Dinox PC

SATA 3.0, controller a confronto

Il supporto alle periferiche Serial ATA 3.0 è ormai abbastanza diffuso. Ma quali sono i chipset che offrono le maggiori performance con i dischi di nuova generazione? Lo decidono i numeri

I due maggiori produttori di chipset hanno ormai reso disponibili le proprie soluzioni con supporto alla terza generazione dello standard Serial ATA che garantisce una banda dati massima teorica di ben 6 Gbit per secondo. Le specifiche SATA 3.0 sono in realtà disponibili da molto tempo, ratificate addirittura nel mese di marzo del 2009, ma è solo ora che il mercato si sta arricchendo di periferiche e sistemi che le supportano.

La revisione 3.0 delle connessioni Serial ATA prevede prestazioni doppie rispetto alla versione 2.0 ma con questa resta pienamente compatibile, tanto dal punto di vista elettrico quanto da quello fisico. A poter sfruttare una banda così elevata, a meno di non guardare a configurazioni RAID multi disco, sono in grado solo gli SSD di ultima generazione che raggiungono velocità di lettura e scrittura pari o superiori ai 500MB/s.

Intel ed AMD offrono attualmente già alcuni chipset che supportano in maniera nativa lo standard SATA 3.0. In particolare la seconda è attiva da tempo in questo settore tanto da avere a disposizione già tre famiglie di prodotti capaci di pilotare le nuove periferiche di memorizzazione. Intel ha invece introdotto il supporto nativo a SATA 6Gbps solo con i chipset della serie 6, modelli P67 e H67 a inizio anno e reiterato la cosa con Z68 qualche mese più tardi.
Abbiamo messo sul banco di prova, dunque, tutti i chipset che supportano lo standard Serial ATA 3.0:

  • AMD 990FX+SB950
  • AMD 890GX+SB850
  • AMD A75
  • Intel Z68

Non abbiamo preso in considerazione più modelli della stessa famiglia in quanto non vi sono variazioni significative per quel che concerne il controller SATA 3.0.

7 Commenti alla Notizia SATA 3.0, controller a confronto
Ordina