BowieRadio, la scelta di David

Popstar e pioniere della Rete, David Bowie sceglie di inviare in streaming materiali propri e non solo agli utenti che si abboneranno e sfrutteranno le tecnologie proprietarie utilizzate dall'emittente Web

Los Angeles (USA) - La via al contatto diretto con i propri fan e sostenitori David Bowie l'ha iniziata a percorrere molto tempo fa quando ha messo in piedi, all'inizio del '98, il suo BowieNet, offrendo una serie di servizi Internet. Ora una delle più celebri popstar nonché ricco industriale della musica ha annunciato la prossima apertura di BowieRadio, servizio di streaming per materiali audio propri e non solo.

L'emittente Web di David Bowie presenterà "palinsesti" musicali decisi dallo stesso Bowie, secondo il quale la possibilità di mandare in streaming musica ad utenti che decidono di abbonarsi è ormai da attuare sulla scia di quanto stanno già facendo alcuni noti artisti, tra cui Prince. "Le possibilità - ha dichiarato Bowie - sono infinite. Abbiamo sviluppato una programmazione che non solo soddisfa i gusti musicali e le richieste personali dei nostri utenti ma che anche non viola i diritti degli autori e dei produttori".

Va detto, in realtà, che il modello della radio risulta essere piuttosto tradizionale e non va incontro alle richieste di interattività che alcuni servizi radiofonici web hanno già percorso.
Questo si deve, probabilmente, a due fattori. Il primo legato senza dubbio alla tecnologia utilizzata, quella proprietaria di AxisPoint, e il secondo alla necessità di allontanare il proprio servizio da qualsiasi ipotesi di sistema che possa finire per violare i copyright delle case discografiche.
TAG: mondo
2 Commenti alla Notizia BowieRadio, la scelta di David
Ordina