P2P e caramelle per i dipendenti

Il software di scambio spopola nelle aziende canadesi dove un numero enorme di impiegati lavora mentre scarica e condivide. Non piace alle aziende, non piace alle major ma per gli altri il P2P è un bonbon

Roma - C'è almeno una copia di Kazaa o di altri software di peering nel 77 per cento dei computer delle aziende canadesi. La percentuale, che non stupisce nessuno, la sventola ora sotto il naso dei discografici la società di rilevazione AssetMetrix, specializzata nel capire cosa c'è nei network delle imprese dalle foglie d'acero.

Con buona pace delle politiche aziendali, ovviamente repressive, sulle violazioni al copyright, sulla perdita di tempo sul posto di lavoro e sull'abuso di risorse, sui network di tutte le grandi imprese del paese si trova almeno un client P2P.

Lo studio di AssetMetrix è stato effettuato su un campione di 560 realtà aziendali, da quelle di piccole dimensioni (anche 10 dipendenti) a quelle che di dipendenti ne hanno a migliaia. E sono numeri destinati a preoccupare ancora di più, se ce ne fosse bisogno, i manager delle aziende del paese. Anche in Canada, come in molti altri paesi, i discografici hanno già avvertito le imprese dei rischi legali che corrono se sui propri network vengono fatti circolare illegalmente contenuti protetti da diritto d'autore.
Ma, a quanto pare, la caccia a chi condivide e scarica musica sul posto di lavoro deve ancora dare i frutti che spera l'industria. Una situazione che potrebbe sembrare paradossale agli smanettoni ed esperti di network security, vista la relativa semplicità con cui possono essere controllati i flussi di dati in una rete dai contorni definiti, ma che invece impatta pesantemente sul paese, visto che spesso e volentieri nelle grandi corporation vigono strumentazioni e policy diverse nelle diverse sedi e attività.

Il vero punto, però, ascoltando la reazione dei manager, non è il rischio legale, che pure viene avvertito, quanto invece il fatto che chi usa il P2P in azienda viene visto come un vampiro succhiasangue, dove il sangue sono le risorse a disposizione dell'impresa, dal computer alla banda disponibile.

La soluzione è sempre quella: minacciare i dipendenti sperando che la smettano. Oppure assumere degli ottimi amministratori di rete, uniformare le pratiche aziendali, standardizzare le infrastrutture informative e rispettare la legge.
TAG: mondo
14 Commenti alla Notizia P2P e caramelle per i dipendenti
Ordina
  • Io ho esperienza di queste cose perchè ne ho viste tante in 10 anni di lavoro: programmi P2P ficcati dappertutto, poi telefonano a sbafo per ore con gli apparecchi che DOVREBBERO servire solo a scopi lavorativi, senza contare che su 8 ore di lavoro, la metà si fanno tutte a caffè, sigarette e tramezzini.
    Ecco la gente come lavora negli uffici (e ce ne accorgiamo da come vanno le cose in italia), poi si lamentano che se non vanno in vacanza si esauriscono.
    Ma andassero aff....
    non+autenticato
  • Beati quei dipendenti, forse hanno un capo ufficio un pò scoglionato o forse c'è cosi tanto bisogno di personale che lasciano fin troppa libertà pur di non perdere i dipendenti.

    Dove lavoro io non si fanno più di 30min di pausa in 7 ore di lavoro, le restanti 6h e 30min sono di lavoro intensivo e che nessuno osi perdere una pratica o fare un errore di procedura altrimenti sono cazzi!


    - Scritto da: Anonimo
    > Io ho esperienza di queste cose perchè ne ho
    > viste tante in 10 anni di lavoro: programmi
    > P2P ficcati dappertutto, poi telefonano a
    > sbafo per ore con gli apparecchi che
    > DOVREBBERO servire solo a scopi lavorativi,
    > senza contare che su 8 ore di lavoro, la
    > metà si fanno tutte a caffè, sigarette e
    > tramezzini.
    > Ecco la gente come lavora negli uffici (e ce
    > ne accorgiamo da come vanno le cose in
    > italia), poi si lamentano che se non vanno
    > in vacanza si esauriscono.
    > Ma andassero aff....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Beati quei dipendenti, forse hanno un capo
    > ufficio un pò scoglionato o forse c'è cosi
    > tanto bisogno di personale che lasciano fin
    > troppa libertà pur di non perdere i
    > dipendenti.
    >
    > Dove lavoro io non si fanno più di 30min di
    > pausa in 7 ore di lavoro, le restanti 6h e
    > 30min sono di lavoro intensivo e che nessuno
    > osi perdere una pratica o fare un errore di
    > procedura altrimenti

    altrimenti stanza 101, eh?   Perplesso

  • ok io lavoro in un ufficio, non da 10, ma da 7 anni.
    scusami se vuoi ci risentiamo tra 3 anni, ma ormai è successo tutto e non sta cambiando niente.
    vediamo un po' le generalizzazioni e i luoghi comuni che fa, il nostro signor CAPOCCIA

    - Scritto da: Anonimo Capoccia
    > Io ho esperienza di queste cose perchè ne ho
    > viste tante in 10 anni di lavoro: programmi
    > P2P ficcati dappertutto

    io ho visto anche mobbing dappertutto: non è produttivo, scoraggia e rende improduttivi, fa perdere tempo anche tra i dipendenti stessi
    non rispettate le condizioni igieniche, quelle "climatiche" ecc...
    gente mezza rincoglionita dal caldo oppure intirizzita dal freddo con la giacca a vento che ormai non riesce nemmeno a digitare.
    tutto molto produttivo vero?

    io invece ho il mio bell'ufficio e kazaa_lite attaccato.
    e dunque?
    faccio il mio lavoro, sono rispettato dai miei capi e dai miei colleghi (ATTUALI) e svolgo il mio lavoro NON ASSILLATO.
    se tutti facciamo il nostro lavoro, non solo lo sbrighiamo bene, ma ci resta anche del tempo.
    Alla fine rischieremmo quasi di andare a casa perhcè siamo troppo efficienti ... pensa un po'.
    Ma siccome produciamo, il nostro capo è intelligente e cosa fa? quando non siamo produttivi ... CI FA IMPARARE PROGRAMMI!!!!!
    nel mio vecchio posto di lavoro sembrava di essere in uno stalag in confronto! E producevamo molto meno.
    Non serve a niente togliere la libertà alla gente. Devi solo misurare (senza essere un rompipalle) se il lavoro viene fatto.

    Spesso da gente non inchiodata, ricevi anche feedback utile e idee interessanti: se hai l'umiltà e l'intelligenza di ascoltarli, ci guadagni almeno il 50% delle volte. Il resto del 50% semplicemente hai perso 5 minuti per ascoltare.

    > poi telefonano a
    > sbafo per ore con gli apparecchi che
    > DOVREBBERO servire solo a scopi lavorativi,

    io non telefono a bafo, eppure scarico a manetta da internet.
    e allora? INTANTO LAVORO e poi abbiamo una flat.
    se devo telefonare per i cazzi miei a volte uso persino il voice over ip ... che ho imparato ad usare QUI dentro
    comodissimo.
    Altrimenti uso il mio cellulare: altra cosa che nel vecchio posto ha sollevato un vespaio.
    Qui lo uso se mi serve.

    E lavoro.

    > senza contare che su 8 ore di lavoro, la
    > metà si fanno tutte a caffè, sigarette e
    > tramezzini.

    io bevo il caffé mentre lavoro
    mangio i tramezzini mentre lavoro
    pure i crackers
    MENTRE lavoro
    anche mentre telefono con i fornitori, a volte (certo non è che gli mastico nell'orecchio)
    non fumo e non si dovrebbe fumare in ambienti pubblici.

    o sei così assillato dalla manodopera che evidentemente sei praticamente un artigiano, oppure dovresti usare la tecnologia per AIUTARE il lavoro, non per rendere schiavi i dipendenti.

    svegliati un po': un giorno ti sostituiranno con una macchina che è 1/90 più efficiente di te, e rompe meno i coglioni.

    meglio invece che tu la usi, e stia più comodo, lavori di meno e produca lo stesso identico.


    > Ecco la gente come lavora negli uffici (e ce
    > ne accorgiamo da come vanno le cose in
    > italia)

    a dire il vero semplicemente quella è gente che non lavora, che non ha rispetto, che è incompetente, non ha onore, non sa cosa sia il dovere.

    il p2p non c'entra e non ce l'hanno.

    mentre i miei bytes entrano nell'hard disk, io sto LAVORANDO.


    > poi si lamentano che se non vanno
    > in vacanza si esauriscono.

    beh ... sono degli stupidi.
    io vanno in vacanza e mi rilasso parecchio.
    e se te lo devo dire, anche se il mio nuovo ambiente mi piace, non è che vorrei solo lavorare.

    > Ma andassero aff....

    Anche tu però dovresti un attimo rivedere se hai dei problemi di autoritarismo ... vuoi solo esercitare il tuo potere, mi sa.
    Scopa un po' di più.
    non+autenticato
  • Curioso che si preoccupino dei dipendenti e non si preoccupino invece di AssetMetrix che spia apertamente i flussi di dati.

    Tutte queste agenzie che spiano e fanno statistiche e fantasmagorici report ... in fondo non mi pare che facciano poi un lavoro tanto pulito... efficiente, professionale se vogliamo ... ma se avessi un'azienda non mi piacerebbe sapere che qualcuno come AssetMetrix è li con i riflettori sui miei dati e sa _cosa_ faccio.

    Credo sempre di più ai manager che "tornano al passato" e non usano internet.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Curioso che si preoccupino dei dipendenti e
    > non si preoccupino invece di AssetMetrix che
    > spia apertamente i flussi di dati.
    >
    > Tutte queste agenzie che spiano e fanno
    > statistiche e fantasmagorici report ... in
    > fondo non mi pare che facciano poi un lavoro
    > tanto pulito... efficiente, professionale se
    > vogliamo ... ma se avessi un'azienda non mi
    > piacerebbe sapere che qualcuno come
    > AssetMetrix è li con i riflettori sui miei
    > dati e sa _cosa_ faccio.
    >
    > Credo sempre di più ai manager che "tornano
    > al passato" e non usano internet.


    Io direi che sono proprio le società "spiate" che pagano AssetMetrix per farsi dire che cosa circola realmente nelle loro reti...

    non+autenticato
  • e allora perche' lo permettono? non e' che ci voglia molto a bloccare il traffico p2p in una lan aziendale.
    non+autenticato
  • Tutto ciò è evitabile con un firewall ben configurato.
    Diverse aziende in Italia fanno così, possibile che in Canada siano messi peggio di noi?

    Ciao
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Tutto ciò è evitabile con un firewall ben
    > configurato.
    > Diverse aziende in Italia fanno così,
    > possibile che in Canada siano messi peggio
    > di noi?
    >
    > Ciao

    "Una situazione che potrebbe sembrare paradossale agli smanettoni ed esperti di network security"

    se assumessero più smanettoni come esperti di network security tutto questo non succederebbe!

    :)
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > se assumessero più smanettoni come esperti
    > di network security tutto questo non
    > succederebbe!

    ROTFL... ma siamo seri! Se ce ne sono cosi' tante e' perche' a chi amministra la rete va bene... OK, ci saranno anche gli amministratori scadenti, ma la percentuale mi pare un po' altina per ricondurre il tutto solo al furbone che aggira il firewall...
    non+autenticato
  • > OK, ci saranno anche gli amministratori scadenti, ma la
    > percentuale mi pare un po' altina per ricondurre il tutto solo
    > al furbone che aggira il firewall...

    a pensare male si fa peccato, ma spesso si indovina...
    siamo sicuri che alla fine la maggior parte dei client p2p
    nelle aziende non sia installata proprio su postazioni di lavoro
    dei sistemisti di rete?Occhiolino
    KC
    91

  • - Scritto da: KC
    > siamo sicuri che alla fine la maggior parte
    > dei client p2p
    > nelle aziende non sia installata proprio su
    > postazioni di lavoro
    > dei sistemisti di rete?Occhiolino

    tombola!

  • - Scritto da: LockOne
    >
    > - Scritto da: KC
    > > siamo sicuri che alla fine la maggior
    > parte
    > > dei client p2p
    > > nelle aziende non sia installata proprio
    > su
    > > postazioni di lavoro
    > > dei sistemisti di rete?Occhiolino
    >
    > tombola!

    Io faccio il sistemista di rete (tra le altre cose)..ma personalmente non metterei un P2P nel mio PC.Primo perche' sono un fissato delle prestazioni ..e la maggiorparte di essi non sono proprio leggeri ( anche se ha casa lo uso e parecchio ...quel PC non lo uso certo per lavorare ed e' molto piu' potente ..quindi per quello che ci faccio e' piu' che abbastanza)...e poi non mi andrebbe ogni volta di dovermi portare a casa l'HD o masterizzare dei CD con quello che ho scaricato durante il giorno ( gia' faccio fatica ora a tener dietro a quello che scarico a casa).Nell'ufficio dove lavoro io abbiamo abbastanza tempo per fumare (fuori) ..unica regola ..al massimo due per volta.Quindi tutto sommato non sto male e non lo cambierei.
    non+autenticato
  • ....He he, in effetti qualche volta potrei recitare un "mea culpa". A bocca aperta

    > a pensare male si fa peccato, ma spesso si
    > indovina...
    > siamo sicuri che alla fine la maggior parte
    > dei client p2p
    > nelle aziende non sia installata proprio su
    > postazioni di lavoro
    > dei sistemisti di rete?Occhiolino
    non+autenticato