DivX, al via le certificazioni

DivXNetworks appiccicherà il proprio bollino su quei prodotti hardware, dai telefoni cellulari ai lettori DVD, che garantiranno la piena compatibilità con il formato DivX

San Diego (USA) - Con la crescente diffusione di dispositivi consumer in grado di riprodurre il formato video DivX, la californiana DivXNetworks ha colto l'occasione per introdurre un programma di certificazione attraverso cui spera di incrementare i profitti e diminuire la confusione dei consumatori in merito a quali prodotti siano effettivamente compatibili con le varie versioni del formato DivX.

DivXNetworks garantisce che i prodotti hardware che riporteranno il logo e la dicitura "DivX Certified" saranno stati testati e certificati per riprodurre contenuti video codificati con una qualsiasi versione del formato DivX, dalla vecchia e ormai obsoleta 3.11 all'attuale 5.x.

"Il programma DivX Certified - spiega DivXNetworks sul proprio sito Web - è stato creato in risposta a una travolgente domanda, sul mercato consumer, di prodotti video DivX-powered. Questo programma consente ai partner che producono software, hardware e componenti elettronici di rendere le proprie soluzioni attuali compatibili con la tecnologia DivX, inoltre li aiuta a creare nuove soluzioni da zero".
I prodotti che riceveranno il bollino di DivXNetworks comprenderanno lettori DVD, videocamere digitali, set-top box e home media gateway. Fra i produttori che hanno già aderito al programma si trovano ALi, Cirrus Logic, ESS, KiSS, Lite-On, Philips e Sigma Designs.

Il programma di certificazione di DivXNetworks prevede tre differenti categorie di dispositivi: Handheld (telefoni cellulari e PDA), Portable (jukebox multimediali, videocamere e macchine fotografiche); Home Theater (player DVD, personal video player, videoregistratori digitali, alcuni tipi di videocamere).

Per accelerare il processo di certificazione, e favorire la più alta diffusione possibile di prodotti compatibili con il proprio formato, l'azienda di San Diego ha introdotto un bollino, il "DivX Video Compatible", che attesterà la conformità dei dispositivi hardware tenendo in considerazione un numero inferiore di requisiti: fra questi manca il supporto al DivX 3.11 e al video on demand.
TAG: mercato
30 Commenti alla Notizia DivX, al via le certificazioni
Ordina
  • Pixlet (Pixar + wavelet): rimpiazzerà il DivX secondo voi o resterà uno standard high-end?
    non+autenticato
  • Penso rimarrà, come quasi tutti gli standard supportati da Apple (Sorenson 3, AAC ecc), un codec hi-end (= il migliore in assoluto) con poca diffusione nel mondo uindos. Che, al contrario, spingerà magari qualche vaccata completamente fuori dal coro e/o inferiore, tipo Corona o simili. Pixlet non eroderà per nulla la popolarità del DivX. Già mi sento le domande tipo: ma perchè usare Pixlet? per vedere i film con questo codec devo usare per forza Quicktime. Meglio il DivX, così uso Uindos media pleier!    
    Al che risponde Galeazzi: ma vafffanculo te e la tua
    finestre di M......    Sorride


    Ciao mitico
    non+autenticato
  • Anonimo wrote:
    > [...] come quasi tutti gli standard supportati da Apple
    > ([...] AAC [...]

    E' si vero ke il miglior codec AAC e' quello sviluppato da Apple, peccato ke non supporti nemmeno il VBR (!!!).
    A questo punto la scelta migliore e' rappresentata dalla ver di Ahead (qualita' pressoche identica e supporto x VBR & HE-AAC), disponibile solo x piattaforma Windows.

    corona non si affermera' mai, nemmeno sotto Windows, quindi e' inutile fare dei vittimismi. Piuttosto ha tutte le carte in regola x sfondare Real9 (grazie anke al lavoro di Gabest), un formato assolutamente ottimo, di cui son curioso di vedere la sua + recente estensione, la quale mira a superare persino H.264.
  • non capisco il perche' di certificare solo su una tecnologia closed e sotto roiality ... invece di certificare anche con poco sforzo la controparte XVID che non costa nulla in roiality e che sfrutta la stessa parte elettronica dei divx perche' e' incompatibile il formato non le trasformazioni interne ...

    potere delle roiality, major e dei brevetti.

    io continuero' a encodare in xvid che non mi obbliga a pagare quei ladri che lucrano sull'divx che e' solo un formato di memorizzazione (una mera struttura di come e' composto il file o lo streaming) perche' se sapete l'mpg4 e' free come standard.
  • La compatibilita' con XviD viene raccomandata, inltre la ver 1.0 del core includera' una modalita' compatibile con queste specifike.

    A parte questo, non capiro' mai la "guerra" fra XviD & DivX, 2 formati mostruosamente simili fra loro ke si sostengono a vicenda: il I ha consentito un rapido sviluppo del formato, mentre il II ha aperto la strada verso l' utenza di massa tramite queste ceritificazioni.

  • - Scritto da: DKDIB
    > La compatibilita' con XviD viene
    > raccomandata, inltre la ver 1.0 del core
    > includera' una modalita' compatibile con
    > queste specifike.
    >
    > A parte questo, non capiro' mai la "guerra"
    > fra XviD & DivX, 2 formati mostruosamente
    > simili fra loro ke si sostengono a vicenda:
    > il I ha consentito un rapido sviluppo del
    > formato, mentre il II ha aperto la strada
    > verso l' utenza di massa tramite queste
    > ceritificazioni.

    veramente sono completamente divergenti ... il divx e' commerciale l'xvid e' gpl ed e' pure nato dopo per dare una svolta free al formato, e ci e' riuscito egregiamente ora e' lui che detta le ottimizzazioni (lasciando perdere le ottimizzazioni per schede video precise) quindi su due piedi ora come ora il divx non apporta nulla di piu' del xvid, solo qualche feature di ottimizzazione su radeon ma nulla di grande nel codice del filmato e nella compressione.

    diciamo che dalle grandi societa' e' visto meglio il divx perche' closed e sotto roiality.

    cmq l'xvid rimane cmq utilizzabile in apparecchi commerciali, basta solo rilasciare i sorgenti ed i progetti di tutte le sue implementazioni, forse e' questo che stringe il culo alle societa' che volgiono tener segrete tutte le implementazioni.

    cmq se si mette un decoder sw basato sull'hw di una macchina basta rilasciare il codice del decoder convertito per quella macchina e non di tutta la macchina ...
  • Goul_duKat wrote:
    > veramente sono completamente divergenti ...
    > il divx e' commerciale l'xvid e' gpl ed e'
    > pure nato dopo per dare una svolta free al
    > formato [...]

    Forse dovresti ripassare un po' di sotria...... ^^'

    Entrambi i formati naquero dal progetto Mayo, un progetto open source concettualmente basato su DivX Occhiolino ke puntava a creare un nuovo codec, simile al precedente ma legale.
    Quando il progetto raggiunse un certo stadio di maturazione si decise sia di proseguire sia il progetto GNU (ke in seguito prendera' il nome di "XviD"), sia di creare un' aziende ke potesse sfruttare la cosa a lvl commerciale ("DivXNetworks").



    Goul_duKat also wrote:
    > [...] ora e' lui [XviD] che detta le ottimizzazioni [...]

    Mai negato (hai letto quel ke ho scritto?), ma se proprio insisti ti faccio notare come alla DivXNetowroks stiano portando avanti un algoritmo x l' ottimizzazione psicovisuale, un progetto impraticabile se non si avessero fondi adeguati.



    Goul_duKat also wrote:
    > diciamo che dalle grandi societa' e' visto meglio il divx
    > perche' closed e sotto roiality.

    Si', mio nonno.
    Se c' e' qualke problema col DivX ci si rivolge alla DivXNetworks, la quale puo' anke garantire sull' autenticita' del proprio codice.
    Se c' e' qualke magagna con XivD a ki kiedi? A doom9.net? Alcune aziende sono ben felici di rivolgersi li', ma kiaramente non si puo' pretendere di convincere tutti i propri partner ad uno sol talmente volatile.



    Goul_duKat also wrote:
    > cmq l'xvid rimane cmq utilizzabile in apparecchi
    > commerciali, basta solo rilasciare i sorgenti ed i progetti di
    > tutte le sue implementazioni, [...]

    "Tutte le sue implementazioni"? Il core di XviD e' unico e basta quello x crere dei decoder (i filtri DS di Nic o FFDShow non vengono certo aggiornati con la stessa frequenza del codec); inoltre essendo GNU non bisogna rilasciare proprio un tubo.



    Goul_duKat also wrote:
    > [...] forse e' questo che stringe il culo alle societa' che
    > volgiono tener segrete tutte le implementazioni.

    Le paranoie proseguono... mi spieghi ke roba stai scrivendo?
    "Le societa'" di cui parli quali sarebbero? Ripeto: il core e' unico ed e' GNU. Punto.
    Ki vuole se lo scarica e fra l' altro anke DivXNetoworks ne raccomanda l' implementazione.



    Goul_duKat also wrote:
    > cmq se si mette un decoder sw basato sull'hw di una
    > macchina basta rilasciare il codice del decoder convertito
    > per quella macchina e non di tutta la macchina ...

    ?_?
    Mi sa ke hai le idee un poketto confuse... perke' mai uno dovrebbe rilasciare i progetto del proprio lettore DVD (x esempio) x poter implementare il supporto ad XviD?!

  • - Scritto da: Goul_duKat
    <cut>
    >
    > cmq se si mette un decoder sw basato sull'hw
    > di una macchina basta rilasciare il codice
    > del decoder convertito per quella macchina e
    > non di tutta la macchina ...

    Il kiss legge XviD chissà dov'è il codice Sorride, se ne saranno scordati!
    Penso che gli sviluppatori di XviD non abbiano la possibilità di perseguire chiunque non rispetti la gpl...
  • - Scritto da: AlphaC
    >
    > - Scritto da: Goul_duKat
    > <cut>

    > Il kiss legge XviD chissà dov'è il codice
    > Sorride, se ne saranno scordati!
    > Penso che gli sviluppatori di XviD non
    > abbiano la possibilità di perseguire
    > chiunque non rispetti la gpl...

    I due codec sono molto simili, sono compatibili fra loro in molti casi.
    Anche col PC puoi provare a leggere un file in formato XviD con il codec divX. Di solito funziona senza problemi.
    2678
  • Il pieno supporto d' un formato piuttosto ke dell' altro dispende esclusivamente dalla compatibilita' con i profili dello standard MPEG4.

    X la piena compatibilita' con XviD e' necessario supportare il lvl + complesso (ASP), mentre x DivX e' sufficente quello semplice (SP) con l' aggiunta d' alcune features.

  • >
    > io continuero' a encodare in xvid che non mi
    > obbliga a pagare quei ladri che lucrano
    > sull'divx che e' solo un formato di
    > memorizzazione (una mera struttura di come
    > e' composto il file o lo streaming) perche'
    > se sapete l'mpg4 e' free come standard.

    come fai a parlare di ladri che lucrano sul divx quando tu
    encodi in xvid i DVD, non certo i filmati di famiglia ripresi con la cam e neanche la copia di sicurezza dei pochi DVD che avrai acquistato, e di fatto commetti un illecito....
    non+autenticato
  • Ke essere limitato.

    Gli usi del DivX sono innumerevoli: se non riesci a pensare ad altro probabilmente e' perke' tu lo usi solo x far quelle cose.

  • - Scritto da: Goul_duKat
    >... perche'
    > se sapete l'mpg4 e' free come standard.
    no, e' coperto da brevetto
    theora e' free, anche se e' ancora in alpha (http://www.theora.org/)
    non+autenticato
  • > roiality


    Eh?
    non+autenticato
  • Tra non molto sui circuiti p2p inizieranno a girare copie illecite di film... che seppur illecite saranno comunque "certificate divx". Lol.
    non+autenticato
  • >
    > Tra non molto sui circuiti p2p inizieranno a
    > girare copie illecite di film... che seppur
    > illecite saranno comunque "certificate
    > divx". Lol.
    >
    "[...] Questo programma consente ai partner che producono software, hardware e componenti elettronici di rendere le proprie soluzioni attuali compatibili con la tecnologia DivX [...]"

    Non saranno i filmati ad essere certificati, ma i decoder/encoder hardware/software, che è ben diverso... Con la lingua fuori
    Troppo spesso si confonde il mezzo con il fine... Occhiolino

    ciao.
    TeOSorride
  • Ehm... mai usato un codec DivX? ^^'

    A partire dalla ver 5.03 sono stati introdotti i profili x assegnare una determinata certificazione al file genrato.
    Se pero' vengono disabilitati e si sceglono opzioni "strane" la certificazione del file prodotto non e' + garantita.
  • >
    > Ehm... mai usato un codec DivX? ^^'
    >
    Si, tranquillo...

    >
    > A partire dalla ver 5.03 sono stati introdotti i profili x assegnare
    > una determinata certificazione al file genrato. Se pero' vengono
    > disabilitati e si sceglono opzioni "strane" la certificazione del file
    > prodotto non e' + garantita.
    >
    Un link a della documentazione valida su questo?

    ciao.
    TeOSorride
  • Ripeto, sicuro d' averlo mai usato?
  • > Un link a della documentazione valida su
    > questo?
    >
    > ciao.
    > TeOSorride

    questo è uno screenshot molto elequente ^_'

    http://images.divx.com/divxguide/divx_noprofiles.j...

    cmq i profili in pratica nn fanno ke limitare la risoluzione massima e il bitrate massimo (e in alcuni casi funzionalità particolari tipo il global motion compensation)...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Tra non molto sui circuiti p2p inizieranno a
    > girare copie illecite di film... che seppur
    > illecite saranno comunque "certificate
    > divx". Lol.

    Guarda che sara' l'hardware ad essere certificato ...

    non+autenticato
  • Ma anke il video deve essere compatibile con 1 o + profili.Occhiolino

  • - Scritto da: Anonimo
    > Tra non molto sui circuiti p2p inizieranno a
    > girare copie illecite di film...


    :) sei appena tornato dal passato?Sorride
    Gia' giranoSorride
    ryoga
    2003
  • La frase non finiva li. Continuava con "certificate". Come si fa a non sapere che girano copie piratate online?Occhiolino
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > La frase non finiva li. Continuava con
    > "certificate". Come si fa a non sapere che
    > girano copie piratate online?Occhiolino
    abbe allora se sono certificate azzz. che è la parolina magica?
    non+autenticato