Kasparov ci riprova (ma teme il peggio)

Il grande campione di scacchi sarà di nuovo lo sfidante dell'ultima novità in fatto di intelligenza artificiale scacchistica. E afferma: presto l'uomo non potrà più vincere sulle macchine

Roma - L'ex campione del mondo di scacchi Garry Kasparov, considerato da molti come il più grande scacchista della storia secondo forse soltanto a Bobby Fisher, ancora una volta è riuscito a proporsi quale portabandiera dell'umanità nello scontro con l'intelligenza, crescente, dei computer.

Kasparov questa volta sfiderà "Fritz", l'ultima creatura sponsorizzata da X3DWorld, che giocherà su una scacchiera virtuale che Kasparov visualizzerà con degli occhiali hi-tech. Per X3DWorld il nodo della faccenda è promuovere le proprie tecnologie 3D.

Sul programma di Fritz si hanno ancora pochi particolari ma si sa che rappresenta una ulteriore evoluzione rispetto a quel Deep Junior a cui il grande scacchista lo scorso febbraio è riuscito a strappare una pareggio in un breve ma intenso torneo conclusosi 3 a 3. Un pareggio che ricorda da vicino quello strappato dal campionissimo Kramnik a Deep Fritz pochi mesi prima.
G. KasparovAnni fa, come si ricorderà, Kasparov aveva ottenuto una brillante vittoria sul Deep Blue di IBM, salvo poi perdere due anni dopo la "rivincita" con il suo successore, che ha segnato il primo decisivo "trionfo della macchina".

In attesa della definizione delle caratteristiche della nuova sfida, Kasparov ha rilasciato a MSNBC una breve intervista dichiarando, tra l'altro, che da qui a pochi anni una vittoria umana anche in una sola partita contro i monster informatici degli scacchi sarà improbabile. "Ma - ha detto - anche una sola vittoria segnerebbe il trionfo del genio umano". Una dichiarazione che assomiglia molto ad una resa alla superiorità di questi sofisticatissimi software scacchistici attivati su hardware veloce e potente.
TAG: mondo
47 Commenti alla Notizia Kasparov ci riprova (ma teme il peggio)
Ordina
  • In realtà negli ultimi tempi, diciamo due o tre anni, i veri progressi di questi software sono stati molto relativi. Estensione dei libri di apertura (sono solo miglioramenti a livello di database) inclusione di finali precotti con due, tre o quattro pezzi (anche qui è solo memorizzazione, forse sono arrivati a 5 o 6 pezzi... questo ha portato a situazioni paradossali: una volta un programma mi ha sacrificato la donna su un pedone per arrivare ad un finale di re, torre e pedone contro re e torre vinto ..in 35 mosse...ovviamente tenendosi la donna di vantaggio avrebbe vinto in pochi tratti) correzione di qualche bug e infarcitura di features belle e comode ma decisamente slegate dalla capacità di gioco. I progressi alivello di hardware hanno sicuramente inciso maggiormente. Purtroppo i vari Morsch, Schroeder e compagnia stanno grattando il fondo. Imho ci vuole qualche intuizione che porti un po' di novità
    non+autenticato
  • E se si usa il calcolo distribuito per far giocare Kasparov? Non si riesce a creare una velocità di calcolo superiore a quella di Fritz?
    non+autenticato
  • Ma poi alla fine non è il software che si confronterà con Kasparov ? Perchè parlano di sfida tra Kasparov e la macchina ?

    Al limite la macchina consente di non far durare la partita 200 anni... ma per il resto fanno tutto i programmatori!

    Mah... che mondo...
    non+autenticato
  • ma tu che sei, solo un corpo con una bocca che parla o riesci anche a pensare? e non lo dico per offenderti ma per fare un paragone con quello che hai detto: Kasparov si confronta sia con software che con hardware molto potenti e sofisticati - ecco perche' ha perso e rischia di perdere anche stavolta...ma ricorda comunque che sia l'hardware che il software sono stati concepiti da delle persone e mica un paio ma migliaia di teste di uovo (e non) che partendo (+ o -) da Babbage fino a oggi hanno creato una macchina capace di sfidare alcune capacita' intellettuali dell'uomo.

    - Scritto da: Anonimo
    > Ma poi alla fine non è il software che si
    > confronterà con Kasparov ? Perchè parlano di
    > sfida tra Kasparov e la macchina ?
    >
    > Al limite la macchina consente di non far
    > durare la partita 200 anni... ma per il
    > resto fanno tutto i programmatori!
    >
    > Mah... che mondo...
    non+autenticato
  • Mi fai capire esattamente in cosa contesti quello che ho scritto ? Io ho parlato di "programmatori" non di software come entità a se stante... fondamentalmente quindi mi dai ragione su tutta la linea?

    Boh!
    non+autenticato
  • be', pensavo fosse chiaro:
    intendo dire che una macchina cosi' come l'uomo non e' ne' solo software ne' solo hardware o solo pensiero o solo corpo ma il PRODOTTO delle due cose - per farti capire meglio ti diro' che i migliori programmatori che siano mai esistiti non li trovi oggigiorno ma quando i computer erano a valvole dove per programmarli c'era bisogno di scienziati del livello di Newmann o Turing per citarti due esempi mentre oggi anche un cazzone come me scrive programmi ma all'epoca non si poteva sfidare l'uomo neanche a giocare a tris efficacemente.
    hai capito adesso?



    - Scritto da: Anonimo
    > Mi fai capire esattamente in cosa contesti
    > quello che ho scritto ? Io ho parlato di
    > "programmatori" non di software come entità
    > a se stante... fondamentalmente quindi mi
    > dai ragione su tutta la linea?
    >
    > Boh!
    non+autenticato

  • > hai capito adesso?

    Ho capito ma non sono d'accordo.
    Nessuno vietava alle macchine a valvole di giocare a scacchi.
    Secondo me l'unica difficoltà stava nel fatto che il programmatore desiderasse vedere la mossa successiva elaborata in un tempo sensibilmente inferiore alla durata propria esistenza.
    Senza dubbio anche le tecniche di programmazione si sono evolute e si sono volute grazie alle possibilità offerte dai nuovi hardware ma avendo a disposizione un tempo teoricamente infinito non credo che l'eniac abbia problemi a farsi una partitella con gli algoritmi scritti per questo mostro moderno!

    Per mantenere un paragone con l'uomo, purtroppo, esiste una rara malattia che annulla completamente e definitivamente (non c'è cura) qualsiasi connessione tra il sistema nervoso e il resto del corpo nonostante la mente sia assolutamente illesa, vigile e attiva, non ricordo il nome esatto, sorry!
    Tra i malati sono ritenuti quelli più fortunati coloro che riescono a muovere ancora una palpebra per dare ancora un segno di sè. Questi cosa sono? Non sono più uomini?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    > meglio ti diro' che i migliori programmatori
    > che siano mai esistiti non li trovi
    > oggigiorno ma quando i computer erano a
    > valvole dove per programmarli c'era bisogno
    > di scienziati del livello di Newmann o
    > Turing per citarti due esempi mentre oggi
    > anche un cazzone come me scrive programmi ma
    > all'epoca non si poteva sfidare l'uomo
    > neanche a giocare a tris efficacemente.
    > hai capito adesso?
    >

    Concordo in pieno con quanto hai scritto.
    A mio parere dagli anni '50 fino agli anni '70
    c'erano veramente dei programmatori geniali.
    Con i strumenti e i mezzi che avevano a disposizione
    facevano delle cose veramente impressionanti!
    Li ammiro molto.
    Ciao
    non+autenticato
  • Buono con me!!

    E comunque mi ha gia' superato in quato sa fare i calcoli piu' velocemente di quanto lo faccia io.

    Comunque a pensarci bene anche la mia automobile corre di piu' di quanto riesca a fare io.

    Un "muletto" alza piu' peso di quanto possa fare io.

    Eppure queste macchine non mi fanno paura, figuriamoci una che sappi giocare a scacchi meglio di meA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta

    Mi farebbe paura solo se il programma l'avesse fatto uno che sa giocare a scacchi peggio di meA bocca aperta
    non+autenticato
  • ma tu, caro amico/a, non devi aver paura delle macchine ma di chi le costruisce e soprattutto di chi le usa!

    - Scritto da: Anonimo
    > Buono con me!!
    >
    > E comunque mi ha gia' superato in quato sa
    > fare i calcoli piu' velocemente di quanto lo
    > faccia io.
    >
    > Comunque a pensarci bene anche la mia
    > automobile corre di piu' di quanto riesca a
    > fare io.
    >
    > Un "muletto" alza piu' peso di quanto possa
    > fare io.
    >
    > Eppure queste macchine non mi fanno paura,
    > figuriamoci una che sappi giocare a scacchi
    > meglio di meA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    >
    > Mi farebbe paura solo se il programma
    > l'avesse fatto uno che sa giocare a scacchi
    > peggio di meA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Mi farebbe paura solo se il programma
    > l'avesse fatto uno che sa giocare a scacchi
    > peggio di meA bocca aperta

    Questo e` possibilissimo.
    In breve si tratta di valutare la convenienza di una mossa in base ai miliardi di miliardi di possibili combinazioni di mosse E del computer E dell'avversario, discendenti da quella per altri TOT livelli, e scartando tutt'al piu` le mosse chiaramente suicide. Piu` livelli riesci a scandagliare nel possibile futuro, meglio giochi, o questo e` almeno quello che, se non sbaglio, fanno le macchine. Non c'e` bisogno di saper giocare a scacchi per fare un programma del genere. Occorre essere bravi ottimizzatori e conoscere bene le regole, immagino, ma niente piu`.
    non+autenticato
  • Veramente mi risulta che gli algoritmi di scacchi si stanno evolvendo verso il riconoscimento delle configurazioni delle pedine sulla scacchiera e non verso una sempre maggiore profondità di esplorazione dell'albero delle mosse.
    In pratica si cerca di ricondurre la situazione attuale della partita ad uno schema predefinito e giocare in base a questo.
    Ciao
    non+autenticato
  • > Mi farebbe paura solo se il programma
    > l'avesse fatto uno che sa giocare a scacchi
    > peggio di meA bocca aperta

    Dubito che i programmatori dello sfidante di Kasparov siano giocatori più abili di lui.....
    SymoPd
    1581
  • ...che i computer vinceranno SEMPRE a scacchi sull'uomo!!!
    ...................................Il fatto è che gli scacchi sono un GIOCO
    stupido stupido.........
    C'è molto di meglio da fare che perdere tempo a GIOCARE a scacchi!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > ...che i computer vinceranno SEMPRE a
    > scacchi sull'uomo!!!

    Infatti il buon Kasparov ha fottuto Deep Blue, in passato.

    > ...................................Il fatto
    > è che gli scacchi sono un GIOCO
    > stupido stupido.........

    Sarà anche stupido, però c'è anche gente che riesce a vedere cosa succederà qualche decina di mosse più avanti. E questo non credo che siano capaci di farlo tutti, ma potrei sbagliarmi! Magari tu ce la fai, ed è per quello che consideri gli scacchi un gioco stupido.

    > C'è molto di meglio da fare che perdere
    > tempo a GIOCARE a scacchi!!!

    Questione di punti di vista! Se tu fossi un russo, nelle lunghe serate invernali troveresti probabilmente ben poco altro da fare. Ecco anche perché molti dei campioni di scacchi sono proprio russi!Sorride
  • scusa ma questa suojn come una solenne ca22ata!
    se fosse come dici tu i piu' grandi giocatori di scacchi dovrebbero essere Esquimesi...

    - Scritto da: stevie
    >
    > > C'è molto di meglio da fare che perdere
    > > tempo a GIOCARE a scacchi!!!
    >
    > Questione di punti di vista! Se tu fossi un
    > russo, nelle lunghe serate invernali
    > troveresti probabilmente ben poco altro da
    > fare. Ecco anche perché molti dei campioni
    > di scacchi sono proprio russi!Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > scusa ma questa suojn come una solenne
    > ca22ata!
    > se fosse come dici tu i piu' grandi
    > giocatori di scacchi dovrebbero essere
    > Esquimesi...

    No lì fa troppo freddo... ti restano attaccati i "pezzi" alle dita.
    Chi ci ha provato fin'ora è rimasto ucciso o gravemente lesionato. A bocca aperta
    non+autenticato
  • ma allora mi chiedo: e quando sco... ehm si devono riprodurre, come fanno???

    - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > scusa ma questa suojn come una solenne
    > > ca22ata!
    > > se fosse come dici tu i piu' grandi
    > > giocatori di scacchi dovrebbero essere
    > > Esquimesi...
    >
    > No lì fa troppo freddo... ti restano
    > attaccati i "pezzi" alle dita.
    > Chi ci ha provato fin'ora è rimasto ucciso o
    > gravemente lesionato. A bocca aperta
    non+autenticato

  • Tu quanti Esquimesi conosci ?
    Chiediti perchè...
    A bocca aperta

    > ma allora mi chiedo: e quando sco... ehm si
    > devono riprodurre, come fanno???
    non+autenticato
  • io nessuno infatti se lo conoscevo glielo avrei gia' chiesto a lui...Occhiolino

    - Scritto da: Anonimo
    >
    > Tu quanti Esquimesi conosci ?
    > Chiediti perchè...
    > A bocca aperta
    >
    > > ma allora mi chiedo: e quando sco... ehm
    > si
    > > devono riprodurre, come fanno???
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > scusa ma questa suojn come una solenne
    > ca22ata!
    > se fosse come dici tu i piu' grandi
    > giocatori di scacchi dovrebbero essere
    > Esquimesi...
    Probabilmente le donne esquimesi sono meglio delle russe Sorride
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > ...................................Il fatto
    > è che gli scacchi sono un GIOCO
    > stupido stupido.........


    non bestemmiare!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ...che i computer vinceranno SEMPRE a
    > scacchi sull'uomo!!!
    > ...................................Il fatto
    > è che gli scacchi sono un GIOCO
    > stupido stupido.........
    > C'è molto di meglio da fare che perdere
    > tempo a GIOCARE a scacchi!!!

    Posto che il gioco degli scacchi è, in realtà, un gioco complesso e un ottimo allenamento per la mente, sarei curioso di sapere quali sono, nello specifico,
    le "attività migliori" con cui occupi il tuo tempo senza -sprecarlo-.
    Rendici partecipi, di grazia.

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ...che i computer vinceranno SEMPRE a
    > scacchi sull'uomo!!!
    > ...................................Il fatto
    > è che gli scacchi sono un GIOCO
    > stupido stupido.........
    > C'è molto di meglio da fare che perdere
    > tempo a GIOCARE a scacchi!!!

    Infatti, il GO è un gioco molto più strategico e che richiede molta più intelligenza. Per ora non c'è nessun computer in grado di battere qualcuno al GO, neppure un principiante.

    Gli scacchi sono un gioco molto più semplice e banale, il problema è che non può essere risolto con la forza bruta perchè non basterebbe l'universo per calcolarlo, ci si limita quindi ad analizzare una decina di mosse in anticipo. Cosa che la macchina sa fare molto meglio di un uomo.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)