Roberto Pulito

Snapdragon agita la coda

Qualcomm rilascia le specifiche della nuova generazione S4. Prestazioni incrementate, consumi ridotti e modem integrato multi-mode nel primo dual-core in arrivo

Roma - Emergono nuovi dettagli sull'architettura degli Snapdragon S4, promettente system-on-a-chip mobile che Qualcomm ha iniziato a consegnare ai partner sotto forma di sample. Il passaggio da 45 a 28 nanometri tornerà utile per risparmiare energia e contrastare il surriscaldamento.

La micro-architettura di questi nuovi processori multi-core, sviluppata insieme ai tecnici della Krait, promette di spingersi fino ad una frequenza di 2,5Ghz: un incremento di prestazioni del 60 per cento rispetto agli Snapdragon attuali. Il risultato verrà ottenuto anche grazie al funzionamento asincrono dei core. La road map degli S4 inoltre include chip dual e quad-core.

Per quanto riguarda il reparto grafico Adreno, serie 225, si parla invece di performance aumentate del 50 per cento rispetto all'attuale Adreno 220. La GPU supporterà DirectX 9.3 per Windows 8, OpenGL ES 1.1 e 2.0, 3D stereoscopico e riproduzione di video in alta definizione 1080p.
Il primo dual-core in arrivo (MSM8960) lavorerà con il modem in multi-mode, automaticamente impostato sulla giusta modulazione, e includerà il supporto alle reti 2G, 3G e 4G. Tra le altre conferme troviamo Bluetooth 4.0, WiFi a/b/g/n, radio FM e tecnologia NFC. La ricezione satellitare sarà affidata alla combinazione tra GPS e GLONASS (GLObal NAtional Satellite System) che osserva più satelliti contemporaneamente per ottenere indicazioni più accurate in meno tempo.

Roberto Pulito
Notizie collegate
1 Commenti alla Notizia Snapdragon agita la coda
Ordina