Mauro Vecchio

Pete Townshend: iTunes Ŕ un vampiro digitale

Il leader degli Who contro le nuove piattaforme di distribuzione online. Quella di Apple non aiuterebbe davvero gli artisti, limitandosi a spremerli al di lÓ di un software sofisticato. Stoccata anche per i pirati

Pete Townshend: iTunes Ŕ un vampiro digitaleRoma - Un vampiro dell'era digitale, che succhia il sangue creativo degli artisti senza offrire adeguate trasfusioni economiche. Una creatura software che non lascia scampo alle leve più giovani, lasciate in pasto alla pirateria senza la guida di una solida etichetta discografica.

╚ la visione notturna del 66enne Pete Townshend, leader leggendario della band britannica The Who. Un atto d'accusa nei confronti della stessa Internet, che avrebbe ormai "distrutto il copyright così come lo conoscevano gli artisti". Il vampiro succhiasangue è però la celebre piattaforma di distribuzione musicale iTunes.

Intervenuto sulle onde radio di BBC 6 Music, Townshend ha omaggiato John Peel - famoso DJ e giornalista musicale deceduto nel 2004 - con le più bellicose dichiarazioni contro la nuova industria sonica. Ovviamente quella trasformata in maniera radicale dalle nuove opportunità della Rete.
Il chitarrista britannico ha così sottolineato come i player del calibro di iTunes garantiscano soltanto le fasi di distribuzione e pagamento delle royalty. Al di là della sofisticatezza del software - che pure Townshend ha dichiarato di apprezzare - queste piattaforme online non riuscirebbero più a guidare i musicisti nella loro carriera.

Perché manca una strategia editoriale, così come un piano ben elaborato di marketing. Non ci sarebbe più supporto finanziario così come una continua spinta verso la creatività. Gli artisti verrebbero lasciati in balia di fenomeni come la pirateria.

"Se qualcuno pretende che qualcosa che io ho creato debba essere a disposizione gratis - ha continuato Townshend - Bene, mi chiedo davvero cosa sia rimasto della moralità umana, della giustizia sociale". Il chitarrista ha quindi invitato tutti i condivisori a rubare la bicicletta del figlio parcheggiata davanti casa.

C'è chi ha sottolineato come Townshend sia solo l'ultimo dei vecchi musicisti terrorizzati dal declino nei pagamenti delle royalty per i brani di decenni fa. Lo stesso compositore ha dipinto un pericoloso aut-aut: venire ignorati - almeno online - come artisti e far soldi, oppure permettere il download e vivere d'aria fritta.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
204 Commenti alla Notizia Pete Townshend: iTunes Ŕ un vampiro digitale
Ordina
  • Ma scusa chi é questo Pete? Che se ne esce con queste bagianate sulla musica? Se non avesse sparato queste caĘĘte non avrei mai saputo chi fosse. E non ditemi che sono ignorante, perché Jimi Hendrix so chi era, Jim Morrison pure, David Gilmour... so anche chi era Joe Pass o Charlie Parker, Dilermando Reis o Matteo Carcassi....
    Ma questo Pete .... proprio no.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gennarino
    > Ma scusa chi é questo Pete? Che se ne esce con
    > queste bagianate sulla musica? Se non avesse
    > sparato queste ca¨¨te non avrei mai saputo chi
    > fosse. E non ditemi che sono ignorante

    Ok
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dottor Stranamore
    > - Scritto da: Gennarino
    > > Ma scusa chi é questo Pete? Che se ne esce
    > con
    > > queste bagianate sulla musica? Se non avesse
    > > sparato queste ca¨¨te non avrei
    > mai saputo
    > chi
    > > fosse. E non ditemi che sono
    > ignorante

    >
    >
    > Ok
    Q8
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dottor Stranamore
    > - Scritto da: Gennarino
    > > Ma scusa chi é questo Pete? Che se ne esce
    > con
    > > queste bagianate sulla musica? Se non avesse
    > > sparato queste ca¨¨te non avrei
    > mai saputo
    > chi
    > > fosse. E non ditemi che sono
    > ignorante

    >
    >
    > Ok

    lol
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dottor Stranamore
    > - Scritto da: Gennarino
    > > Ma scusa chi é questo Pete? Che se ne esce
    > con
    > > queste bagianate sulla musica? Se non avesse
    > > sparato queste ca¨¨te non avrei
    > mai saputo
    > chi
    > > fosse. E non ditemi che sono
    > ignorante

    >
    >
    > Ok
    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    Maddai sei proprio senza pietà!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gennarino
    > Ma scusa chi é questo Pete? Che se ne esce con
    > queste bagianate sulla musica? Se non avesse
    > sparato queste ca¨¨te non avrei mai saputo chi
    > fosse. E non ditemi che sono ignorante, perché
    > Jimi Hendrix so chi era, Jim Morrison pure, David
    > Gilmour... so anche chi era Joe Pass o Charlie
    > Parker, Dilermando Reis o Matteo
    > Carcassi....
    > Ma questo Pete .... proprio no.

    Se avessi letto l'articolo lo sapresti... (se non lo sapevi già ovviamente)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gennarino
    > Ma scusa chi é questo Pete? Che se ne esce con
    > queste bagianate sulla musica? Se non avesse
    > sparato queste ca¨¨te non avrei mai saputo chi
    > fosse. E non ditemi che sono ignorante, perché
    > Jimi Hendrix so chi era, Jim Morrison pure, David
    > Gilmour... so anche chi era Joe Pass o Charlie
    > Parker, Dilermando Reis o Matteo
    > Carcassi....
    > Ma questo Pete .... proprio no.

    Come da tua richiesta non ti definirò ignorante, ma mi limiterò a pensarlo.

    Detto ciò "questo pete" è il fondatore, nonché forza creativa, di uno dei gruppi più longevi spettacolari e influenti della storia del rock, The Who.
    non+autenticato
  • Uno dei gruppi più spettacolari e longevi della storia del rock...?
    Ma non esageriamo, io non mi sono person proprio niente non conoscendo Pete.
    E poi la mia era una affermazione sarcastica, mamma mia quanto siete pignoli.
    Certo che conosco gli Who, ma non me ne frega proprio nulla della loro musica, erano canzonette, posers, gente attaccata ai soldi, alla fama.... niente più.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gennarino
    > Ma scusa chi é questo Pete? Che se ne esce con
    > queste bagianate sulla musica? Se non avesse
    > sparato queste ca¨¨te non avrei mai saputo chi
    > fosse. E non ditemi che sono ignorante, perché
    > Jimi Hendrix so chi era, Jim Morrison pure, David
    > Gilmour... so anche chi era Joe Pass o Charlie
    > Parker, Dilermando Reis o Matteo
    > Carcassi....
    > Ma questo Pete .... proprio no.

    E' un altro dinosauro che non si è ancora reso conto che l'eruzione è già iniziata, e si lamenta di quelle nuvole nere che stanno oscurando il cielo.

    adesso vado a cancellare tutta la discografia piratata degli Who dall'hard disk Arrabbiato
    (scherzo Indiavolato)
    Funz
    11667
  • - Scritto da: Funz
    > - Scritto da: Gennarino
    > > Ma scusa chi é questo Pete? Che se ne esce
    > con
    > > queste bagianate sulla musica? Se non avesse
    > > sparato queste ca¨¨te non avrei
    > mai saputo
    > chi
    > > fosse. E non ditemi che sono ignorante,
    > perché
    > > Jimi Hendrix so chi era, Jim Morrison pure,
    > David
    > > Gilmour... so anche chi era Joe Pass o
    > Charlie
    > > Parker, Dilermando Reis o Matteo
    > > Carcassi....
    > > Ma questo Pete .... proprio no.
    >
    > E' un altro dinosauro che non si è ancora reso
    > conto che l'eruzione è già iniziata, e si lamenta
    > di quelle nuvole nere che stanno oscurando il
    > cielo.
    >
    > adesso vado a cancellare tutta la discografia
    > piratata degli Who dall'hard disk Arrabbiato
    >
    > (scherzo Indiavolato)
    E allora farai bene a svuotare l'intero hd visto che quasi tutti gli artisti la pensano come Pete Neppure io la penso come lui ma se dovessi fare come te non ascolterei piu nessuno
    non+autenticato
  • - Scritto da: albert
    > > adesso vado a cancellare tutta la discografia
    > > piratata degli Who dall'hard disk Arrabbiato
    > >
    > > (scherzo Indiavolato)
    > E allora farai bene a svuotare l'intero hd visto
    > che quasi tutti gli artisti la pensano come Pete
    > Neppure io la penso come lui ma se dovessi fare
    > come te non ascolterei piu
    > nessuno

    Giusto, infatti nessuno ha mai ascoltato Bach e Beethoven. Ai loro tempi non c'era mica il copyright...
    Funz
    11667
  • Certo, non è giusto rubare le biciclette, ma non va neppure bene che solo per guardarle ci tocca pagare....
    L'arte una volta veniva commissionata da mecenati e poi distribuita gratuitamente. Probabilmente è un modello che dovrà ritornare (fatti i dovuti adattamenti)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Luca
    > Certo, non è giusto rubare le biciclette, ma non
    > va neppure bene che solo per guardarle ci tocca
    > pagare....

    Invece pensa tu che puoi andarci a gratis, legalmente, solo che non decidi tu quando.
    Si chiama RADIO.

    > L'arte una volta veniva commissionata da mecenati
    > e poi distribuita gratuitamente. Probabilmente è
    > un modello che dovrà ritornare (fatti i dovuti
    > adattamenti)

    Okkeyyyy.... vai mecenate, siamo tutti con te!!!!A bocca aperta
    ruppolo
    32976
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: Luca
    > > Certo, non è giusto rubare le
    > > biciclette, ma non va neppure bene
    > > che solo per guardarle ci tocca
    > > pagare....

    > Invece pensa tu che puoi andarci a gratis,
    > legalmente, solo che non decidi tu
    > quando.
    > Si chiama RADIO.

    Quindi basterebbe scrivere un software per scansionare le radio in modo da ascoltare la canzone che si vuole nel momento che si vuole per ottenerre lo stesso effetto del possedere l'mp3.

    > > L'arte una volta veniva commissionata
    > > da mecenati e poi distribuita gratuitamente.
    > > Probabilmente è un modello che dovrà
    > > ritornare (fatti i dovuti adattamenti)

    > Okkeyyyy.... vai mecenate, siamo tutti con te!!!!
    >A bocca aperta
    krane
    22528
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: Luca
    > > Certo, non è giusto rubare le biciclette, ma
    > non
    > > va neppure bene che solo per guardarle ci
    > tocca
    > > pagare....
    >
    > Invece pensa tu che puoi andarci a gratis,
    > legalmente, solo che non decidi tu
    > quando.
    > Si chiama RADIO.

    già... perché le radio fanno sentire molta musica e tutta diversa, non i gli stessi 30 brani per tutto il giorno.
  • > Invece pensa tu che puoi andarci a gratis,
    > legalmente, solo che non decidi tu
    > quando.
    > Si chiama RADIO.

    Posso anche decidere io quando, con un banale registratore.

    L'unica cosa che è cambiata è che la radio che uso io si chiama internet.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: Luca
    > > Certo, non è giusto rubare le biciclette, ma
    > non
    > > va neppure bene che solo per guardarle ci
    > tocca
    > > pagare....
    >
    > Invece pensa tu che puoi andarci a gratis,
    > legalmente, solo che non decidi tu
    > quando.
    > Si chiama RADIO.
    >
    > > L'arte una volta veniva commissionata da
    > mecenati
    > > e poi distribuita gratuitamente.
    > Probabilmente
    > è
    > > un modello che dovrà ritornare (fatti i
    > dovuti
    > > adattamenti)
    >
    > Okkeyyyy.... vai mecenate, siamo tutti con te!!!!
    >A bocca aperta

    Quando a finanziare l'arte non era il mercato, ma qualche forma di 'mecenatismo', la produzione, qualitativamente parlando, era superiore.

    Sarà come paragonare le mele con le pere, però un Ludovico Van è un po' più dei beatles........

    La musica mica l'hanno inventata le major....che vadano a frigoriferi ai pinguini!
    non+autenticato
  • > Quando a finanziare l'arte non era il mercato, ma
    > qualche forma di 'mecenatismo', la produzione,
    > qualitativamente parlando, era
    > superiore.
    >
    > Sarà come paragonare le mele con le pere, però un
    > Ludovico Van è un po' più dei
    > beatles........


    Quoto, ma c'è gente che non lo capisce. Perciò, l'unica è estrometterli.
    non+autenticato
  • Vi propongo questa nota dei Rein 99, un gruppo romano al terzo cd.

    http://www.rein99.it/index.php?option=com_content&...

    Ho comprato i loro cd originali solo dopo averli sentiti nella versione online, ed ho partecipato a 3 concerti. Negli ultimi 10 anni gli unici soldi dati a cantanti vari sono stati questi. E senza pagare dazi eccessivi alla SIAE.
    non+autenticato
  • era tutto meglio prima, compresi i commentatori che rispondono a cavolo. Nemmeno c'erano i ruppoli,l'unica e' fregarsene di tutto e di tutti visto il livello veramente basso oggigiorno di tutto e tutti.

    a quelli che rispondono a vacca lascio la creativita' di vivere un esistenza senza un jimi hendrix...c'avete shakira...tenetevela come tutto il resto contenti voi contenti tutti...tenetevi apple.etc etc salute
  • - Scritto da: iupiter
    > era tutto meglio prima, compresi i commentatori
    > che rispondono a cavolo. Nemmeno c'erano i
    > ruppoli,l'unica e' fregarsene di tutto e di tutti
    > visto il livello veramente basso oggigiorno di
    > tutto e
    > tutti.

    Non si capisce una mazza di quello che hai scritto.

    >
    > a quelli che rispondono a vacca lascio la
    > creativita' di vivere un esistenza senza un jimi
    > hendrix...c'avete shakira...tenetevela come tutto
    > il resto contenti voi contenti tutti...

    Abbiamo jimi hendrix... i suoi mp3 sono a nostra disposizione quando vogliamo, gratuitamente.
    non+autenticato
  • che non capivi una mazza era chiaro...parlo proprio di gente come te nel post. Come non avevo dubbi che non capivate una mazza...meglio incompreso che nella povera massa.
  • Resta pure un incompreso, allora, e scivola nell'oblio, insieme a ciò che tu rappresenti: un modello morente, che a nessuno interessa più.
    non+autenticato
  • - Scritto da: iupiter
    > era tutto meglio prima, compresi i commentatori
    > che rispondono a cavolo. Nemmeno c'erano i
    > ruppoli,l'unica e' fregarsene di tutto e di tutti
    > visto il livello veramente basso oggigiorno di
    > tutto e
    > tutti.
    >
    > a quelli che rispondono a vacca lascio la
    > creativita' di vivere un esistenza senza un jimi
    > hendrix...c'avete shakira...tenetevela come tutto
    > il resto contenti voi contenti tutti...tenetevi
    > apple.etc etc
    > salute

    sinceramente in una libera distribuzione della musica vedo emergere meglio un giovane Hendrix che non una Shakira, spinta promozionalmente dalla casa discografica.
  • La fase successiva è la completa scomparsa della vendita di musica. Come conseguenza, la musica tornerà ad essere un'arte.

    A morire non è la musica, ma il mercato musicale: e deve morire, perchè la musica non è una merce.
    non+autenticato
  • e allora componitela da solo la musica...parassiti
  • Mi scarico la musica già composta. Non mi serve che l'autore lavori, per questo (non mi serve nemmeno che l'autore sia vivo... posso scaricare la musica anche di musicisti morti da secoli).

    Non vuoi comporre musica per me? Non farlo, che problema c'è? Mica te l'ho chiesto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > Mi scarico la musica già composta. Non mi serve
    > che l'autore lavori, per questo (non mi serve
    > nemmeno che l'autore sia vivo... posso scaricare
    > la musica anche di musicisti morti da
    > secoli).
    >
    > Non vuoi comporre musica per me? Non farlo, che
    > problema c'è? Mica te l'ho
    > chiesto.

    Comodo, quando qualcuno l'ha già fatta.
    Come dire "mica ho chiesto io la scuola, c'è".
    ruppolo
    32976
  • > Comodo, quando qualcuno l'ha già fatta.

    Vero. E dal momento che qualcuno l'ha già fatta, tanto vale approfittarne.

    Non ha senso dire "cosa sarebbe successo se nessuno l'avesse fatta", dal momento che non è successo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: iupiter
    > e allora componitela da solo la musica...parassiti

    Perché la musica non può essere donationware?
    Perché un musicista non dovrebbe lavorare?
    Un artista crea per comunicare e, se ci guadagna, è tutto grasso che cola. Se lo fa solo per guadagnare allora ha sbagliato in partenza.
    Tutti i più grandi della terra, quelli che hanno realmente cambiato il mondo, non hanno fatto quello che hanno fatto per i soldi. Perfino Zuckerberg: lui ha creato Facebook per la f*ga... scusa, per la fi*a.
  • Ma sai quante opere d'arte sarebbero andate perdute se non esistesse la quotazione monetaria del valore artistico?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Baluba
    > Ma sai quante opere d'arte sarebbero andate
    > perdute se non esistesse la quotazione monetaria
    > del valore artistico?

    no, non lo so quante e QUALI potrebbero essere: mi dici tu almeno le prime dieci?
    non+autenticato
  • No, non lo so: dimmene qualcuna.

    E comunque, se un'opera (ad esempio un brano di musica) rischia di andare perduto, c'è un solo rimedio: farne tante copie, diffonderle, e incoraggiare gli altri a fare altrettanto: così, con diverse copie, affidate a persone diverse in posti diversi, aumenta la probabilità che almeno qualcuna di esse si conservi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Baluba
    > Ma sai quante opere d'arte sarebbero andate
    > perdute se non esistesse la quotazione monetaria
    > del valore
    > artistico?

    e quanta arte sarà rimasta nascosta al mondo perché "non profittevole"?
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > La fase successiva è la completa scomparsa della
    > vendita di musica.
    >

    Sei stato ispirato dal film Il Pianeta delle Scimmie?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 14 discussioni)