Mauro Vecchio

Galan: tutti uniti contro la pirateria

Il ministro per i Beni e le Attività Culturali incontra a Roma i principali rappresentanti dell'industria dei contenuti. Ricorda il ruolo di Agcom ed inserisce la tutela della proprietà intellettuale al centro dell'agenda politica

Roma - "La pirateria online non è libertà ma è la distruzione del lavoro di tanti, non possiamo permetterci che questo lavoro venga svalutato". Così il ministro per i Beni e le Attività Culturali Giancarlo Galan, intervenuto a Roma per incontrare le principali associazioni di categoria nel mercato culturale del Belpaese.

"Ho molto apprezzato l'unità di intenti da parte delle associazioni di categoria del settore della produzione culturale - ha spiegato Galan - Sono convinto che l'Italia debba assumere un ruolo di leadership in questa materia in quanto il nostro patrimonio artistico e culturale è tra i principali al mondo".

Il ministro ha così ricordato le recenti iniziative intraprese dall'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (Agcom) in materia di enforcement. Iniziative che secondo Galan dovrebbero "fare quel passo in avanti per inibire quelle piattaforme estere pirata che tanto male arrecano alle nostre imprese, ai nostri autori e alla nostra cultura".
Stando ad una discussa ricerca condotta dagli analisti di TERA Consultans, e ricordata da SIAE, le industrie creative dei cinque principali mercati europei - anno di riferimento, 2008 - avrebbero subito perdite per circa 10 miliardi di euro, con 185mila posti di lavoro svaniti nel nulla. I danni stimati in Italia sarebbero quantificabili in 1,4 miliardi con la perdita di quasi 22,500 posti di lavoro.

Il presidente di Confindustria Cultura Italia Marco Polillo ha così chiesto al governo di inserire la tutela della proprietà intellettuale al centro dell'agenda politica. "L'industria culturale esiste in virtù della tutela del diritto d'autore - ha aggiunto Polillo - Senza di essa le nostre aziende non potrebbero restare sul mercato e verrebbe meno fatturato, occupazione e chiaramente produzione culturale".

Le parole di Galan hanno trovato il favore della Business Software Alliance (BSA), nella figura del presidente Matteo Mille. "Il fenomeno della pirateria, soprattutto quella digitale, provoca danni gravissimi alle industrie creative e dell'innovazione, sia in termini di mancati ricavi, sia di perdita di posti di lavoro", ha spiegato lo stesso Mille.

Il ministro Galan ha chiuso il suo intervento ricordando che "difendere oggi il diritto d'autore" è "il primo obiettivo che si deve dare per una società che voglia crescere e migliorare". Per garantire il continuo progresso culturale e "raggiungere il giusto equilibrio tra patrimonio esistente e patrimonio da costruire".

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàAgcom, aspettando il copyrightPressioni da parte del presidente Calabrò: quanto tempo dovrà attendere l'Italia per una riforma del diritto d'autore? Viene ribadita l'intenzione di non seguire l'approccio francese, definito intrusivo e poco efficace
  • AttualitàAgcom, ritorno al Far WebNuovo intervento del presidente Calabrò: lo sviluppo di un'offerta legale non basterà a fermare i pirati. Ma l'Autorità non diventerà un covo di sceriffi. E l'Italia non farà la fine della Francia
  • AttualitàAgcom, ammazza-Internet al varo?Stando alle ultime indiscrezioni, tutti i commissari dell'Autorità - ad eccezione di D'Angelo e Lauria - avrebbero approvato la delibera 668 sul diritto d'autore. Esteso a 15 giorni il periodo del contraddittorio, ora parte la consultazione pubblica
250 Commenti alla Notizia Galan: tutti uniti contro la pirateria
Ordina
  • quei 185mila posti di lavoro sarebbero da tagliare alla SIAE, cosi' risparmieremmo altri 10 Miliardi di euro...
    non+autenticato
  • Già quand'era governatore del Veneto era pro-lobby e anti-popolo, contro la volontà popolare dei paesi che con referendum volevano cambiare provincia, adesso, invece di battersi per il software libero, linux ecc. si schiera con bsa e simili...
    Galan, scendi dal ramo!!!
    non+autenticato
  • I videotecari?
    I padroni delle major?
    La SIAE?
    Il proprietario di Mediaset?
    Il PM di Bergamo?

    E i 59 milioni e passa di italiani che hanno sempre fatto utilizzo di materiale "pirata" e se ne sono sempre altamente sbattuti i cosiddetti che qualcuno decidesse a priori che è illegale senza neanche chiedere il loro parere?
    Dov'è la democrazia?
    Ma andassero a LAVORARE, e smettessero di rubare i soldi della gente pretendendo i nostri soldi (guadagnati col LAVORO) per premere un tasto su un replicatore. Il replicatore ce l'abbiamo a casa e non abbiamo bisogno di pagare qualcuno per premere quel tasto al posto nostro, esattamente come non abbiamo nessun bisogno di chiamare un idraulico (e tantomeno pagarlo) se abbiamo un rubinetto che perde e siamo capaci di aggiustarcelo da soli.
    La copia so farmela da sola, ecco qua: CTRL+C CTRL+V e faccio tutte le copie che volete. E io lo faccio GRATIS, non chiedo soldi per premere CTRL+C CTRL+V.
  • - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

    > Ma andassero a LAVORARE,

    Nono per carità... Certa gente è meglio lasciarla sotto il ponte in modo che non rechi danni alla societàOcchiolino
    non+autenticato
  • > La copia so farmela da sola, ecco qua:
    > CTRL+C CTRL+V

    I sacri simboli del Kopimismo Sorride

    http://www.kopimistsamfundet.se/var-vardegrund

    Pirata
    non+autenticato
  • - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT
    > > La copia so farmela da sola, ecco qua:
    > > CTRL+C CTRL+V
    >
    > I sacri simboli del Kopimismo
    >

    > Sorride
    >
    > http://www.kopimistsamfundet.se/var-vardegrund
    >
    > Pirata

    Lo svedese non è tra i miei idiomi preferiti, ma a grandi linee credo di aver capito lo stesso.Sorride
  • Ma perché farti ogni mese una nuova busta paga? control C control V e via.
    ruppolo
    33147
  • Benissimo... ma a quel punto, io faccio lo stesso con il mio lavoro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > Benissimo... ma a quel punto, io faccio lo stesso
    > con il mio
    > lavoro.

    lol muto e subisci
    EPIC WIN
    non+autenticato
  • Ma a chi rispondi?
    non+autenticato
  • Leggendo, con certosina pazienza, tutti i suddetti commenti mi affiora una fatidica frase: " Mio Dio, come siamo caduti in basso".
    non+autenticato
  • non facciamo più ricerche scientifiche!
    Ad oggi le ricerche si possono salvare su PDF che sono duplicabili all'infinito!
    Basta pagare la ricerca scientifica!

    E gli insegnanti? Le lezioni del moi professore di storia erano molto belle, ne ho fatti dei video e ora a scuola possiamo studiare storia con quelli…

    E smettiamola di scrivere nuovi commenti! Da ora in poi basta copiare e incollare essattamente il post precedente! possiamo duplicarli GRATIS!

    I commentatori di PI sono inutili come i produttori di ghiaccio!
    MeX
    16897
  • - Scritto da: MeX
    > non facciamo più ricerche scientifiche!
    > Ad oggi le ricerche si possono salvare su PDF che
    > sono duplicabili
    > all'infinito!
    > Basta pagare la ricerca scientifica!
    >
    > E gli insegnanti? Le lezioni del moi professore
    > di storia erano molto belle, ne ho fatti dei
    > video e ora a scuola possiamo studiare storia con
    > quelli…
    >
    > E smettiamola di scrivere nuovi commenti! Da ora
    > in poi basta copiare e incollare essattamente il
    > post precedente! possiamo duplicarli
    > GRATIS!
    >
    > I commentatori di PI sono inutili come i
    > produttori di
    > ghiaccio!

    Mi hai fatto venire in mente un'altra cosa:
    Propongo anche di non vendere liquori in Irlanda.
    non+autenticato
  • Mi hai fatto venire in mente un'altra cosa:
    Propongo anche di non vendere liquori in Irlanda.
    MeX
    16897
  • - Scritto da: MeX
    > Mi hai fatto venire in mente un'altra cosa:
    > Propongo anche di non vendere liquori in Irlanda.

    E poi che cosa ci mettono nel caffe'?
  • E poi che cosa ci mettono nel caffe'?
    MeX
    16897
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > - Scritto da: Dottor Stranamore
    >
    > > Mi hai fatto venire in mente un'altra cosa:
    > > Propongo anche di non vendere liquori in
    > Irlanda.
    >
    > Vuoi berti anche i loro, prima metterti a
    > scrivere commenti su questo
    > sito?
    > Non vedo l'ora di leggerli.

    Sono astemio, è un'imposizione a cui mi costringo per mantenere alto il tenore dei miei discorsi e cercare di salvare il paese.
    non+autenticato
  • Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    paragone stupido
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 27 ottobre 2011 21.23
    -----------------------------------------------------------
    Sgabbio
    26178
  • Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    paracone stupido
    MeX
    16897
  • > E smettiamola di scrivere nuovi commenti! Da ora
    > in poi basta copiare e incollare essattamente il
    > post precedente! possiamo duplicarli
    > GRATIS!

    Non è esattamente quello che fai già?
    non+autenticato
  • Non è esattamente quello che fai già?
    MeX
    16897
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 14 discussioni)