Claudio Tamburrino

Se ne va il portavoce del #TunnelGelmini

Dopo la gaffe sui neutrini, il portavoce del Ministro rassegna le dimissioni da quel ruolo. Rimanendo comunque dirigente del ministero. Ma è davvero lui il responsabile dell'accaduto?

Roma - La gaffe del Ministero dell'istruzione di Mariastella Gelmini, che per congratularsi della scoperta scientifica sui neutrini fatta nei giorni scorsi ha dato per esistente un tunnel "tra il Cern e i laboratori del Gran Sasso", miete (almeno in parte) la prima vittima: Massimo Zennaro, dirigente del Ministero, ha dato le sue "irrevocabili" dimissioni dal ruolo di portavoce del Ministro.

Il suo nome era circolato tra quelli indicati come responsabili dell'imbarazzante comunicato.

Difficile stabilire se si tratti realmente del responsabile dell'accaduto. Difficile anche comprendere quale sia stato il processo che ha portato a questa decisione. In ogni caso, da quanto si apprende da fonti giornalistiche, Zennaro lascia il suo incarico di portavoce ma non la qualifica di dirigente (e lo stipendio) del Ministero. (C.T.)
Notizie collegate
  • TecnologiaNeutrini più veloci della luce?I risultati di un esperimento italo-svizzero generano sussulti nella comunità scientifica internazionale: i neutrini sarebbero in grado di viaggiare più veloce della luce. Una scoperta che, qualora confermata, avrebbe una portata storica
  • AttualitàTwitter e il #TunnelGelminiDopo la moschea di Sucate, la politica torna protagonista di una gaffe che scatena l'ironia del Web. Hashtag, polemiche, risposte piccate dal Ministero dell'Istruzione
71 Commenti alla Notizia Se ne va il portavoce del #TunnelGelmini
Ordina
  • Quante panzane si scrivono nei giornali ed ognuno crede solo a quel che vuole o a quello che fa comodo credere. Mi sembra che si voglia ad arte gonfiare un banale caso. Sapeste quante stronzate ho sentito dire da politici della sinistra e nessuno allora si è mai "stracciato le vesti" per l'indignazione, e tanto meno chiesto dimissioni.
    non+autenticato
  • - Scritto da: silvan
    > Quante panzane si scrivono nei giornali ed ognuno
    > crede solo a quel che vuole o a quello che fa
    > comodo credere. Mi sembra che si voglia ad arte
    > gonfiare un banale caso. Sapeste quante stronzate
    > ho sentito dire da politici della sinistra e
    > nessuno allora si è mai "stracciato le vesti" per
    > l'indignazione, e tanto meno chiesto
    > dimissioni

    Beh quindi se ne deduce che sei contento che al potere in Italia ci siano ignoranti che non sanno di cosa parlano e non ammettono neanche i propri errori.

    Non che la cosa mi stupisca, eh.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Robot Pulitore
    > - Scritto da: silvan
    > > Quante panzane si scrivono nei giornali ed
    > ognuno
    > > crede solo a quel che vuole o a quello che fa
    > > comodo credere. Mi sembra che si voglia ad
    > arte
    > > gonfiare un banale caso. Sapeste quante
    > stronzate
    > > ho sentito dire da politici della sinistra e
    > > nessuno allora si è mai "stracciato le
    > vesti"
    > per
    > > l'indignazione, e tanto meno chiesto
    > > dimissioni
    >
    > Beh quindi se ne deduce che sei contento che al
    > potere in Italia ci siano ignoranti che non sanno
    > di cosa parlano e non ammettono neanche i propri
    > errori.
    >
    > Non che la cosa mi stupisca, eh.

    La maggioranza degli italiani ha i politici che si merita... purtroppo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: silvan
    > Quante panzane si scrivono nei giornali ed ognuno
    > crede solo a quel che vuole o a quello che fa
    > comodo credere. Mi sembra che si voglia ad arte
    > gonfiare un banale caso. Sapeste quante stronzate
    > ho sentito dire da politici della sinistra e
    > nessuno allora si è mai "stracciato le vesti" per
    > l'indignazione, e tanto meno chiesto
    > dimissioni.
    Occapito: sei mio cuggino!
    non+autenticato
  • Il ministero che è alla guida dell'istruzione, università e ricerca, da cui dipende il nostro futuro, è ignorante e non sa cosa sta facendo.

    Quante panzane si scrivono nei commenti ed ognuno crede solo a quel che vuole o a quello che fa comodo credere. Mi sembra che si voglia minimizzare e banalizzare una situazione seria. Sapeste quante stronzate ho sentito dire da politici della sinistra, anche se non fanno cucù e non danno del kapò a nessuno e poi non governano. Nessuno si è mai "stracciato le vesti" per l'indignazione, a parte i soliti della destra che li riempiono regolarmente di ogni epiteto spaventapasseri, da "comunista" in poi. Né tanto meno chiesto hanno dimissioni dal ministero anche se quegli screanzati neanche governavano. Ma vi rendete conto? Che gente! Neanche si dimettono dal ministero che non hanno! Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • Errata corrige: Né tanto meno hanno chiesto dimissioni dal ministero, anche se quegli screanzati neanche governavano.

    Che carini che sono! Imbarazzato
    non+autenticato
  • Sapeste quante stronzate
    > ho sentito dire da politici della sinistra

    Dal momento che le dicono loro, dobbiamo giustificare quelle messe in bocca da un cialtrone di dirigente straraccomandato ad un ministro ancora più cialtrone ?

    Stai difendendo l'indifendibile !
  • - Scritto da: silvan
    > Sapeste quante stronzate
    > ho sentito dire da politici della sinistra e
    > nessuno allora si è mai "stracciato le vesti" per
    > l'indignazione, e tanto meno chiesto
    > dimissioni.

    tipo Di Pietro che si beve tutte le panzane che girano in rete, come scie chimiche, signoraggio e altre stupidaggini del genere, e poi via con interrogazioni parlamentari a raffica!
    non+autenticato
  • - Scritto da: bbo
    > - Scritto da: silvan
    > > Sapeste quante stronzate
    > > ho sentito dire da politici della sinistra e
    > > nessuno allora si è mai "stracciato le
    > vesti"
    > per
    > > l'indignazione, e tanto meno chiesto
    > > dimissioni.
    >
    > tipo Di Pietro che si beve tutte le panzane che
    > girano in rete, come scie chimiche, signoraggio e
    > altre stupidaggini del genere, e poi via con
    > interrogazioni parlamentari a
    > raffica!

    Dalla Gelmini e soci dipendono l'istruzione e la ricerca italiane, da Di Pietro no. C'è una certa differenza di responsabilità nei ruoli... Per quelle cose è stato sbeffeggiato anche lui, ma un conto è chiedere un'interrogazione, che nel peggiore dei casi fa al massimo chiarezza, un altro è quando al ministero dell'istruzione dimostrano ogni volta di avere bisogno di istruzione loro per primi, anche in piccole cose che richiedono 5 minuti per almeno avere un'infarinatura. Non si può neanche dire che non abbiano tempo da perdere in queste cose, considerato che quello dovrebbe essere invece il loro mestiere e compito. Invece dimostrano di non sapere neanche cosa stanno facendo, né cosa hanno fra le mani. L'unica cosa che a loro interessa è farsi belli e saltare sul carro dei vincitori, anche quando in realtà non hanno alcun merito e, anzi, hanno fatto più che altro danni.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Incubo Notturno

    > Dalla Gelmini e soci dipendono l'istruzione e la
    > ricerca italiane, da Di Pietro no. C'è una certa
    > differenza di responsabilità nei ruoli...

    potrebbe sempre tornare ad essere ministro... sarebbe opportuno bloccarlo prima che questo avvenga.

    > Per
    > quelle cose è stato sbeffeggiato anche lui,

    non abbastanza!

    > ma un
    > conto è chiedere un'interrogazione, che nel
    > peggiore dei casi fa al massimo chiarezza, un
    > altro è quando al ministero dell'istruzione
    > dimostrano ogni volta di avere bisogno di
    > istruzione loro per primi, anche in piccole cose
    > che richiedono 5 minuti per almeno avere
    > un'infarinatura.

    La Gelmini e il suo portavoce hanno fatto una grande gaffe, invece Di Pietro non fa gaffe, purtroppo alle stupidaggini ci crede sul serio....

    Non credo sia tanto meglio, sai?

    > L'unica cosa che a loro interessa è
    > farsi belli e saltare sul carro dei vincitori,
    > anche quando in realtà non hanno alcun merito e,
    > anzi, hanno fatto più che altro
    > danni.

    La politica funziona così in tutto il mondo, e per tutti i partiti della terra. Non che sia una cosa positiva, eh! Ma non c'è un politico migliore di un altro, in questo senso.
    non+autenticato
  • Credo fermamente che a di pietro non verrà mai proposto il ministero dell'istruzione. Nemmeno berlusconi farebbe una bestialità del genere (e sappiamo di che è capace!). Allo stesso tempo sono convinto che, se anche gli venisse offerto, lo rifiuterebbe immediatamente. (l'uomo ha dei limiti, come ognuno di noi, e credo che sia ben consapevole del suo limite "grammaticale").
    non+autenticato
  • Che bella la coerenza, sbagli: ti dimetti. Magari fosse così per tutti. Chi vuole capire capisca. Ciao
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gerardo Cafarelli
    > Che bella la coerenza, sbagli: ti dimetti. Magari
    > fosse così per tutti. Chi vuole capire capisca.
    > Ciao

    Come no ! Proprio coerente !
    In pratica ha detto: sono un ignorante, la porltrona di direttore generale del Miur non la mollo.


    Avrebbe dovuto dimettersi da tutti gli incarichi al ministero.
    non+autenticato
  • mI SEMBRA ASSURO CHE GENTE CHE STA AL GOVERNO GUADAGNA UN PACCO DI SOLDI E DICE STRONZATE. ANCHE LA GELMINI DOVREBBE DIMETTERSI PERCHE' NON E' LA PRIMA CAVOLATA E NON SARA' SICURAMENTE L'ULTIMA. MA COME CI E' ARRIVATA AL GOVERNO CERTA GENTE ? E' QUELLO CHE CI MERITIAMO
    non+autenticato
  • Non riesco a leggere, è tutto urlato.
    Sembra che ti sia rimasto il caps-lock attaccato.
    A te dedico questa poesia Imbarazzato
    non+autenticato
  • Ti si e' rotto la tastiera?
    harvey
    1481
  • complimenti scrivi malissimo. potresti essere il prossimo ministro dell'istruzione.
    non+autenticato
  • lo stipendio se lo tiene,altro che dimissioni,dovrebbero cacciarlo
    non+autenticato
  • Se penso che i nostri figli sono nelle mani di personaggi del genere, mi viene il voltastomaco.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Franco Cesena
    > Se penso che i nostri figli sono nelle mani di
    > personaggi del genere, mi viene il
    > voltastomaco.

    Possibile che il voltastomaco venga solo a noi, mentre a quelli, qualunque stronzata facciano, sufficiente a farsi dimettere a vita e sotterrarsi dalla vergogna per i resto dei propri giorni in qualunque altro Paese, a loro non fa un baffo. Tanto sono sempre gli altri. Sono comunisti, facinorosi, stumentalizzano, bla bla bla. Loro hanno sempre ragione, anche quando sbagliano. Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • ovvio il voltastomaco viene a te, a me e a lui...ma i restanti 30.000.000 di italiani che vengono imbambolati da raiset, alle urne nel 2013 si ricorderanno degli ultimi 2 mesi di propaganda politica: presidente operaio, calzolaio, pizzaiolo, muratore etc etc...
  • Questo conferma il commento che avevo fatto all'articolo precedente.
    Qui non c'é solo il problema di un ministro ignorante. Ma anche le persone che lo circondano non sono messe meglio.
    Questo significa che anche se la Gelmini é li solo per mettere la firma il ministero dell'universitá e delle ricerca scientifica é guidato da un gruppo di persone spaventosamente ignoranti.
    non+autenticato
  • Ciliegina sulla torta.
    Stando all'articolo della Repubblica la persona in questione ha lasciato l'ufficio stampa, ma Ora continuerà a svolgere l'incarico di direttore generale del Miur .

    Quindi hanno fatto un po' di scena, ma il problema resta.
    non+autenticato
  • - Scritto da: udp
    > Questo conferma il commento che avevo fatto
    > all'articolo
    > precedente.
    > Qui non c'é solo il problema di un ministro
    > ignorante. Ma anche le persone che lo circondano
    > non sono messe
    > meglio.

    Il problema non è tanto l'ignoranza in materia, che è una cosa complessa e specialistica, (oltretutto l'esperimento è ancora tutto da valutare da parte della comunità scientifica) quanto il cattivo gusto di essere voluti saltare sul carro dei vincitori senza averne alcun titolo, cercando di attribuirsi meriti inesistenti e sparando anche sciocchezze.

    Sarebbe bastato congratularsi con i ricercatori del Cern e del Gran Sasso e avrebbero fatto un'ottima figura.
  • Ma certo. Non c'é nessun problema!!
    Li dentro nessuno si é accorto di un errore cosí macroscopico. Questo vuol dire che chi ha potere di decisione non ha neanche pensato di trovarsi almeno un collaboratore che conoscesse un materia complessa e specialistica.
    non+autenticato
  • Mi ricordo di un'altra ministra del csx, tal Giovanna Melandri, che prima voleva buttare fuori dalla Nazionale di Calcio Lippi, Cannavaro e Buffon e, poi, a mondiale concluso vittoriosamente, andò, con suprema faccia a culo a sfilare per le vie di Roma sull'autobus scoperto ....a proposito di salite sul carro dei vincitori
    non+autenticato
  • La cosa più grave potrebbe anche essere questa
    http://cassandralegacy.blogspot.com/2011/09/someth...

    "from the comments received, I think that many people have missed the point of this press release. It is true that the minister made herself ridiculous by claiming the existence of a 750 km long tunnel from Switzerland to Central Italy. But from the viewpoint of a politician, that's nothing of any importance. Their job is not to be approved by scientists; their job is to obtain and keep power, and for this purpose they must appease the lobbies that keep them in power. So, Ms. Gelmini didn't care about how long tunnels are or even if tunnels exist. She cares about something completely different."
    non+autenticato
  • quote sbagliato
    la parte importante è questa
    "Consider the sentence: "this event .. will change the face of modern physics. Exceeding the speed of light is an epochal victory for scientific research around the world." This and the general tone of the press release is the key of the whole story. The minister is saying that the physics we know is all wrong and should be revoluzionized. Why so much enthusiasm about a revolution in physics? Is the minister planning to build a fleet of faster-than-light interstellar spaceships? No, the minister is happy that relativity, a cornerstone of modern physics, has been demonstrated to be wrong (at least in her opinion). And, if relativity is wrong, so could be climate science and many other areas of science that are bothering some powerful lobbies. You see, it is politics, it is a job, a trade and a vocation."
    non+autenticato
  • - Scritto da: udp

    > Qui non c'é solo il problema di un ministro
    > ignorante. Ma anche le persone che lo circondano
    > non sono messe meglio.

    E chi sceglie chi circonda il ministro? Il ministro stesso....
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Precedente | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 4/5 - 22 discussioni)