero sempre questi camperei
    > fino a 200 anni...


    evidentemente non hai capito...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > evidentemente non hai capito...

    Ho capito che è una trollata.

    X86 gode di ottima salute, te lo dimostra il fatto che come architettura, pur retrograda, regna.
    funziona bene, ha elevate prestazioni, costa poco...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > evidentemente non hai capito...
    >
    > Ho capito che è una trollata.
    >

    l'inglese lo capisci? leggi...

    "x86 is running into problems and PowerPC looks like it is going to increasingly become a real, valid alternative to x86 CPUs both matching and exceeding the performance without the increasingly important power consumption or heat issues."


    > X86 gode di ottima salute, te lo dimostra il
    > fatto che come architettura, pur retrograda,
    > regna.
    > funziona bene, ha elevate prestazioni, costa
    > poco...

    ...la mia macchina va a benzina, costa poco ed ha elevate prestazioni...

    ...ma non vuol dire che non ci possa essere di meglio in giro, ...semplicemente ci è stato imposto di guidare un motore a scoppio, grazie a perverse logiche di mercato...

    Intel e AMD (specialmente quest'ultima) sarebbero passate a RISC molte anni fa, ma la retrocompatibilità (ed in parte anche Microzzoz) hanno sempre impedito a tutte e due di seguire la scelta di Apple e dare un taglio al passato...

    ...quindi si sono lambiccate il cervello nel cercare una soluzione ed aggirare la "obsoleta" tecnologia CISC, e devo dire con successo visti i risultati, dato che stiamo qui a parlare ancora di CISC e RISC...

    d'altronde è difficile spiegare ad un pubblico "home" che i nuovi PC (RISC) sono veloci ma non compatibili con i vecchi giochi...e poi Microsost avrebbe dovuto dare il suo benestare (ed un Windows RISC) cosa che non è mai avvenuta...
    non+autenticato
  • RISC, CISC....ma sei convinto di conoscere la differenza??? Non si parla piu' di questa netta distinzione almeno dalla meta' degli anni '90.
    I processori moderni di classe x8 sono dei CRISC (se proprio vogliamo mantenere questa manichea divisione) che, mantendendo un frontend x86 compatibile, ben poco hanno a che fare con l'architettura CISC...
    E poi, a voler leggere bene, sei proprio convinto che i PPC970 di IBM (ovvero i G5) siano cosi' RISC??? E le Altivec dove le mettiamo??? E' un po di tutti la corsa ad accrescere il set di istruzioni dei processori (SSE, SSE2, 3dNow!, Altivec...): cosa c'entra col risc questa cosa???

    Lunga vita a x86, che si dimostra ancora l'architettura di riferimento, per costi e prestazioni (vedere come Apple abbia truccato ad arte i benchmark del G5 che nasce gia' morto).

    ZioBill
    ***campagna nazionale contro linux, apple, open source e tutto cio' che si discosti dal monopolio vincente wintel***

    - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > evidentemente non hai capito...
    > >
    > > Ho capito che è una trollata.
    > >
    >
    > l'inglese lo capisci? leggi...
    >
    > "x86 is running into problems and PowerPC
    > looks like it is going to increasingly
    > become a real, valid alternative to x86 CPUs
    > both matching and exceeding the performance
    > without the increasingly important power
    > consumption or heat issues."
    >
    >
    > > X86 gode di ottima salute, te lo dimostra
    > il
    > > fatto che come architettura, pur
    > retrograda,
    > > regna.
    > > funziona bene, ha elevate prestazioni,
    > costa
    > > poco...
    >
    > ...la mia macchina va a benzina, costa poco
    > ed ha elevate prestazioni...
    >
    > ...ma non vuol dire che non ci possa essere
    > di meglio in giro, ...semplicemente ci è
    > stato imposto di guidare un motore a
    > scoppio, grazie a perverse logiche di
    > mercato...
    >
    > Intel e AMD (specialmente quest'ultima)
    > sarebbero passate a RISC molte anni fa, ma
    > la retrocompatibilità (ed in parte anche
    > Microzzoz) hanno sempre impedito a tutte e
    > due di seguire la scelta di Apple e dare un
    > taglio al passato...
    >
    > ...quindi si sono lambiccate il cervello nel
    > cercare una soluzione ed aggirare la
    > "obsoleta" tecnologia CISC, e devo dire con
    > successo visti i risultati, dato che stiamo
    > qui a parlare ancora di CISC e RISC...
    >
    > d'altronde è difficile spiegare ad un
    > pubblico "home" che i nuovi PC (RISC) sono
    > veloci ma non compatibili con i vecchi
    > giochi...e poi Microsost avrebbe dovuto dare
    > il suo benestare (ed un Windows RISC) cosa
    > che non è mai avvenuta...
    non+autenticato
  • > Lunga vita a x86, che si dimostra ancora
    > l'architettura di riferimento, per costi e
    > prestazioni (vedere come Apple abbia
    > truccato ad arte i benchmark del G5 che
    > nasce gia' morto).
    >
    > ZioBill
    > ***campagna nazionale contro linux, apple,
    > open source e tutto cio' che si discosti dal
    > monopolio vincente wintel***
    >

    la finiamo di dire cosa stupide? e di gettare fango su una società solo xche non ci piace? se i benchmark fossero truccati Intel gli avrebbe già fatto causa...

    > - Scritto da: Anonimo
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > >
    > > > - Scritto da: Anonimo
    > > > > evidentemente non hai capito...
    > > >
    > > > Ho capito che è una trollata.
    > > >
    > >
    > > l'inglese lo capisci? leggi...
    > >
    > > "x86 is running into problems and PowerPC
    > > looks like it is going to increasingly
    > > become a real, valid alternative to x86
    > CPUs
    > > both matching and exceeding the
    > performance
    > > without the increasingly important power
    > > consumption or heat issues."
    > >
    > >
    > > > X86 gode di ottima salute, te lo
    > dimostra
    > > il
    > > > fatto che come architettura, pur
    > > retrograda,
    > > > regna.
    > > > funziona bene, ha elevate prestazioni,
    > > costa
    > > > poco...
    > >
    > > ...la mia macchina va a benzina, costa
    > poco
    > > ed ha elevate prestazioni...
    > >
    > > ...ma non vuol dire che non ci possa
    > essere
    > > di meglio in giro, ...semplicemente ci è
    > > stato imposto di guidare un motore a
    > > scoppio, grazie a perverse logiche di
    > > mercato...
    > >
    > > Intel e AMD (specialmente quest'ultima)
    > > sarebbero passate a RISC molte anni fa, ma
    > > la retrocompatibilità (ed in parte anche
    > > Microzzoz) hanno sempre impedito a tutte e
    > > due di seguire la scelta di Apple e dare
    > un
    > > taglio al passato...
    > >
    > > ...quindi si sono lambiccate il cervello
    > nel
    > > cercare una soluzione ed aggirare la
    > > "obsoleta" tecnologia CISC, e devo dire
    > con
    > > successo visti i risultati, dato che
    > stiamo
    > > qui a parlare ancora di CISC e RISC...
    > >
    > > d'altronde è difficile spiegare ad un
    > > pubblico "home" che i nuovi PC (RISC) sono
    > > veloci ma non compatibili con i vecchi
    > > giochi...e poi Microsost avrebbe dovuto
    > dare
    > > il suo benestare (ed un Windows RISC) cosa
    > > che non è mai avvenuta...
    non+autenticato
  • ma ziobill è veramente così, o è solo uno che da mesi gioca a prenderci in giro? Io non mi capacità che possa esistere gente così ****** da amare follemente i monopoli...
    non+autenticato
  • > Itanium.

    Ok il resto, ma l'Itanium NON è proprio x86!!!! Nè compatibile, nè come architettura!
  • tutti quanti avrete un processore paragonabile al G5,
    non dovete risentirvi appena sarete pronti ci arriverete tutti.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > tutti quanti avrete un processore
    > paragonabile al G5,
    > non dovete risentirvi appena sarete pronti
    > ci arriverete tutti.

    Beh, basta aspettare 4-5 mesi, poi voi avrete ancora il g5, e tutto il resto del mondo andra' avanti con il progresso e voi avrete il g5 e starete ancora anni con un processore inferiore, e in un lontano futuro stivgiobs (altri 4-5 anni) uscira' con un nuovo processore, e intanto il mondo e' andato avanti con piu' potenza
    non+autenticato
  • si certo in ambito informatico la apple ha sempre fatto retroguardia..

    non ti preoccupare ce l'hai piu' veloce tu
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > tutti quanti avrete un processore
    > > paragonabile al G5,
    > > non dovete risentirvi appena sarete pronti
    > > ci arriverete tutti.
    >

    mega trollata e lo dico senza problema quale macuser che sono

    > Beh, basta aspettare 4-5 mesi, poi voi
    > avrete ancora il g5, e tutto il resto del
    > mondo andra' avanti con il progresso e voi
    > avrete il g5 e starete ancora anni con un
    > processore inferiore, e in un lontano futuro
    > stivgiobs (altri 4-5 anni) uscira' con un
    > nuovo processore, e intanto il mondo e'
    > andato avanti con piu' potenza

    e questa mega trollata non è da meno.
    Bastava qualche clic per accorgersi che la cpu è di IBM che non è l'ultimo arrivato nel campo e che collabora strettamente con AMD in materia.

    Quanto al processore inferiore...scusa ma rispetto a cosa?
    conosci quello che critichi o confermi di mega trollare?

    non+autenticato
  • > mega trollata e lo dico senza problema quale
    > macuser che sono

    beh "mega" non mi sembra, che sia una trollata non discuto, da qualche giorno, ( da quando e' uscito quell'articolo sul G5 ) c'e' in giro un sacco di gente nervosa qui, spero che al piu' presto gli intelnauti tornino sicuri della loro superiorita', perche' quando le persone si sentono vincenti non sanno perdere con un po' di classe

    > > Beh, basta aspettare 4-5 mesi, poi voi
    > > avrete ancora il g5, e tutto il resto del
    > > mondo andra' avanti con il progresso e voi
    > > avrete il g5 e starete ancora anni con un
    > > processore inferiore, e in un lontano
    > futuro
    > > stivgiobs (altri 4-5 anni) uscira' con un
    > > nuovo processore, e intanto il mondo e'
    > > andato avanti con piu' potenza
    >
    >   e questa mega trollata non è da meno.
    > Bastava qualche clic per accorgersi che la
    > cpu è di IBM che non è l'ultimo arrivato nel
    > campo e che collabora strettamente con AMD
    > in materia.

    e infatti un pollo l'ho trovato subito, ma non c'e' gusto a discutere con uno che "intanto il mondo e' andato avanti con piu' potenza"

    confesso, e' la prima volta che trolleggio, ma sembra che si divertano cosi tanto tutti quanti.
    non+autenticato

  • > > Beh, basta aspettare 4-5 mesi, poi voi
    > > avrete ancora il g5, e tutto il resto del
    > > mondo andra' avanti con il progresso e voi
    > > avrete il g5 e starete ancora anni con un
    > > processore inferiore, e in un lontano
    > futuro
    > > stivgiobs (altri 4-5 anni) uscira' con un
    > > nuovo processore, e intanto il mondo e'
    > > andato avanti con piu' potenza
    >
    >   e questa mega trollata non è da meno.
    > Bastava qualche clic per accorgersi che la
    > cpu è di IBM che non è l'ultimo arrivato nel
    > campo e che collabora strettamente con AMD
    > in materia.

    Che fa la ibm sviluppa in proprio il g5 e glielo monta pure alla apple a spese proprie? Guarda che stiv paga la ibm per fare quello che fa, non e' che se ne e' uscita da sola col processore g5 col fiocchettino sopra da regalare a stiv, se stiv non ha un becco di un quattrino per far continuare la ricerca e lo sviluppo del processore questo non andra' avanti, mica prende l'8 per mille...

    > Quanto al processore inferiore...scusa ma
    > rispetto a cosa?
    > conosci quello che critichi o confermi di
    > mega trollare?

    Anche il g4 era il miglior processore del mondo eppure ha fatto il suo tempo no? Sei daccordo? Fra due anni il g5 sara' un processore mediocre e basta, o non sei convinto di cio?   Se non sei convinto non mi rispondere proprio perche' il mega troll sei tu allora
    non+autenticato

  • > Anche il g4 era il miglior processore del
    > mondo eppure ha fatto il suo tempo no? Sei
    > daccordo? Fra due anni il g5 sara' un
    > processore mediocre e basta, o non sei
    > convinto di cio?   Se non sei convinto non
    > mi rispondere proprio perche' il mega troll
    > sei tu allora

    Io sono convinto che IBM non ha fatto il G5 per stiv-giobs
    ma lo fa per il suo mercato, quale produttore di processori.
    Così come il supporto a Linux, non è un regalo alla comunità, ma lo fà sempre per il suo mercato, questa volta quello dei server.
    Questo processore è anche una risposta di IBM al mercato della fascia medio-bassa delle workstation, server blade e delle render farm, dove intel sta guadagnando consensi.
    Penso anche che tra 2 anni il G5 come lo vediamo ora sarà sicuramente mediocre, ma penso che nel frattempo verrà aggiornato...attenzione ragazzi, dietro non c'è motorola, che ormai ha abbandonato la sezione PPC, c'è BIG Blue.
    Anche l'architettura x86 è nata da lei, ma a quei tempi non ci credeva (peccato!), ed ha commissionato una piccola (allora) startup americana di nome Intel la produzione di chip basati su tale architettura.
    Pensi che se tale architettura fosse stata veramente
    valida non ci avrebbe creduto allora?


    Pier
    non+autenticato
  • hmm spero sia chiaro a tutti che qui stiamo trollando in 3.
    io sono quello che ha cominciato e non uso apple, qui i PC montano WIN2000 e fino a qualche mese fa ce li davano con un lucchetto nel floppy...

    notavo che ci sono in giro un sacco di ragazzini che pur di sentirsi vincenti sposano cause veramente ridicole.

    vediamo

    juve (microsoft) - chievo ( una qualunque software house con meno del 50% di utenti sul totale) 1 a 0 non fa ridere e non e' neppure divertente.

    ma chievo 1 juve 0 e' un'umiliazione, capisci?
    tu gia' ti sei messo a prendere le parti di uno che vuole vincere sempre e tutti, almeno non fare l'arrogante.
    e poi che vuoi che argomenti scusa? ci sono diverse architetture saranno adatte ad impieghi diversi no?
    ah ho capito a te di quello che fanno gli altri non ti interessa giusto?

    ps il paragone calcistico e' solo per semplificare, non mi piace il calcio.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > tutti quanti avrete un processore
    > > paragonabile al G5,
    > > non dovete risentirvi appena sarete pronti
    > > ci arriverete tutti.
    >
    > Beh, basta aspettare 4-5 mesi, poi voi
    > avrete ancora il g5, e tutto il resto del
    > mondo andra' avanti con il progresso e voi
    > avrete il g5 e starete ancora anni con un
    > processore inferiore, e in un lontano futuro
    > stivgiobs (altri 4-5 anni) uscira' con un
    > nuovo processore, e intanto il mondo e'
    > andato avanti con piu' potenza

    http://www.osnews.com/story.php?news_id=3997&page=...

    "In the high end markets, RISC CPUs from HP, SGI, IBM and Sun still dominate. x86 has never been able to reach these performance levels even though they are sometimes a process generation or two ahead. RISC vendors will always be able to make a faster, smaller CPUs. Intel however can make many more CPUs for less. "


    ripeto

    "RISC vendors will always be able to make a faster, smaller CPUs."

    e ancora

    " x86 is running into problems and PowerPC looks like it is going to increasingly become a real, valid alternative to x86 CPUs"


    ma fatela finita....siete patetici....
    non+autenticato

  • > http://www.osnews.com/story.php?news_id=3997&
    >

    spamming per spamming
    ci tengo a smentirti
    ormai e' una questione di principioOcchiolino

    http://www.sgi.com/servers/altix/

    Ciao
    maks
    179
  • - Scritto da: maks
    >
    > >
    > http://www.osnews.com/story.php?news_id=3997&
    > >
    >
    > spamming per spamming
    > ci tengo a smentirti
    > ormai e' una questione di principioOcchiolino
    >
    > http://www.sgi.com/servers/altix/
    >
    > Ciao


    www.macitynet.it/macity/aA12992/index.shtml
    "Pixar passa a Linux e Intel"

    leggo testualmente:
    "I motivi di questa migrazione sono presto spiegati in due fattori: il costo assai meno elevato di sistemi dotati di processori Intel e AMD con Linux rispetto a macchine Sun o SGI con Unix, e le prestazioni, ormai di fatto molto simili. "

    esistono le eccezioni... non dico il contrario...

    dico solo che in questi forum sono saltati i nervi a tutti quando si sono accorti che le loro macchinette sono state surclassate dal G5 tutto qui...
    non+autenticato

  • Con un bel P4 a 3.6GHz da 80W di dissipazione quest'inverno non c'è nemmeno bisogno di accendere il riscaldamento, basta avviare lo screensaver "caminetto scoppiettante" e avvicinare le mani al vostro nuovo PC per scaldarvi al tepore della vostra nuova stufetta tecnologica.

    P.S: una cuffia antirumore è raccomandabile per evitare lo stress da ventole.....

    Attenti a non scottarvi.
    Tamerlano
















    non+autenticato
  • *** MAC TROLL DETECTED ***
    non+autenticato
  • Non c'è bisogno di essere un troll o un macista basta un athlon 2.4 o 2.6 di ultima generazione (e qui ci sarebbe da discutere sul fatto che gli stessi modelli quando erano il top della gamma era poco + degli scaldapizzette e questi, che ormai sono considerati "vecchi" lavorano meglio dei loro cugini appena usciti di fabbrica all'epoca considerati top e sono anche più ecologici ed efficenti) e con una semplice ventolina da 3000-4000rpm (silenziosa) o un semplice dissipatore passivo totalmente in rame (come il mio) si ha il core tra i 35 e i 40 gradi (che non sono molti neanche per uno stereo). Certo rimane il problema di quel brutto cubone di metallo sopra il processore, ma se non fa rumore (specie se accoppiato ad una bella ATI coi loro microdissipatori e le ventoline praticamente solo accessorie) ed ecco un pc ragionevolmente performante e silenzioso. Il mio vecchio Athlon 850 stava fisso intorno ai 70 gradi... E' stata l'ultima volta (anche col P3 c'ero cascato) che mi sono impoverito per un PC di ultimissima generazione (io li chiamo ormai scaldapizzette) per trovarmi spesso e volentieri con PC che di estate impazzivano o semplicemente erano impossibili da avvicanare per via del caldo.

    Il problema è che non esistono P4 o schede NVIDIA anche di fascia medio bassa e ottimizzati a dovere che mantengano le stesse caratteristiche di silenziosità e efficenza (nonché rispetto dell'ambiente). Anche se si rimane comunque su pezzi di HW di tutto rispetto!

    A chi il P4 (o l'Athlon) rumorosi e esosi in terminte di calore: occhio alla manutenzione della ventola! Se fa troppo rumore è perché state mangiando i cuscinetti e il lubrificante è evaporato. Per esperienza diretta consiglio di lasciare perdere le orb (i dissi tondeggianti che hanno la ventola poco sopra il core, separata da qualche mm di metallo e tutte le alette intorno), se tenete il pc acceso per molto tempo la ventola vi si tosta letteralmente (specie se avete uno scaldapizzette) e non c'è verso di farla funzionare decentemente. I dissi migliori sono quelli quadrati con la ventola in cima, che non subisce un'eccessivo stress termico e ha una superficie scambiante maggiore. Inoltre occhio anche al prezzo. Essendoci dissi per tutti i prezzi spesso si compera per quello che si spende (anche se i dissi da maniaco per 50-100 euro secondo me iniziano ad essere gadget piuttosto che prodotti utili, siamo al think geek in quel caso). Un dissi che costa 10 euro spesso non dura + di un 6-7 mesi in uso continuo anche con manutenzioni periodiche prima di diventare rumoroso.
    Spenderci un po' di più (o magari comperare solo le ventole di qualità superiore) aumenta l'affidabilità e l'usura progressiva della ventola (che fa aumentare le vibrazioni nel case e la rumorosità totale del PC).
    Io consiglio "revisione" e lubrificazione della ventola almeno una volta al mese, e se vi capita almeno una volta a settimana con un pennelletto o una piccola aspirapolverina di precisione liberare la polvere che si accumula intorno alle alette e nella ventola stessa è la polvere che si deposita nel cuscinetto che raschiando fa fare ai dissi quei rumoracci.

    Se poi trovate questi fenomenali dissi passivi in rame con microalettature provateli, sono fenomenali, specie se avete una CPU con un core che non diventa incandescente... Esistono anche per le schede video!
    non+autenticato
  • cioè, tu mi stai dicendo che SE sto attento a comprare una CPU non di ultimissima generazione e SE ci aggiungo dissipatori di buona qualità e SE li revisiono una volta al mese (giovanotto, mi da anche una pulitina al vetro dopo che ha controllato l'olio?) ALLORA, FORSE, ottengo un PC che riesce insieme ad essere silenzioso e non andare a fuoco?

    Cazzo, poi dicono che i Mac costano troppo, sarà anche vero ma almeno non richiedono di cambiare l'olio alle ventole... Fan Apple
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > cioè, tu mi stai dicendo che SE sto attento
    > a comprare una CPU non di ultimissima
    > generazione e SE ci aggiungo dissipatori di
    > buona qualità e SE li revisiono una volta al
    > mese (giovanotto, mi da anche una pulitina
    > al vetro dopo che ha controllato l'olio?)
    > ALLORA, FORSE, ottengo un PC che riesce
    > insieme ad essere silenzioso e non andare a
    > fuoco?
    >
    > Cazzo, poi dicono che i Mac costano troppo,
    > sarà anche vero ma almeno non richiedono di
    > cambiare l'olio alle ventole... Fan Apple

    Sei fuori strada, quella configurazione e' una cosa di lusso, un normale pc, con dissipatore e ventola di serie va benissimo anche d'estate (senza condizionatore) e fa un rumore accettabile. Certo poi se uno tiene il pc sotto la scrivania appoggiato per terra e pulisce casa o ufficio una volta al mese puo' essere che la ventola si inceppa o gira male e cosi' la cpu si surriscalda, se uno invece si fa un pc fatto bene (nel senso che se lo assembla come gli piare e piace [fallo col mac]) lo vuole particolarmente silenzioso e che tenga bassa la temperatura al posto di comprare la ventola e dissipatore standard ne compra uno migliore e piu' efficiente, questione di qualche euro in piu', ma io ho visto e usato molti pc normalissimi senza nessuna precauzione che sono andati avanti nelle condizioni di caldo piu' estreme (tipo nelle soffitte sotto tetto in agosto tenendolo acceso per settimane) per anni senza mai dare un problema.

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > cioè, tu mi stai dicendo che SE sto
    > attento
    > > a comprare una CPU non di ultimissima
    > > generazione e SE ci aggiungo dissipatori
    > di
    > > buona qualità e SE li revisiono una volta
    > al
    > > mese (giovanotto, mi da anche una pulitina
    > > al vetro dopo che ha controllato l'olio?)
    > > ALLORA, FORSE, ottengo un PC che riesce
    > > insieme ad essere silenzioso e non andare
    > a
    > > fuoco?
    > >
    > > Cazzo, poi dicono che i Mac costano
    > troppo,
    > > sarà anche vero ma almeno non richiedono
    > di
    > > cambiare l'olio alle ventole... Fan Apple
    >
    > Sei fuori strada, quella configurazione e'
    > una cosa di lusso, un normale pc, con
    > dissipatore e ventola di serie va benissimo
    > anche d'estate (senza condizionatore) e fa
    > un rumore accettabile. Certo poi se uno
    > tiene il pc sotto la scrivania appoggiato
    > per terra e pulisce casa o ufficio una volta
    > al mese puo' essere che la ventola si
    > inceppa o gira male e cosi' la cpu si
    > surriscalda, se uno invece si fa un pc fatto
    > bene (nel senso che se lo assembla come gli
    > piare e piace [fallo col mac]) lo vuole
    > particolarmente silenzioso e che tenga bassa
    > la temperatura al posto di comprare la
    > ventola e dissipatore standard ne compra uno
    > migliore e piu' efficiente, questione di
    > qualche euro in piu', ma io ho visto e usato
    > molti pc normalissimi senza nessuna
    > precauzione che sono andati avanti nelle
    > condizioni di caldo piu' estreme (tipo nelle
    > soffitte sotto tetto in agosto tenendolo
    > acceso per settimane) per anni senza mai
    > dare un problema.
    >
    mah mi pare surreale...si continua ad ignorare che la maggioranza dei computer venduti sono di marca (Dell, HP e via dicendo) e non assemblati realizzati da appassionati in informatica.
    Questi discorsi sono marginali in quanto si riferiscono ad una nicchia di persone e non alla maggioranza del mercato.
    non+autenticato

  • > mah mi pare surreale...si continua ad
    > ignorare che la maggioranza dei computer
    > venduti sono di marca (Dell, HP e via
    > dicendo) e non assemblati realizzati da
    > appassionati in informatica.
    > Questi discorsi sono marginali in quanto si
    > riferiscono ad una nicchia di persone e non
    > alla maggioranza del mercato.

    Beh, i Dell e HP hanno ottimi sistemi di refrigerazioneSorride i problemi ce l'hai quando il pc lo prendi dal negoziuccio d'informatica sotto casa che per spender meno ti ci mette la roba piu' economica e scarsa, oppure certe offerte speciali delle catene d'informatica nazionali (ma non voglio fare nomi)
    non+autenticato
  • a parte che il mercato degli assemblati, e' molto piu' grosso del mercato di qualsiasi altro computer di marca, parlo di tutti gli assemblatori messi assieme come tante formichine .. che certi assemblatori sono dei zappa-terra fuori posto e' vero, a volte vedo cose da chiodi, ma non lo sono tutti, io personalmente mi rifiuto di comprare/montare o consigliare hardware al di sotto di un certo livello di qualita' e quando assemblo assemblo al meglio delle possibilita', tutte le viti (sembra stupido ma certi zappa terra lesinano anche sulle viti) cablo tutti i cavi che sono sempre TUTTI legati e ancorati con una fascetta etc...
    non+autenticato
  • anche io ho usato svariati PC negli anni, sia assemblati (da me o da altri) sia di marca. Ed ho visto sempre PC capacissimi di funzionare anche con il caldo, ma sempre rumorosi (sempre di diversi ordini di grandezza più rumorosi dei Macintosh (tranne il malaugurato g4 "vortex" di due upgrade fa). Il mac non hai bisogno di customizzarlo, né di fare attenzione ai pezzi che compri, né di cambiare l'olio alle ventole, è già silenzioso di suo, e ti garantisce un'affidabilità media comunque superiore ad un PC. Tante piccole cose, che naturalmente si pagano... il che non vuol dire che non valgano i soldi che costano.
    non+autenticato
  • pensate solo, quando comparate i prezzi e il rapporto prezzo/prestazioni fra mac e pc:
    - 1 case buono come quello dei mac (ma non altrettanto bello) 300-350 euro (coolermaster ad esempio)
    - 1 alimentatore da 400 watt di ottima qualità (per non fare rumore serve che sia di OTTIMA qualità) 100 euro
    - tutto l'impianto di dissipazione di ottima qualità (idem come sopra) per processore, case, hard disk e volendo scheda video, 150 euro

    Tolti questi 600 euro, fatevi i conti di quale pc riuscite a comprare al prezzo di un macintosh... poi certo, se volete un computer-galleria del vento, lo pagate meno...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Con un bel P4 a 3.6GHz da 80W di
    > dissipazione quest'inverno non c'è nemmeno
    > bisogno di accendere il riscaldamento, basta
    > avviare lo screensaver "caminetto
    > scoppiettante" e avvicinare le mani al
    > vostro nuovo PC per scaldarvi al tepore
    > della vostra nuova stufetta tecnologica.
    >
    > P.S: una cuffia antirumore è raccomandabile
    > per evitare lo stress da ventole.....
    >
    > Attenti a non scottarvi.
    > Tamerlano

    Quello era il willamette... un northwood non supera i 55.
    Informati prima di trollare buffone ridicolo.
    non+autenticato
  • Tanto, lo so, ce l'hanno in magazzino già testato... solo che ce lo daranno tra 4 anni quando avranno commercializzato un'altra ventina di processori intermedi.
    Qualcosa mi ricorda i telefonini....
    non+autenticato
  • Seni, ma cosa pensi ci sia dentro?

    Guarda che stiamo ancora usando il Pentium II, solo un po' più pompato... è dai tempi del PII che le GRANDI INNOVAZIONI TECNOLOGICHE sono una manciata di istruzioni in più, una carriola di megahertz e una cache raddoppiata!

    Qualcuno si ricorda il salto concettuale tra il 486 e il Pentium? O meglio ancora, quello tra il Pentium e il Pentium II...

    ma forse parlo al vento...

    intanto uso AMD che almeno si è sbattuta per proporre una tecnologia diversa e realmente compatibile con X86!
    Sfido chiunque a dire che non si siano impegnati per l'innovazione!

    E adesso usciranno con una CPU davvero NUOVA, quantomeno nel parallelismo... quantomeno!

    Infamia e vergogna su Intel che tenta di spremerci come vacche da latte con macchine vecchie di quasi dieci anni! Puah!

    .oO Kermit Oo.
  • ti ricordo che amd è un architettura compatibile con x86, x86 ha 20 anni quasi, il che significa che pure amd usa un architettura vecchia di 20, e ti ricordo anche che il nuovo processore a 64bit di amd è un estenzione dell'x86, quindi un reciclaggio

    mentre vorrei ricordarti che il nuovo processore a 64bit di intel è architettura ia64, completamente ridisegnata e rinnovata, e centinaia di volte migliore all'x86-64 (che altro non è che x86 con i registri a 64bit), primo perché è totalmente risc, e secondo perché presenta tantissime novità

    perché x86-64 ha avuto più successo? perché al mondo è pieno di coder pigri che vogliono restare legati al passato, bisogna evolversi!!!! bisogna fare un taglio diretto col passato, sennò facciamo come windows 98, dove il 70% del kernel è a 16bit, il taglio netto c'è stato con win nt, ma ovviamente va a discapito della compatibilità, ma ad un certo punto... chi se ne frega della compatibilità!!!! ormai x86 ha fatto il suo glorioso tempo, è stata l'architettura più vincente della storia, ma ora BASTA! ormai è troppo vecchia per le attuali richieste, serve un architettura fresca e rinnovata, che sia realmente nuova, e su questo punto di vista, la ia64 è un capolavoro di ingegneria, speriamo che la gente inizi a capire come stanno le cose, e la smetta di fare stupide guerre
    non+autenticato

  • > perché x86-64 ha avuto più successo? perché
    > al mondo è pieno di coder pigri che vogliono
    > restare legati al passato, bisogna
    > evolversi!!!! bisogna fare un taglio diretto

    beh insomma
    piu' che altro perche' il mondo e' pieno di software x86 regolarmente pagato e funzionante che la gente vuole continuare ad usare
    quindi o si fa come apple che ha messo un layer di compatibilita' software nell'OS o si fa un layer di compatibilita HW
    non c'e' scampo

    ciao
    non+autenticato
  • esatto ti do pienamente ragione, ma è per questo che nell'ia64 c'è la compatibilità binaria con x86
    non+autenticato
  • Io non penso che ce li abbiano pronti.

    Pensa al discorso del calore.

    Sia Intel che AMD quando tirano fuori i nuovi mostri sono quasi sempre prime revisioni, ai limiti dell'efficenza pratica (a volte sprecano in calore la metà della potenza assorbita).
    Al di la dei discorsi tecnologici sul fatto che i processori AMD a parità di dissipazione scaldano molto meno avendo un'architettura più nuova e meno schiava del passato, è comunque vero che lo stesso processore, dopo quelle 20-30 revisioni prima di diventare una CPU di fascia media consuma molto meno, scalda molto meno e, se comparato al suo antenato appena uscito è anche molto + efficente!
    E questo vale per tutti i prodotti informatici, anche per le schede madri e l'altro hardware.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)