Claudio Tamburrino

Trimestre Microsoft, guadagni ancora ottimi

Dopo Google e Intel, anche i conti di Microsoft superano le aspettative. L'ICT č immune alla crisi?

Roma - Microsoft ha rilasciato i risultati finanziari per il trimestre che si è chiuso lo scorso 30 settembre: continua la scia positiva che nel periodo precedente aveva fatto segnare a Redmond fatturato e introiti record.

Il periodo precedente aveva significato per BigM 17,37 miliardi di dollari di fatturato e introiti operativi pari a 5,87 miliardi di dollari. Ora, con quello che Big M considera il primo quadrimestre del 2012, conferma 17,37 miliardi di fatturato (una crescita del 7 per cento rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso e superiore ai 17,26 miliardi attesi dagli analisti) e 5,74 miliardi di introiti netti (un 6 per cento in più rispetto all'anno passato). Nonostante questo gli analisti non sono rimasti entusiasti delle performance.

A trainare Redmond è ancora Office che vale per 5,62 miliardi degli introiti, contro i 4,87 di di Windows: i pacchetti da ufficio vedono infatti i profitti crescere del 5,7 per cento fino a 3,7 miliardi di dollari.
Il settore Windows, al contrario, registra profitti in calo in particolare - dicono i vertici - per le conseguenze della pirateria. Tuttavia secondo gli osservatori è anche un segno di trend di mercato: Microsoft è passata dall'incassare quasi 50 dollari a PC nello stesso periodo dello scorso anno a circa 37 dollari oggi (anche se erano ancora meno, 32 dollari, lo scorso trimestre).

In crescita anche la divisione Entertainment&Devices che vede i profitti crescere del 9,4 per cento fino a 1,96 miliardi di dollari. Debole, invece, resta la divisione dei servizi Online: nonostante il fatturato sia cresciuto del 18,6 per cento fino a 625 milioni, Bing e compagnia rimangono in perdita di 494 milioni di dollari.

Notizie arrivano infine sul fronte Skype: Microsoft sembra infatti aver confermato che integrerà il servizio VoIP nella sua tecnologia Lync, in Live Messenger e nel circuito Xbox Live.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
112 Commenti alla Notizia Trimestre Microsoft, guadagni ancora ottimi
Ordina
  • non lo so se sono un capro o una capra..nel campo mio stanno chiudendo a raffica aziende causa pirati...e non penso lo scrivono per divertimento...dieci in 5 mesi...

    poi ci sono altri che dicono che se un prodotto e' buono non chiudi se abbassi i prezzi non chiudi e se ti chiami microsoft non chiudi...

    i pirati i danni li fanno eccome, io l ho provato sulla mia pelle...ma si sa per voi sono solo palle.
    non+autenticato
  • - Scritto da: iupiter
    > non lo so se sono un capro o una capra..nel campo
    > mio stanno chiudendo a raffica aziende causa
    > pirati...e non penso lo scrivono per
    > divertimento...dieci in 5
    > mesi...

    Qual'è il tuo campo? Se non lo dici, non possiamo valutare i danni.


    >
    > poi ci sono altri che dicono che se un prodotto
    > e' buono non chiudi se abbassi i prezzi non
    > chiudi e se ti chiami microsoft non
    > chiudi...

    Quale prodotto, però? Se è un prodotto obsoleto, chiudi, è inevitabile. Se il prodotto che vendi serve ancora, non chiudi.

    >
    > i pirati i danni li fanno eccome, io l ho provato
    > sulla mia pelle...ma si sa per voi sono solo
    > palle.

    Ogni cambiamento è un danno per qualcuno, e un vantaggio per qualcun altro.
    non+autenticato
  • Per chi dice che nelle aziende si usa Office quando molte volte Open Office è sufficiente si scordano che il software verticale, è sviluppato per integrarsi con Office e non con open office, ed è li il problema di OpenOffice.
  • - Scritto da: sgabe

    > Per chi dice che nelle aziende si usa Office
    > quando molte volte Open Office è sufficiente si
    > scordano che il software verticale, è sviluppato
    > per integrarsi con Office e non con open office,
    > ed è li il problema di OpenOffice.

    Per chi usa questo software. Siamo sempre li.
    FDG
    10946
  • E' stato detto ma comunque è pura follia che incassino da Office, Libre Office basta e avanza a una infinità di utenti e in molti casi che conosco c'è gente che si tiene il vecchio 2003 o 2000 e campa benone.
    non+autenticato
  • Forse ti manca un piccolo dettaglio...

    Office è una piattaforma di sviluppo dove con una manciata righe di codice puoi creare una applicazione che so, che pesca dati dal portafoglio ordini, crea i report grafici mensili di performance per i fornitori, li invia per fax e notifica per mail le anomalie nelle consegne ai preposti.

    Si può fare con Open Office/Libre Office? Con il primo ci ho provato, si sono inventati un linguaggio di programmazione simil Java, quindi inutilmente complesso e faragginoso.

    Per non parlare dell'incopatibilità a livello di componenti (ActiveX e tutta quella storia li...) che cassa la possibilità d'impiego con molti pacchetti moderni.

    Morale: a casa ho Open Office, laddove ci sono strutture misere consiglio loro uno dei due piuttosto che un crack, ma nellle aziende di un certo livello si usa Office, magari la versione '97 per sfruttare al massimo le licenze, ma che sia Office!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Francesco
    > Forse ti manca un piccolo dettaglio...
    >
    > Office è una piattaforma di sviluppo dove con una
    > manciata righe di codice puoi creare una
    > applicazione che so, che pesca dati dal
    > portafoglio ordini, crea i report grafici mensili
    > di performance per i fornitori, li invia per fax
    > e notifica per mail le anomalie nelle consegne ai
    > preposti.
    >
    > Si può fare con Open Office/Libre Office?

    Certo che si.

    > Con il
    > primo ci ho provato, si sono inventati un
    > linguaggio di programmazione simil Java, quindi
    > inutilmente complesso e
    > faragginoso.

    Java inutilmente complesso e farraginoso?

    > Per non parlare dell'incopatibilità a livello di
    > componenti (ActiveX e tutta quella storia li...)
    > che cassa la possibilità d'impiego con molti
    > pacchetti moderni.

    E' activex ad essere volutamente incompatibile col resto del mondo: si chiama lock-in.

    > Morale: a casa ho Open Office, laddove ci sono
    > strutture misere consiglio loro uno dei due
    > piuttosto che un crack, ma nellle aziende di un
    > certo livello si usa Office, magari la versione
    > '97 per sfruttare al massimo le licenze, ma che
    > sia Office!

    Perche'? Perche' tu non sai scrivere applicazioni java?
  • stanno guadagnando solo con le cause fatte contro android...sono quelli gli utili...
  • Verissimo, fino all'anno scorso M$ guadagnava più dal pizzo sugli smartphones HTC che dal suo WP7... Quest' anno le vendite di Wp7 sono leggermente aumentate ma a pagare il pizzo ora c'è anche la Samsung e molte altre aziende. Che schifo, e poi gli americani danno dei mafiosi a noi...
    non+autenticato
  • - Scritto da: cicciokille r
    > Verissimo, fino all'anno scorso M$ guadagnava più
    > dal pizzo sugli smartphones HTC che dal suo
    > WP7... Quest' anno le vendite di Wp7 sono
    > leggermente aumentate ma a pagare il pizzo ora
    > c'è anche la Samsung e molte altre aziende. Che
    > schifo, e poi gli americani danno dei mafiosi a
    > noi...

    Ma scusa, se vengono utilizzate delle tecnologie brevettate da Microsoft non vedo dove stia lo scandalo rispetto, per esempio, a Apple che cerca di bloccare Samsung perché ha ii telefoni che sono troppo simili al suo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Darth Vader

    > Ma scusa, se vengono utilizzate delle tecnologie...

    Concordo in parte. Il sistema dei brevetti e questo e ci si deve adeguare. Il "ma" dipende dal fatto che forse chi paga ha preferito evitare cause incerte e accettare una spesa certa, che tanto ricade sugli acquirenti.

    Il problema però è che MS in questo mercato sembra un'azienda che può solo garantirsi introiti sui brevetti senza riuscire a guadagnare dai prodotti. Vedremo adesso cosa succederà con Nokia.
    FDG
    10946
  • - Scritto da: FDG
    > Il problema però è che MS in questo mercato
    > sembra un'azienda che può solo garantirsi
    > introiti sui brevetti senza riuscire a guadagnare
    > dai prodotti. Vedremo adesso cosa succederà con
    > Nokia.

    In parte è legato al fatto che il modello di smartphone proposto da MS fino alla versione Windows Mobile 6.5 ha perso la competizone con modelli più "cool" dal punto di vista estetico.

    Ma tutto ciò di "tecnologico" che è rimasto in questi modelli più cool e che è stato introdotto da MS è giusto che venga riconosciuto.

    Non so se entra nelle royalties di MS, ma il fatto che praticamente ogni cellulare abbia l'aggancio nativo a Exchange per la posta elettronca business mi sembra già un motivo valido per far pagare le royalties da parte di MS.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Darth Vader

    > In parte è legato al fatto che il modello di
    > smartphone proposto da MS fino alla versione
    > Windows Mobile 6.5 ha perso la competizone con
    > modelli più "cool" dal punto di vista estetico.

    Mah, non penso che i sistemi venuti dopo, Windows Mobile 7 incluso, siano stato sviluppato con in mente solo l'estetica, ma anche l'esperienza d'uso.

    > Non so se entra nelle royalties di MS, ma il
    > fatto che praticamente ogni cellulare abbia
    > l'aggancio nativo a Exchange per la posta
    > elettronca business mi sembra già un motivo
    > valido per far pagare le royalties da parte di
    > MS.

    Avrei da ridire sul fatto che per leggere la posta si debba pagare MS... ma è un discorso lungoSorride
    FDG
    10946
  • - Scritto da: FDG
    > - Scritto da: Darth Vader
    >
    > > In parte è legato al fatto che il modello di
    > > smartphone proposto da MS fino alla versione
    > > Windows Mobile 6.5 ha perso la competizone
    > con
    > > modelli più "cool" dal punto di vista
    > estetico.
    >
    > Mah, non penso che i sistemi venuti dopo, Windows
    > Mobile 7 incluso, siano stato sviluppato con in
    > mente solo l'estetica, ma anche l'esperienza
    > d'uso.
    >
    > > Non so se entra nelle royalties di MS, ma il
    > > fatto che praticamente ogni cellulare abbia
    > > l'aggancio nativo a Exchange per la posta
    > > elettronca business mi sembra già un motivo
    > > valido per far pagare le royalties da parte
    > di
    > > MS.
    >
    > Avrei da ridire sul fatto che per leggere la
    > posta si debba pagare MS... ma è un discorso
    > lungo
    >Sorride

    Bè, se il server è Exchange mi spieghi perché io col PC devo pagare la licenza client e un tizio con l'Android no?
    non+autenticato
  • io non ho detto che sia uno schifo...pero' so come si comportano gli americani...io lavoro col mercato americano..se gli rompi le scatole cercano di farti fuori in tutti i modi o con le buone o con le cattive..poi bisogna vedere se ci riescono...con me non ci sono riusciti.

    provano legalmente quando non ci riescono provano illegalmente poi passano alla diffamazione nei forum...conosco tutti i loro poveri metodi

    alla microsoft idem prima hanno provato a fare prodotti simili ..col grande ballmer han fatto fiasco, e quindi sempre pensata del grande ballmer , come diamo loro fastidio? con le cause...tanto gli avvocati li paghiamo anche se vinciamo una causa su tre ci va di lusso...calcolando che quasi tutti pagano senza iniziarla..ecco il metodo microsoft e ora anche apple.
    non+autenticato
  • - Scritto da: iupiter
    > stanno guadagnando solo con le cause fatte contro
    > android...sono quelli gli
    > utili...


    17,37 miliardi di dollari tirati su nella maggior parte dei casi con le cause "contro" android?

    fatevi ricoverare da uno bravo
    non+autenticato
  • non sono sicuramente la maggior parte ma se prendi anche solo i due smatphone samsung di riferimento devi calcolare 5$ x 30mln, poi devi aggiungere tutti gli altri smartphone samsung gli htc, lg e chissa quanti altri...non sono spiccioli
  • Nell'articolo si afferma che A trainare Redmond è ancora Office che vale per 5,62 miliardi degli introiti .

    Io non capisco veramente! Il 95% delle aziende e degli uffici pubblici usano al massimo il 10% (tenendosi larghi) delle funzionalità di Office. Ma è possibile pagare fior di licenze per una suite sicuramente funzionante (anche se l'ultima versione è veramente poco intuitiva), quando in giro ci sono valide alternative gratis?? Boh?!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Boh
    > Io non capisco veramente! Il 95% delle aziende e
    > degli uffici pubblici usano al massimo il 10%
    > (tenendosi larghi) delle funzionalità di Office.
    > Ma è possibile pagare fior di licenze per una
    > suite sicuramente funzionante (anche se l'ultima
    > versione è veramente poco intuitiva), quando in
    > giro ci sono valide alternative gratis??
    > Boh?!

    Concordo, è assurdo.
    Ma quello che mi da più fastidio è che è la PA che è particolarmente legata a M$ ed Office.
    E questo a MIE SPESE!

    Poi vedendo le capre che ci lavorano... gli metti wordpad al posto di word, neanche se ne accorgono (giuro, è successo!!).
    non+autenticato
  • - Scritto da: MacGeek

    > Concordo, è assurdo.
    > Ma quello che mi da più fastidio è che è la PA
    > che è particolarmente legata a M$ ed
    > Office.
    > E questo a MIE SPESE!
    >
    > Poi vedendo le capre che ci lavorano... gli metti
    > wordpad al posto di word, neanche se ne accorgono
    > (giuro, è
    > successo!!).

    una mia amica lavora nella sede della provincia della mia citta' e nel suo computer ora c'e' openoffice (lotus per mail e calendario)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Boh
    > Nell'articolo si afferma che A
    > trainare Redmond è ancora Office che vale per
    > 5,62 miliardi degli introiti

    > .
    >
    > Io non capisco veramente! Il 95% delle aziende e
    > degli uffici pubblici usano al massimo il 10%
    > (tenendosi larghi) delle funzionalità di Office.
    > Ma è possibile pagare fior di licenze per una
    > suite sicuramente funzionante (anche se l'ultima
    > versione è veramente poco intuitiva), quando in
    > giro ci sono valide alternative gratis??
    > Boh?!

    Preistallandolo in ogni pc venduto? E poi porre limiti alla deinstallazione?
    Tanto i soldi sono nostri non loro....
    non+autenticato
  • > Io non capisco veramente! Il 95% delle aziende e
    > degli uffici pubblici usano al massimo il 10%
    > (tenendosi larghi) delle funzionalità di Office.
    > Ma è possibile pagare fior di licenze per una
    > suite sicuramente funzionante (anche se l'ultima
    > versione è veramente poco intuitiva), quando in
    > giro ci sono valide alternative gratis??
    > Boh?!

    Quel 10% deve funzionare, le alternative gratis forse possono competere con wordpad e la calcolatrice di windows.
    non+autenticato
  • Ma guarda che non viene messa in discussione la funzionalità di Office, però dai non mi dire che gli impiegati pubblici o molte aziende fanno cose complicate con Office! O almeno niente che non si possa fare con OpenOffice o LibreOffice. O no?
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    >
    > Quel 10% deve funzionare, le alternative gratis
    > forse possono competere con wordpad e la
    > calcolatrice di
    > windows.

    Non trollare: Che Office sia superiore alle alternative free non ci piove, ma se si considerano solo le funzionalità Word, Excel e PP una suite free come OOo/LibreOffice li rimpiazza al 90% (restano fuori sostanzialmente le macro in VB ed alcune altre funzioni minori).

    Diversa è invece la questione con Sharepoint, Access o Outlook/Exchange.

    Poi, a livello aziendale, molti pacchetti Gestionali/ERP si appoggiano per l'output (e a volte anche l'input) a librerie che sono presenti solo in Office per cui se vuoi, ad esempio, un report/query su Word od Excel devi per forza avere MS Office installato.
  • Certo che è possibile pagare così tanto in licenze inutili! Siamo in italia! Sicuramente si fanno tantissimi soldi adottando software non libero ed a pagamento.
    Immaginati solo quanti soldi girano intorno ai contratti d'assistenza che la PA deve stipulare per poter far funzionare questi programmi inutili (creati scientificamente per avere problemi, come l'hardware del resto, ma questo è un altro discorso), per non parlare di venditori, procacciatori d'affari, tangenti. Chi paga la bella vita a queste persone? NOI! Ecco perchè quel mercato è così lucroso, una gallina dalle uova d'oro per venditori di fumo e prestigiatori.
    non+autenticato
  • - Scritto da: cognome
    > Certo che è possibile pagare così tanto in
    > licenze inutili! Siamo in italia! Sicuramente si
    > fanno tantissimi soldi adottando software non
    > libero ed a pagamento.
    >
    > Immaginati solo quanti soldi girano intorno ai
    > contratti d'assistenza che la PA deve stipulare
    > per poter far funzionare questi programmi inutili
    > (creati scientificamente per avere problemi, come
    > l'hardware del resto, ma questo è un altro
    > discorso), per non parlare di venditori,
    > procacciatori d'affari, tangenti. Chi paga la
    > bella vita a queste persone? NOI! Ecco perchè
    > quel mercato è così lucroso, una gallina dalle
    > uova d'oro per venditori di fumo e
    > prestigiatori.

    Mi sembra che la PA sia già abbastanza inefficiente oggi per poterci permettere il lusso di peggiorare la situazione dandogli una suite Office open source...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Darth Vader

    > Mi sembra che la PA sia già abbastanza
    > inefficiente oggi per poterci permettere il lusso
    > di peggiorare la situazione dandogli una suite
    > Office open
    > source...

    Spiegami una cosa: tu dici cosi' perche' sei uno di quelli che con office ci mangia?
    Perche' altrimenti saresti un idiota.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Darth Vader
    >
    > > Mi sembra che la PA sia già abbastanza
    > > inefficiente oggi per poterci permettere il
    > lusso
    > > di peggiorare la situazione dandogli una
    > suite
    > > Office open
    > > source...
    >
    > Spiegami una cosa: tu dici cosi' perche' sei uno
    > di quelli che con office ci
    > mangia?
    > Perche' altrimenti saresti un idiota.

    No, dico così perché ho visto e provato OpenOffice in ambienti operativi aziendali e so che il suo costo non è quello di licenza ma quello di ineffiienza.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)