IBM punta tutto su Power Linux

Big Blue ha moltiplicato gli investimenti su Linux e in particolare quelli relativi al progetto per il porting e l'ottimizzazione di Linux per la piattaforma Power, la stessa con cui IBM vuol mangiare il mercato a 64 bit

Armonk (USA) - Poco tempo fa Big Blue aveva già espresso con chiarezza che, nonostante la causa in corso con SCO, avrebbe continuato a investire massicciamente su Linux. A dimostrazione di questo, negli scorsi giorni IBM ha rimpolpato lo staff di sviluppatori che lavorano presso il proprio Linux Technology Center e ha annunciato nuovi progetti relativi, in particolar modo, all'ottimizzazione di Linux sulla piattaforma Power, la stessa utilizzata nella linea di server pSeries e iSeries.

"Linux gira già piuttosto bene sui processori Power", ha spiegato Dan Frye, director of the Linux Technology Center. "Quello che vogliamo fare è portare la qualità del porting da buona a eccellente".

Per soddisfare questo obiettivo, IBM ha portato il numero di programmatori del Linux Technology Center da 250 a 300 e ha varato alcuni nuovi piani di sviluppo relativi al progetto "Linux on Power", lo stesso che si occupa del porting di Linux sulla piattaforma a 64 bit Power: fra gli obiettivi più immediati c'è il miglioramento del supporto all'hardware e ai sistemi di storage, l'implementazione dei servizi di gestione e delle funzionalità enterprise come l'SMP (symmetrical multiprocessor).
Fra la linea di CPU Power c'è anche il giovane PowerPC 970, lo stesso processore utilizzato da Apple sui nuovi modelli di Power Mac G5 e da IBM su alcuni server blade.

Nella strategia a 64 bit di IBM legata al mercato dei server attualmente c'è il Power4, una CPU che va a rivaleggiare con i chip UltraSparc di Sun, gli Itanium di Intel e gli Opteron di AMD. Big Blue punta moltissimo sulla coppia Linux/Power, soprattutto in previsione dell'arrivo, il prossimo anno, del Power5: per questa data IBM conta di aver terminato il porting e l'ottimizzazione di Linux per l'ultima generazione di CPU Power e di poter offrire al mercato enterprise una piattaforma che possa battere, anche in termini di prezzo, quella Intel-based.
8 Commenti alla Notizia IBM punta tutto su Power Linux
Ordina
  • Ci siamo stufati di scaldarci i piedi con macchine che dissipano ( o si potrebbe dire, gettano al vento ) 80 - 90 watts
    di potenza in calore; poi ci sono pure i consumi ( e sopratutto , il rumore ) delle ventole a rompere l'anima.
    Vogliamo un bel pc con IBM Power G5 ( o G6 , o quello che sarà ) che dissipa circa 20 watts , non necessita di ventole e, se sfruttato bene cioè compilando il software che ci gira sopra con le Altivec abilitate va veramente forte.
    Secondo me esiste un potenziale mercato, mano a mano che Linux si diffonde , sempre più interessante. Che ne dite di un bel pc così , con hardware PCI standard , dischi IDE?
    .. non dovrebbe costare troppo e potrebbe veramente essere un Must ( senza contare la questione ecologica del risparmio energetico e dell'inquinamento acustico molto inferiore.)

    fiducia_zero
    non+autenticato
  • Mi sono ritrovato da poco a dover installare Linux su un ormai vecchio e quindi collaudatissimo pc server 330.
    La scheda di rete, video, scsi integrata e raid vengono riconosciuti tranquillamente ma ad un certo punto... scompare la scsi e quindi anche il disco. ?!?!!?

    Speriamo che facciano bene l'hardware e anche i drivers per Linux.

    Comunque quando fuziona e' proprio una scheggiaSorride
    non+autenticato
  • Lo so che c'e' il Mac, ma io sono stufo della solita fuffa intel e compatibili.
    Processori e motherboard PowerPC sono sempre state piu' raffinate, efficienti, meno babele di bus e tecnologie incompatibili con i vari sistemi operativi.
    Lo voglio su desktop e con specifiche che permettono a tutti di fabbricare motherboard per abbattere i costi.
    Mi accontento di pagarlo un po' di piu' ma Voglio un sistema "alternativo" al mondo Wintel con in comune il sistema operativo GNU/Linux.

    --
    Ciao.
    Mr. Mechano

  • - Scritto da: Mechano
    > Lo so che c'e' il Mac, ma io sono stufo
    > della solita fuffa intel e compatibili.
    >   Processori e motherboard PowerPC sono
    > sempre state piu' raffinate, efficienti,
    > meno babele di bus e tecnologie
    > incompatibili con i vari sistemi operativi.
    > Lo voglio su desktop e con specifiche che
    > permettono a tutti di fabbricare motherboard
    > per abbattere i costi.
    > Mi accontento di pagarlo un po' di piu' ma
    > Voglio un sistema "alternativo" al mondo
    > Wintel con in comune il sistema operativo
    > GNU/Linux.
    >
    > --
    > Ciao.
    >   Mr. Mechano
    Boh se ti puo interessare terrasoft solutions (la stessa che produce yellowdog linux) vende delle motherboard powerpc(con processore G3) formato ATX compatibili con le normali schede PCI per x86, se ti interessa dacci un'occhiata    

  • - Scritto da: pikappa
    >
    > - Scritto da: Mechano
    > > Lo so che c'e' il Mac, ma io sono stufo
    > > della solita fuffa intel e compatibili.
    > >   Processori e motherboard PowerPC sono
    > > sempre state piu' raffinate, efficienti,
    > > meno babele di bus e tecnologie
    > > incompatibili con i vari sistemi
    > operativi.
    > > Lo voglio su desktop e con specifiche che
    > > permettono a tutti di fabbricare
    > motherboard
    > > per abbattere i costi.
    > > Mi accontento di pagarlo un po' di piu' ma
    > > Voglio un sistema "alternativo" al mondo
    > > Wintel con in comune il sistema operativo
    > > GNU/Linux.
    > >
    > > --
    > > Ciao.
    > >   Mr. Mechano
    > Boh se ti puo interessare terrasoft
    > solutions (la stessa che produce yellowdog
    > linux) vende delle motherboard powerpc(con
    > processore G3) formato ATX compatibili con
    > le normali schede PCI per x86, se ti
    > interessa dacci un'occhiata    
    Ps forse ho parlato troppo presto, sul sito non ce n'è piu traccia( o forse io non la trovo) cmq sia queste schede sono state prodotte, magari si trovano in giro
  • Il mio Powerbook ringrazia sentitamente BigBlue....
    non+autenticato
  • Anche il mio futuro Amiga ONE
    non+autenticato

  • anche il mio iBook, ma per il momento rimane con MacOS X che è bello e funziona bene.

    Che mi dici di questo AmigaONE ?
    E' interessante ?
    Vale la spesa ?
    non+autenticato