Alfonso Maruccia

L'alba delle protesi senzienti

Ricercatori statunitensi lavorano a un sistema di interfacciamento virtuale per restituire il senso del tatto a chi fa uso di protesi artificiali. In attesa dell'uomo, sulle scimmie funziona

Roma - Dalla fucina dei ricercatori della Duke University arriva un nuovo sistema di interfacciamento uomo-macchina "virtuale", un passo avanti potenzialmente significativo sulla via della restituzione del senso del tatto ai pazienti costretti a fare uso di protesi artificiale in sostituzione dei propri arti biologici.

Quella a cui in particolare hanno lavorato il neuroscienziato Miguel Nicolelis e colleghi è un'interfaccia capace di connettere il cervello con protesi virtuali, un sistema che ha permesso ai soggetti degli esperimenti di controllare le protesi sullo schermo come fossero reali e di percepire le sensazioni derivanti dal tocco delle superfici.

A essere sottoposti ai primi test sono state le scimmie: ai primati sono stati applicati due diversi gruppi di elettrodi, uno al centro del movimento responsabile del controllo degli arti e l'altro nell'area sensoriale che riceve (o meglio restituisce) le sensazioni tattili derivanti dal tocco di una superficie o di un oggetto.
Stando a quanto sostengono i ricercatori della Duke, il cervello delle scimmie si è adattato molto velocemente al nuovo setup motorio-sensoriale e i primati hanno subito imparato a selezionare il tipo di superficie indicato dagli scienziati (attraverso un opportuno sistema di training), tutto all'interno di uno schermo.

L'interfaccia virtuale uomo-macchina funziona, suggeriscono gli scienziati, la possibilità di restituire le sensazioni tattili a chi si serve di protesi artificiali (attraverso innesti elettronici) è concreta e i frutti di questo lavoro dovrebbero farsi sentire negli anni a venire.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaMano bionica, concorrenza italianaAnnunciata (una nuova e low cost) mano robotica in grado di sostituirsi a quella umana. Si unisce a quelle in sviluppo in una positiva competizione. Che solo a Pisa ha due concorrenti
  • AttualitàShakespeare e la scimmia instancabileUn esperimento condotto fra le nuvole telematiche di Amazon vorrebbe mettere alla prova il teorema della scimmia instancabile. Ma c'č il trucco, e il lavoro delle scimmie virtuali č facilitato da regole non previste dal suddetto teorema
1 Commenti alla Notizia L'alba delle protesi senzienti
Ordina
  • commento con un sonoro OT questo articolo urlando tutto il mio sdegno per i commenti che impestano questo sito e praticamente tutti i maggiori siti/blog italiani. Tutti quanti, o la maggior parte di essi, appartengono alla categoria di commenti/"ragionamenti" tipici dei peggiori bar. Non c'è analisi, non c'è voglia di confronto,non esiste dibattito e questo è sintomo di una povertà culturale di un'intera nazione. Penso davvero che il berlusconismo abbia preso piede. Tutto questo si riflette pure in chi scrive, compresi gli autori di PUNTO INFOMATICO, dove la stragrande maggior parte degli articoli trattano notizie già trattate in altri siti. Che senso ha leggere tali notizie se non vi è alcun apporto? Che senso ha leggere PUNTO INFORMATICO? Si potrebbe aprire un dibattito SERIO su questo quesito?
    GRAZIE
    massimo mollica
    non+autenticato