Alfonso Maruccia

Firefox mette un Bing nel motore

La foundation del panda rosso distribuisce una versione "personalizzata" di Firefox che sostituisce Google con Bing. Microsoft ringrazia e Mozilla prova a differenziare le entrate

Roma - Attualmente i destini finanziari di Mozilla Foundation dipendono in larghissima parte dalle decisioni commerciali di Google, in virtù dell'accordo che da anni pone il search di Mountain View di default nel browser del panda rosso, ma Mozilla è seriamente intenzionata a esplorare nuove opportunità di business che le permettano di essere meno legata al colosso dell'advertising online. Ultima iniziativa a tema, la partnership con Bing per una versione personalizzata di Firefox.

Firefox with Bing, il nuovo browser potenziato dal motore di ricerca di Microsoft, sostituisce Google come search engine e homepage predefiniti. Le stesse funzionalità erano sin qui disponibili grazie all'apposito addon per il browser open source, ma questa è la prima volta in cui Mozilla rilascia una versione di Firefox espressamente pensata per integrare Bing sin dall'inizio.

I dati finanziari dell'operazione Firefox+Bing non sono noti, ma il fatto certo è che Mozilla si sente sempre più minacciata dalla crescita di popolarità di Chrome e dalla possibile (probabile?) decisione di Google di "tagliare i viveri" alla concorrenza del panda rosso.
Certo i milioni di dollari spesi sin qui hanno contribuito a imporre Google Search come standard di mercato adamantino, ma ora che BigG ha il "suo" browser la partnership con Mozilla poterebbe apparire sempre meno importante agli occhi dei gran capi del Googleplex.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàMozilla: Bing meglio di GoogleUno dei veterani di Mozilla risponde pubblicamente alle discusse dichiarazioni sulla privacy di Eric Schmidt. Invita gli utenti ad abbandonare Google per passare al rivale Bing
  • BusinessMozilla, 80 voglia di GoogleGran parte del fatturato dell'azienda deriva dall'accordo col motore di ricerca. Ma la mamma del Panda Rosso lavora per differenziare il suo portafoglio di accordi comerciali
  • BusinessMozilla: preoccupati per FirefoxGary Kovacs, CEO da 1 anno, fa il punto della situazione. E spiega che l'integrazione verticale del rampante universo mobile rischia di tagliare fuori la competizione. Ivi compreso il panda rosso
13 Commenti alla Notizia Firefox mette un Bing nel motore
Ordina
  • Prendono soldi dai loro prodotti (al vertice nel campo pc) + prendono soldi dalle royalties di Android + ha stretto un bel patto con Nokia e infine questa di Mozilla...

    Può piacere o no ma mi pare un'ottima polotica!
    non+autenticato
  • di sicuro non falliscono come qualc1 dice...da queste parti.
  • Un motore open source per un browser open source.
    non+autenticato
  • Se l'accordo scaturisce da ragioni economiche, come puoi pensare che virino verso un motore OS che non paga?

    A Mozilla servono fondi...

    - Scritto da: uno qualsiasi
    > Un motore open source per un browser open source.
    non+autenticato
  • Solo più click per quelli che dopo devono reimpostare google come predefinitoSorride
    Piuttosto (capisco comunque il discorso dei finanziamenti) sarebbe meglio se invece di google impostassero googleSSL di default oppure mycroft per cercarsi i motori di ricerca più appropriati.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 27 ottobre 2011 20.42
    -----------------------------------------------------------
  • Era ora che si svegliassero a trovare nuove strade... google è riuscita a uccidere quelle che era il miglior browser (dopo Opera ovviamente), prima rendendo mozilla totalmente dipendende finanziariamente da google, poi piazzandogli chrome che gli ha portato via una buona quota di utenti, ora google ha tutto l'interesse a chiudere i rubinetti a mozilla
    non+autenticato
  • si sta semplicemente parando il culo, tanto per dire a google che se volesse chiudere sul serio i rubinetti ha già pronto probabilmente un accordo con microsoft. E la microsoft sicuramente preferisce che sia firefox al secondo posto che google
    non+autenticato
  • Uhn no guarda, non è Google che sta facendo fallire Mozilla ma è Mozilla che si è fumata qualcosa di cattivo e pesante e vuole a tutti i costi far scappare gli utenti con puttanate megagalattiche a spron battuto (release veloci, eliminazione del numero di versione, re-design dell'interfaccia ogni fottuta settimana, incompatibilità cronica coi plug-in, eccetera eccetera eccetera)...

    E lo dico da utente Mozilla arcistufo di essere preso per il culo perché "il web corre veloce e bisogna essere sempre al passo". Al passo di stò ca.... Io col browser ci lavoro, non mi ci faccio le pippe mentali coi benchmark JS Con la lingua fuori
  • - Scritto da: Alfonso Maruccia
    >
    > incompatibilità cronica coi plug-in

    ecco questo è davvero un problema
    non+autenticato
  • Wow...

    - Scritto da: Alfonso Maruccia
    > Uhn no guarda, non è Google che sta facendo
    > fallire Mozilla ma è Mozilla che si è fumata
    > qualcosa di cattivo e pesante [...]

    Quest'intervento spicca non tanto per il contenuto e le modalita' espressive (gia' visti entrambi qui su PI) ma perche' viene da un redattore, anzi dallo stesso autore dell'articolo.
    Ho alcune obiezioni pero'.
    Sulle release veloci: non e' cambiato il ritmo con cui vengono rilasciate nuove release, e' cambiata la convenzione per la numerazione; ora release che in precedenza sarebbero state "minor" sono etichettate come "major". La cosa (discutibilissima, s'intende) mi risulta sia stata deliberata per "de-enfatizzare l'importanza del numero di versione" (parole di un membro dello staff Mozilla lette su IRC). Insomma, Chrome versione millemila e Firefox versione 4-e-qualcosa stava attirando troppi utenti superficiali (eufemismo) a passare a Chrome _anche_ per questo (l'illusione di un prodotto piu' evoluto/moderno). Che questa mossa sia servita o meno e' discutibile.
    Sull'eliminazione del numero di versione (nello stesso spirito di cui sopra): mi risulta fosse un'ipotesi, poi accantonata. Mi e' sfuggito qualcosa?
    Sul redesign dell'interfaccia: non ho visto stravolgimenti negli ultimi tempi (sono nel canale release, quindi v.7). A cosa si riferisce di preciso?
    Sull'incompatibilita' con i plugin: anche qui non mi e' chiaro a cosa si riferisca. Se parla delle estensioni, il piu' delle volte queste funzionano anche nelle versioni successive, ma se lo sviluppatore dell'estensione non e' veloce nel testare l'addon con le versioni successive e a rilasciare la versione aggiornata (il piu' delle volte cambiando solo il version control), la colpa non e' di Mozilla. Il punto forte di Firefox e' proprio l'espandibilita', ma chiaramente la cosa coinvolge un sacco di terze parti. Gli unici addon che a distanza di tempo ancora non mi funzionano in FF 7 sono quelli di grandi vendor: Adobe e Sun. Per dire.
    Anche io sono un utente Mozilla da tempo, per lavoro, e non mi sento "preso per il culo"... chiaro che lo spazio per migliorare c'e' ed e' pure tanto, e' chiaro pure che se dovessi avere convenienza non esiterei a cambiare browser, ma questo Mozilla Bashing mi e' parso un pelo sopra le righe.
    non+autenticato
  • - Scritto da: FridayChild
    > Wow...

    > - Scritto da: Alfonso Maruccia
    > > Uhn no guarda, non è Google che sta facendo
    > > fallire Mozilla ma è Mozilla che si è fumata
    > > qualcosa di cattivo e pesante [...]

    > Quest'intervento spicca non tanto per il
    > contenuto e le modalita' espressive (gia' visti
    > entrambi qui su PI) ma perche' viene da un
    > redattore, anzi dallo stesso autore
    > dell'articolo.

    Beh, ma lo conosciamo: http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3195537&m=319...
    krane
    22544
  • nonostante i toni, ha ragione sull'attuale andazzo di mozilla,che provoca non poco calvario agli sviluppatori.
    Sgabbio
    26177
  • - Scritto da: ex_pi_user
    > prima rendendo mozilla totalmente dipendende
    > finanziariamente da google

    Lol, "cercare di uccidere" dando soldi e finanziando un progetto altrimenti privo di fonti di reddito è una bella idea. Spero cerchi di uccidere anche meSorride
    Firefox si è esteso solo perché G gli pagava i conti. Questo non significa "rendere dipendenti", in caso li ha resi indipendenti dal problema monetario.

    Io sono stato un fan di Firefox sin quando non ha iniziato a crescere in dimensioni, soprattutto come interfaccia, e ha iniziato a sminchiarmi le estensioni ogni mese grazie a aggiornamenti asincroni. G ha ammazzato Firefox quando ha fatto Chrome, ma non per particolari alchimie e cospirazioni: semplicemente era un browser free, standard compliant, e superiore. Più veloce, interfaccia che copre meno spazio, più sicuro.

    Anche se ora uso FF molto saltuariamente, spero ovviamente che G continui a finanziare la foundation anche se FF fa accordi con MS: più competizione è sempre un vantaggio per il cliente.
    non+autenticato