Claudio Tamburrino

Brevetti, Samsung e Apple verso la pace australiana?

Dopo l'accordo con Microsoft per le licenze Android, Samsung cerca una tregua anche con Cupertino in Australia

Roma - L'ormai infinita guerra che vede contrapposte Samsung ed Apple e che ha al centro le rispettive proprietà intellettuali concludersi almeno nella sua propaggine australiana.

Il fronte aussie era stato aperto da Apple e lì Samsung aveva accettato di rinviare il lancio del suo tablet Galaxy 10.1 fino al pronunciamento del giudice, e solo qualche settimana fa la coreana aveva deciso di agire anche su quel mercato controdenunciando Cupertino per violazione di 7 suoi brevetti.

Ora gli avvocati di Samsung sembrano aver offerto ad Apple un accordo per accelerare l'esordio sul mercato di Galaxy Tab 10.1 e risolvere almeno quel fronte brevettuale.
In piedi rimarrebbero le altre cause che vedono contrapposte le due in Europa, in Corea del Sud e Giappone e negli Stati Uniti. Qui il giudice ha chiesto documenti semplificati alle parti per poter arrivare ad emettere una sentenza quanto prima.

Il team legale di Apple ha dichiarato di aver bisogno di tempo per considerare l'offerta di Samsung.

In Australia, peraltro, Samsung ha già rimosso nei giorni scorsi due funzionalità di Galaxy Tab 10.1 che secondo Apple violavano suoi brevetti.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
4 Commenti alla Notizia Brevetti, Samsung e Apple verso la pace australiana?
Ordina