Claudio Tamburrino

India, tetto agli SMS contro il telemarketing

Imposto un numero massimo di messaggi inviabili da cellulare per impedire i fastidiosi SMS pubblicitari che proliferano nel paese con un mercato mobile in piena esplosione

Roma - L'autorità indiana che presiede al settore delle telecomunicazioni (TRAI) ha deciso di cercare di porre un freno al telemarketing intervenendo alla radice: un limite agli SMS che ogni giorno può inviare un determinato cellulare.

100 è il tetto massimo per le carte prepagate, 3mila quello per gli abbonamenti a consumo: i limiti dovrebbero permettere di porre un freno all'attività di spamming che infastidisce gli utenti indiani con dozzine di messaggi non desiderati al giorno.

Finora i tentativi di bloccare il telemarketing nel paese erano stati pressoché inutili: il Trai, da ultimo, aveva provato una sorta di registro delle opposizioni a cui gli utenti potevano iscriversi mandando un SMS. Nel frattempo aveva proibito le chiamate e i messaggi tra le nove di sera e le nove di mattina. Ma nulla era servito per ridurre drasticamente il problema che, nel paese con il mercato mobile più in crescita del mondo, riguarda 700 milioni di abbonati.
Claudio Tamburrino
Notizie collegate