Gelida precisione

Una balestra per palle di neve

Ah, l'inverno. Le giornate uggiose, il freddo da cui ripararsi con calzettoni, guanti e plaid, la pioggia e... la neve. Quella magica polvere gelata che è capace di imbiancare per incanto i tetti delle città e rendere difficoltose le attività quotidiane. Č proprio in quelle occasioni in cui la neve blocca il traffico che viene in mente di fare qualcosa che ci faccia tornare bambini. Una tazza di cioccolata calda? No, non solo... Un pupazzo di neve? Anche... Una bella battaglia di palle di neve? Bingo!

E allora tutti giù in cortile imbacuccati con sciarpa e cappello e... una pistola spara palle di neve.
Forse non ci avete mai pensato, ma potrebbe tornare comoda. In fondo, funziona come una pistola ad acqua, ma questa volta spara la neve. Al giocattolo ha pensato il vendor The Sharper Image, che ha aggiunto a catalogo il Crossbow Snow Launcher.

Crossbow Snow Launcher
Per soli 40 dollari avrete la possibilità di caricare la neve nell'apposito contenitore, ottenere 3 perfette sfere gelate e spararle con un tocco fino a 16 metri di distanza. Se poi avete paura di far male ai vostri infanti, potreste sempre sparare al bersaglio fornito nella confezione.

(via Gizmodo)
TAG: gadget
1 Commenti alla Notizia Gelida precisione
Ordina
  • La cosa peggiore delle battaglie a palle-di-neve è l'inzuppamento dei guanti.
    Neanche il gore-tex impedisce che, alla fine, diventino dei cosi gelati e quasi ghiacciati.
    La traspirazione della pelle, a contatto col tessuto gelato ghiaccia e dopo un po' inzuppa da dentro la mano.

    Il giocattolo in questione garantisce solo una certa precisione in più, precisione che comunque si può acquisire con la pratica.
    C'è un limite di potenza "fisico" che impedisce maggiore gittata ed è a causa dell'accelerazione al lancio della palla e che causa la disintegrazione della stessa, se eccessiva.

    La neve va pressata, pure di più che con la semplice mano e se questo fatto da un lato rallenta la cadenza di fuoco, dall'altro prolunga il contatto del guanto con il ghiaccio, accelerando il processo di congelamento della mano... insomma per tirare un colpo più preciso si deve:
    a balestra carica si deve
    1) Raccogliere la neve
    2) pressarla
    3) pressarla ancora un po'.
    4) Caricarla nella balestra, ma a questo punto gli altri partecipanti stanno già lanciando le loro palle.
    5) Prendere la mira
    6) fare "fuoco"
    7) Mettere la balestra a tracolla (e di nuovo gli altri sono già pronti)
    tornare al punto 1.

    Insomma usare questo arnese in una battaglia a palle di neve significa prendere 2 pallate da ognuno.

    Vi e poi un fattore psicologico non indifferente: presentarsi alla battaglia con quell'arnese a tracolla significa trasformarsi, automaGicamente, nel bersaglio prediletto.

    D'altro canto...

    1) Ti prepari prima una serie di "scorte" di palle qua e la per il campo di gioco il giorno prima
    2) Le nascondi sotto un telo e lo ricopri di neve: di fatto hai creato un frigorifero naturale.

    3) Il giorno dopo si sono leggermente ghiacciate e reggeranno meglio la pressione del lancio

    4) Ti apposti e cominci a bombardare dai tuoi nascondigli usando quell'arnese.

    ghghghgh...

    quanto mi piaceva giocare a Wolfenstein - Enemy Territory...

    sgt. Threepwood
    ((Sciacalli))
    http://www.sciacalli.altervista.org/profilo_GT.htm...
    GT