Elsa Pili

Da YouTube allo spazio in due minuti

Un video da 120 secondi per raccontare un esperimento scientifico. E avere l'opportunità di vederlo realizzato dalla NASA sulla Stazione Spaziale

Roma - YouTube e Lenovo insieme per SpaceLab, un progetto rivolto ai ragazzi di tutto il mondo, di età compresa tra i 14 e i 18 anni (divisi in due categorie: 14-16 e 17-18). Per partecipare è richiesta l'ideazione di un esperimento scientifico da poter condurre nella Stazione Spaziale Internazionale, che i ragazzi, individualmente o in gruppi di due o tre persone, dovranno spiegare in un video di due minuti da caricare sulla pagina YouTube del concorso.

C'è tempo fino al 7 dicembre per pensare e progettare il proprio esperimento: gli studenti possono caricare da uno a tre video e non sono necessarie simulazioni complicate, è sufficiente una semplice spiegazione con l'aiuto di una lavagna. Ogni illustrazione dovrà, però, contenere i seguenti elementi:
- il fine dell'esperimento: la tesi scientifica che l'utente vuole dimostrare;
- l'ipotesi: una teoria alla base dell'esperimento;
- il metodo: una semplice spiegazione delle modalità di svolgimento, e del perché l'esperimento abbia valore in condizioni di microgravità;
- i risultati: i risultati attesi dell'esperimento.
Ogni video può fare riferimento a una delle due discipline scientifiche prese in considerazione, la biologia e la fisica. I video saranno raggruppati per regione geografica in tre sottogruppi (le Americhe, EMEA, l'Asia) e saranno scelti 20 finalisti per ogni regione (10 per ogni classe di età): i 60 finalisti saranno annunciati il 3 gennaio 2012 e da quel momento comincerà, su YouTube, la votazione da parte di esperti e del pubblico degli utenti del sito.

Verranno così selezionati sei vincitori regionali (uno per ognuna delle due classi di età, per ogni regione) che voleranno a Washington, dove potranno provare l'esperienza ZERO-G e riceveranno in regalo un Lenovo IdeaPad. Tra di loro, infine, saranno decretati a marzo del prossimo anno i due vincitori mondiali (anche in questo caso, uno per la fascia 14-16 anni e uno per la fascia 17-18). In palio non solo la realizzazione del proprio esperimento nello spazio dalla NASA, ma la scelta tra due viaggi: a Tokyo per assistere al decollo spaziale del vettore che trasporterà gli esperimenti vincenti, oppure a Mosca per partecipare ad un corso di addestramento per astronauti della durata di sette giorni.

"In quanto azienda impegnata per la prossima generazione di scienziati - ha commentato Zahaan Bharmal, il capo delle operazioni di marketing di Google per Europa, Africa e Medio Oriente - YouTube ha promosso Space Lab per far sì che qualunque studente avesse la straordinaria opportunità di vedere condurre il proprio esperimento nello spazio". "Il nostro obiettivo - ha concluso Bharmal - è incoraggiare gli studenti a esporare il mondo della scienza, terrestre e anche oltre, accedendo a YouTube e, infine, allo spazio".

Elsa Pili