In Estonia le prime elezioni elettroniche

Confermato: nel 2003 le politiche si terranno con il voto elettronico. Tra le mille esitazioni dei paesi europei e degli Stati Uniti spunta così l'Estonia, paese che da anni punta tutto su Internet

Tallinn (Estonia) - Le prossime elezioni politiche generali in Estonia si terranno attraverso sistemi di voto elettronico e forse via Internet. La notizia è una conferma di intenzioni già espresse e una novità a metà per chi ha seguito i rapidi passi del paese verso l'adozione delle nuove tecnologie, passi che da lungo tempo hanno messo l'Estonia in "pole-position" tra i paesi europei in cui l'accesso ad Internet è percentualmente più diffuso.

L'idea del voto elettronico viene percepita come una possibile via all'avvicinamento dei giovani alla partecipazione elettorale, anche in virtù del fatto che metà dei ragazzi fino ai 19 anni naviga regolarmente su Web.

Le autorità, che devono ancora risolvere alcune questioni legate alla sicurezza del voto elettronico e alla garanzia dell'anonimato, basano le prospettive sulla rapidità con cui le tecnologie Internet e quelle wireless stanno prendendo piede nel paese. Nonostante le difficoltà dell'economia estone, infatti, circa la metà delle scuole superiori dispone di accessi ad Internet, il 95 per cento dei lavoratori può accedere alla Rete dal posto di lavoro, il 19 per cento delle famiglie dispone di un computer e il 53 per cento di queste anche di un accesso ad Internet.

L'idea di passare al voto elettronico sembra dunque congruente in un paese che lo scorso febbraio ha adottato una legge che rende diritto costituzionale la possibilità di accedere ad Internet e che ha varato in anticipo su molti altri paesi il progetto "Tiger Leap" (il salto della tigre), pensato per portare tutte le scuole sulla Rete.
TAG: mondo
1 Commenti alla Notizia In Estonia le prime elezioni elettroniche
Ordina