Il GPS per la bicicletta

DarÓ ai giapponesi la possibilitÓ di esplorare in su due ruote anche le zone pi¨ remote della terra nipponica

Chi ha detto che il navigatore GPS è adatto solo all'uso in automobile? Il colosso nipponico Pioneer commercializzerà nel Sol Levante, a partire dal prossimo febbraio, PotterNavi, un maghetto che permetterà ai giapponesi di godersi delle belle passeggiate in mountain bike in luoghi impervi, scoscesi e sconosciuti.

GPS bici


PotterNavi si accomoda sul manubrio della bicicletta e in soli 100 grammi di peso e in uno chÔssis a forma di grande uovo racchiude uno schermo LCD da 2,4 pollici, con una risoluzione di 240 x 320 pixel sul quale vengono mostrate le mappe della zona in cui ci si trova.
La possibilità di ricevere dati dai satelliti grazie al GPS si completa con il modem 3G integrato che consente di scaricare mappe e creare percorsi. Sempre tramite la connessione 3G, offerta da NTT DoCoMo gratis per due anni a chi acquista il dispositivo, sarà possibile individuare sulle mappe differenti punti di interesse, come attrazioni turistiche, negozi di vario genere e toilette. I dati di viaggio, comunque, saranno caricati sul sito Cycle Lab.

A corredo di PotterNavi, poi, vengono forniti una serie di sensori da montare sulla bicicletta che comunicano con il dispositivo tramite la tecnologia wireless ANT+, permettendo così di ottenere all'utente dati di viaggio, come velocità e chilometraggio percorso, a cui si aggiunge anche un contacalorie.

PotterNavi sarà commercializzato in due varianti di colore (bianco e nero) e, oltre al piano dati incluso, permetterà anche l'accesso TV alle condizioni meteo e a tutta una serie di allarmi per la sicurezza.

(via AkihabaraNews)
TAG: gadget
5 Commenti alla Notizia Il GPS per la bicicletta
Ordina