Sybase porta tutto su Linux

Il noto produttore di software aziendale ha pianificato il porting di tutti i suoi prodotti verso Linux e il rafforzamento del proprio supporto a questa piattaforma attraverso l'apertura di un Linux Competency Center

New York (USA) - Il noto produttore di database e software enterprise Sybase è stregato da Linux. Come già annunciato da altri grossi nomi del settore, come PeopleSoft e Novell, Sybase ha affermato che la sua nuova strategia impone di portare sulla piattaforma Linux l'intero parco software dell'azienda.

L'azienda, che già offre versioni per Linux di alcuni suoi prodotti chiave, quali il database management system relazionale Adaptive Server Enterprise, l'Enterprise Application Server, il Replication Server e SQL Anywhere Studio, ha pianificato penguin release, entro il prossimo anno, di tutti i restanti prodotti, fra cui il database analitico Sybase IQ, l'infrastruttura J2EE/XML Enterprise Portal, la soluzione per l'integrazione e l'ottimizzazione dei processi di business Integration Suite.

Sybase sostiene di essere stata la prima azienda a portare un RDBMS di classe enterprise su Linux nel 1999: in questi tre anni la società afferma di aver focalizzato la propria strategia verso Linux per soddisfare le necessità di quei clienti che chiedono minori costi per la gestione e l'hardware dei propri sistemi.
"Questa strategia è davvero motivata dagli interessi dei clienti", ha tenuto a sottolineare Raj Nathan, senior vice president e general manager dell'Infrastructure Platform Group di Sybase. "Questo non è un esercizio accademico. I clienti stanno cominciando a vedere Linux come una piattaforma adatta per i propri business".

Secondo gli analisti, le imminenti applicazioni di Sybase avranno l'effetto di spingere ulteriormente Linux nel settore delle soluzioni mission-critical. In questo senso riveste particolare importanza l'accordo che vedrà Red Hat certificare le applicazioni di Sybase per il suo sistema operativo Enterprise Linux. Le due aziende collaboreranno anche allo sviluppo di applicazioni, al training dei clienti e all'offerta di servizi di supporto tecnico.

Sybase ha annunciato poi l'apertura di un Linux Competency Center a New York dove verranno allestite aree di prova dei prodotti dell'azienda e laboratori per lo sviluppo e il test di applicazioni basate su Linux. Il nuovo centro si occuperà anche di estendere il supporto tecnico fornito da Sybase sui propri prodotti che girano su Linux e fornire aiuto e consulenza alle aziende che intendono migrare verso il sistema operativo free.
10 Commenti alla Notizia Sybase porta tutto su Linux
Ordina
  • Entro poco tempo ne vedremo delle belle in campo business e sistemi operativi che dominano.. o la micosoft .. o microsoft sforna roba che vale ohh beh non saprei per me il loro destino è segnato .. non a fallire intendiamoci a cambiare strategia..

  • - Scritto da: alexmirandola
    > Entro poco tempo ne vedremo delle belle in
    > campo business e sistemi operativi che
    > dominano.. o la micosoft .. o microsoft
    > sforna roba che vale ohh beh non saprei per
    > me il loro destino è segnato .. non a
    > fallire intendiamoci a cambiare strategia..

    anche se linux muore domani, il fatto che gente come alias, avid, nothing real abbiano fatto i porting... ibm, hp si siano preoccupati dello sviluppo... nvidia, ati e matrox abbiano fornito drivers delle schede video è già una vittoria enorme IMHO
  • ...ci mancavano l'ennesimo db engine a carbone

    di sto passo...
    non+autenticato
  • IBM punta su Linux
    Sybase porterà i sui prodotti su Linux
    SAP ha stretto un accordo con MYSQL
    ORACLE "rende Linux unbreackable"

    Linux sarà il protagonista aziendale dei prossimi 10 anni (e forse più)

    Adesso ci vuole qualcuno \ qualcosa che lavori sul settore desktop ....
    non+autenticato
  • ...Non e' facile.
    Il settore desktop e' sviluppato dai competitors di Linux (M$ e Apple), quindi non ci si puo aspettare che siano loro a fornire il contributo.IBM e Sun potrebbero fornire un forte contributo a riguardo..in verita Sun gia lo sta facendo con GNOME per quanto riguarda almeno l'usabilita e l'accessibilita.IBM forte del suo passato con OS2 potrebbe fornire specialisti curano l'aspetto desktop...ma ferse non e' nei suoi immediati interessi.
    Bisognerebbe riuscire a seguire un po le orme di OSX + Aqua per quanto riguarda il desktop.Devo dire che la comunita GNOME si sta muovendo molto bene.I frutti si vedranno.Tra l'altro GNOME gira su IRIX, Solaris, OSX etc etc...ha un buon banco di test sugli Unix.E' probabile che siano proprio loro a fornire The Ultimate UNIX Desktop per GNU ed in particolare per Linux.
    Tra l'altro quando si parla di desktop si deve prendere in considerazione il sistema globale fatto di applicazioni, interfaccia, usabilita, accessibilita, alta disponibilita di device drivers, ottima integrazione di tutti i componenti e layers del sistema operativo e chissa quanti altri parametri che devono lavorare in estrema e trasparente armonia...per come viene proposto oggi Linux non e' ancora in grado di rispondere a tutte queste chiamate. Ma presto lo sara...e comunque l'offerta desktop Linux segue una ben precisa funzione che chiaramente fa capire che un giorno molto vicino esso sara in grado di sotituire completamente qualsiasi sistema desktop esistente sul pianeta.Bisogna solo avere pazienza e attendere con umilta senza troppe aspettative il lavoro della comunita...e magari contribuire.

  • - Scritto da: mutek
    [cut]
    > Bisogna solo avere pazienza e
    > attendere con umilta senza troppe
    > aspettative il lavoro della comunita...e
    > magari contribuire.

    Questa è una benemerita cavolata: se tutti dicessero "c'è da aspettare il lavoro di un altro", nessuno lavorerebbe ...
    Se si è realmente interessati, s'avrebbe da dire non "magari contribuire", ma "contribuire".
    non+autenticato
  • > IBM e Sun potrebbero
    > fornire un forte contributo a riguardo..in
    > verita Sun gia lo sta facendo con GNOME per
    > quanto riguarda almeno l'usabilita e
    > l'accessibilita.
    ehm... e dove sarebbe il "nesso" tra Sun e GNOME?
    stupito.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > IBM e Sun potrebbero
    > > fornire un forte contributo a riguardo..in
    > > verita Sun gia lo sta facendo con GNOME
    > per
    > > quanto riguarda almeno l'usabilita e
    > > l'accessibilita.
    > ehm... e dove sarebbe il "nesso" tra Sun e
    > GNOME?
    > stupito.
    Sun sta contribuendo al progetto GNOME fornendo le linee guida per l'usabilità, Sun è interessata a far diventare GNOME l'ambiente di lavoro standard per Solaris    
  • Addirittura stupito?
    Forse ti sei perso un bel pezzo di storia di GNOME.
    Prova qui:

    http://wwws.sun.com/software/star/gnome/

    http://wwws.sun.com/software/star/gnome/accessibil...

    http://developer.gnome.org/projects/gup/ut1_report...

    O comunque seguissi le mailing list di GNOME (non che lo devi fare per forza) sapresti di quale contributo si parla da parte dei sviluppatori Sun per GNOME.

    Considerando che la Sun non e' proprio l'ultima arrivata per quanto riguarda ricarca su usabilita, accessibilita, ergonomia, infodomestici etc etc...direi che comunque il progetto GNOME comunque ha le spalle corazzate.

    - Scritto da: Anonimo
    > > IBM e Sun potrebbero
    > > fornire un forte contributo a riguardo..in
    > > verita Sun gia lo sta facendo con GNOME
    > per
    > > quanto riguarda almeno l'usabilita e
    > > l'accessibilita.
    > ehm... e dove sarebbe il "nesso" tra Sun e
    > GNOME?
    > stupito.