Dinox PC

ASUS Prime, il primo tablet Tegra 3

Il nuovo SoC Nvidia prende forma nel nuovo tablet ASUS. Schermo da 10 pollici, docking station e molto altro. In vendita da dicembre

Roma - La piattaforma Tegra 3 di NVIDIA incontra oggi la sua prima implementazione grazie al tablet Eee Pad Transformer Prime. Per l'occasione NVIDIA ha svelato nuovi dettagli circa il SoC con processore quad-core del quale già avevamo avuto modo di parlare in precedenza. Tegra 3, o Kal-El per chi ama i nomi in codice, dispone di un processore ARM quad-core al quale è stato aggiunto un companion core attivo solo con carichi di lavoro leggeri e pronto a cedere il passo ai quattro core tradizionali quando la richiesta di potenza di elaborazione è superiore. L'utilizzo di un approccio di tipo "variable SMP" è stato fondamentale per ottenere i risultati di cui parla la stessa NVIDIA e che porterebbero Tegra 3 ad essere fino a 5 volte più veloce di Tegra 2 ma con consumi più contenuti.


Il chip NVIDIA Tegra 3

Rispetto alle passate informazioni, NVIDIA ha fornito degli esempi tipici di utilizzo nei quali ci si aspetta un determinato funzionamento della CPU. Con applicazioni multimediali, giochi, browsing di pagine web con Flash oppure HTML con o senza Javascript, sono i core principali ad essere accesi e a gestire la situazione. Saranno attivi solo quelli necessari a supportare il carico di lavoro mentre gli altri, in favore della maggiore efficienza possibile, resteranno completamente spenti (grazie ad un gating molto spinto).


Applicazioni gaming e multimediali

Il companion core entra in funzione, oltre che nella modalità di standby attivo - quella per cui il sistema sembra addormentato ma in realtà sta eseguendo compiti in background come il controllo degli aggiornamenti oppure la ricezione di messaggi di posta (uno dei punti forti anche di Windows 8) - anche per gestire i flussi audio e quelli video. Questo significa che mentre ascoltate una canzone utilizzando un dispositivo Tegra 3 o mentre guardate un video, ad occuparsi della decodifica e della visualizzazione sarà il companion core coadiuvato dalla GPU. L'idea di NVIDIA di considerare compiti di decodifica come task a basso consumo è molto interessante perché mette in luce il fatto che a fare il "lavoro sporco" sia il chip grafico, non la CPU di sistema.

Un versatile companion core

A questo punto occorre fare una piccola ma importante precisazione: la CPU raggiunge una diversa frequenza in base al numero di core attivi ed il passaggio fra core tradizionali e companion core avviene quando necessario. In particolare, quando il carico di lavoro richiede un solo core, la frequenza viene spinta sino ad un massimo di 1,4GHz mentre si ferma ad 1,3GHz con due, tre o quattro core attivi; nell'intero percorso effettuato dall'utente per gestire un determinato compito quando, ad esempio, egli vuole visualizzare una pagina web, Tegra 3 attiva uno (o più) fra i quattro core tradizionali, scarica la pagina web, passa la palla al companion core che si occupa di gestire la visualizzazione e finalmente si spegne.


Il secondo punto di forza della piattaforma Tegra 3 è individuato nella sua GPU, un chip grafico di derivazione GeForce che dispone di 12 unità di calcolo ed è in grado di gestire le operazioni di decodifica video, l'accelerazione 3D e supportare display esterni sui quali visualizzare giochi in 3D stereoscopico. Il produttore afferma che le sue prestazioni sono del 300 percento superiori rispetto al predecessore.


Tegra 2 a confronto con Tegra 3

Alla maggiore potenza di calcolo, NVIDIA ha affiancato il supporto per nuove feature come l'illuminazione dinamica, la gestione della fisica ed il supporto per texture ad alta risoluzione: il tutto si traduce in ambienti più dettagliati, effetti gestiti in tempo reale come quelli della nebbia o del fumo, ombre morbide ed illuminazione più realistica.


Giocare con i dispositivi Tegra 3 per NVIDIA significa poter utilizzare anche i tipici sistemi di input delle console: le dichiarazioni del produttore indicano il pieno supporto ai controller di PlayStation 3, Xbox 360, Wii ed, ovviamente, quelli per PC. Tali controller potranno essere utilizzati anche per navigare nei menu di Android o per giocare sullo schermo della propria TV.

La possibilità di vedere contenuti in 3D stereoscopico passa per l'implementazione della collaudata tecnologia 3D Vision anche sulla nuova piattaforma mobile. Collegando il dispositivo ad uno schermo TV con supporto 3D attraverso un connettore HDMI sarà possibile vedere in tre dimensioni i video di Youtube ed i giochi Tegra Zone compatibili.


3D Vision anche sui tablet

Ma Tegra 3 non offre potenza solo per il gaming: le applicazioni multimediali come quelle legate alla gestione ed all'editing di foto e video, la creazione di panorama o la transcodifica video sono decisamente avvantaggiate grazie a questa piattaforma.

Notizie collegate
110 Commenti alla Notizia ASUS Prime, il primo tablet Tegra 3
Ordina
  • Diciamo che con il fatto della tastiera si sta un po tornando al netbook. Cmq e fatto beneSorride

    Il tempo di risposta di 50ms del touch non e poi cosi basso eh... per avere un idea sugli ordini di grandezza un dito che si muove a 2 m/2 percorre 10cm in 0,05 secondi
    non+autenticato
  • Il trasformer è l'oggetto che più si adatta ad un lavoro dinamico nelle aziende del futuro, magari con la possibilità di passare da un sistema operativo all'altro, visto che in molte aziende Microsoft la farà da padrone ancora per molti anni, in un azienda come la mia con più di 2000 dipendenti e filiali sparse in tutto il mondo non si può certo pensare di passare da un sistema consolidato come l'attuale ad un'altro che non si sa ancora che affidabilità ha....
    Per mio conto, molto spesso durante la giornata, ho bisogno di passare dal mio ufficio all'officina, ed avere un oggetto che puoi staccare portarti dietro, far vedere delle cose ai colleghi, rimanere collegato in rete, poter accedere a tutto senza dove per forza cercare un tavolo o un appoggio che non sia il mio braccio, tornare in ufficio reinserirlo nella docking e continuare a lavorare, sarebbe una bazza che vorrei da domani !!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Paperoliber o
    > Per mio conto, molto spesso durante la giornata,
    > ho bisogno di passare dal mio ufficio
    > all'officina, ed avere un oggetto che puoi
    > staccare portarti dietro, far vedere delle cose
    > ai colleghi, rimanere collegato in rete, poter
    > accedere a tutto senza dove per forza cercare un
    > tavolo o un appoggio che non sia il mio braccio,
    > tornare in ufficio reinserirlo nella docking e
    > continuare a lavorare, sarebbe una bazza che
    > vorrei da domani
    > !!!!
    Puoi sempre fare come il mio capo: una bella stampa e vai tranquillo in officina...Perplesso
    non+autenticato
  • Non credevo che Asus si sarebbe mossa così bene in così breve tempo, apple secondo me è nel panico, questa si che è innovazione, un tablet con potenza di calcolo paragonabile a quella di un notebook e con possibilità di tastiera, il tutto con autonomie di 18 ore e pesi sotto il Kg se usato in versione notebook, 500 grammi o poco più in versione tablet... M$ e intel sono cotte a puntino!
    Come già detto in passato il futuro è Android, e si appresta a diventarlo anche per i notebook.... visto che ci siamo arrivati all'anno di linux?
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > Non credevo che Asus si sarebbe mossa così bene
    > in così breve tempo, apple secondo me è nel
    > panico, questa si che è innovazione, un tablet
    > con potenza di calcolo paragonabile a quella di
    > un notebook e con possibilità di tastiera, il
    > tutto con autonomie di 18 ore e pesi sotto il Kg
    > se usato in versione notebook, 500 grammi o poco
    > più in versione tablet... M$ e intel sono cotte a
    > puntino!
    > Come già detto in passato il futuro è Android, e
    > si appresta a diventarlo anche per i
    > notebook.... visto che ci siamo arrivati all'anno
    > di
    > linux?


    sì sì è l'anno di linux.
    poi dite che gli applefan si entusiasmano agli annunci... vedremo come va
    non+autenticato
  • - Scritto da: max
    > poi dite che gli applefan si entusiasmano agli
    > annunci... vedremo come
    > va
    Parli di Linux, di Android o dei Transformer nello specifico? Perchè Android sta andando sempre meglio, e i Transformer prima versione sono i tablet non apple più venduti in assoluto..
    lroby
    5311
  • - Scritto da: lroby
    > - Scritto da: max
    > > poi dite che gli applefan si entusiasmano
    > agli
    > > annunci... vedremo come
    > > va
    > Parli di Linux, di Android o dei Transformer
    > nello specifico? Perchè Android sta andando
    > sempre meglio, e i Transformer prima versione
    > sono i tablet non apple più venduti in
    > assoluto..


    mi riferisco al fatto che ogni volta che esce un tablet interessante voi date per morto l'ipad... in un mercato che si allarga ci sarà spazio per molti, come accade per gli smartphone.
    personalmente non amo i monopolii, è per questo che da tanti anni uso i macintosh
    non+autenticato
  • - Scritto da: max
    > personalmente non amo i monopolii, è per questo
    > che da tanti anni uso i
    > macintosh
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • - Scritto da: sbrotfl
    > - Scritto da: max
    > > personalmente non amo i monopolii, è per
    > questo
    > > che da tanti anni uso i
    > > macintosh
    > [img]http://josiahcm.files.wordpress.com/2011/02/f

    eh sì... lo so che per voi è difficile comprendere che un OS che ha il 10% del mercato (o meno? sinceramente non ricordo) non rappresenta un monopolio. in effetti è un concetto complicato.
    10% del mercato=no monopolio. tu capire?
    non+autenticato
  • - Scritto da: max
    > - Scritto da: sbrotfl
    > > - Scritto da: max
    > > > personalmente non amo i monopolii, è per
    > > questo
    > > > che da tanti anni uso i
    > > > macintosh
    > >
    > [img]http://josiahcm.files.wordpress.com/2011/02/f
    >
    > eh sì... lo so che per voi è difficile
    > comprendere che un OS che ha il 10% del mercato
    > (o meno? sinceramente non ricordo) non
    > rappresenta un monopolio. in effetti è un
    > concetto
    > complicato.
    > 10% del mercato=no monopolio. tu capire?

    App store dice nulla?
    non+autenticato
  • - Scritto da: sbrotfl
    > - Scritto da: max
    > > - Scritto da: sbrotfl
    > > > - Scritto da: max
    > > > > personalmente non amo i monopolii,
    > è
    > per
    > > > questo
    > > > > che da tanti anni uso i
    > > > > macintosh
    > > >
    > >
    > [img]http://josiahcm.files.wordpress.com/2011/02/f
    > >
    > > eh sì... lo so che per voi è difficile
    > > comprendere che un OS che ha il 10% del
    > mercato
    > > (o meno? sinceramente non ricordo) non
    > > rappresenta un monopolio. in effetti è un
    > > concetto
    > > complicato.
    > > 10% del mercato=no monopolio. tu capire?
    >
    > App store dice nulla?


    il mac app store? non sei mica obbligato a passare di lì, sul mac puoi installare quello che vuoi. anche windows con bootcamp naturalmente (se sei masochista), non ti serve nemmeno una SW di virtualizzazione. e allora che monopolio sarebbe?
    non+autenticato
  • Fin che puoi... ma mi sembra che la direzione sia stata tracciata.
    Ora le app dello store mac sono pure castrate come possibili funzionalità... ah ah ah...
    non+autenticato
  • - Scritto da: max
    > mi riferisco al fatto che ogni volta che esce un
    > tablet interessante voi date per morto l'ipad...
    > in un mercato che si allarga ci sarà spazio per
    > molti, come accade per gli
    > smartphone.
    Non potranno mai morire (a meno che non fallisca l'azienda produttrice ovvio) prodotti come ipad, perchè prodotti come i tablet Android sono fatti per una serie di categorie di persone diverse dai nonni, dalla casalinga di Voghera o simili.. E' un po come nei pc, chi sceglie Linux è consapevole del perchè lo fa..
    lroby
    5311
  • - Scritto da: lroby
    > - Scritto da: max
    > > mi riferisco al fatto che ogni volta che
    > esce
    > un
    > > tablet interessante voi date per morto
    > l'ipad...
    > > in un mercato che si allarga ci sarà spazio
    > per
    > > molti, come accade per gli
    > > smartphone.
    > Non potranno mai morire (a meno che non fallisca
    > l'azienda produttrice ovvio) prodotti come ipad,
    > perchè prodotti come i tablet Android sono fatti
    > per una serie di categorie di persone diverse dai
    > nonni, dalla casalinga di Voghera o simili.. E'
    > un po come nei pc, chi sceglie Linux è
    > consapevole del perchè lo
    > fa..

    lasciamo dire che anche molti di coloro che scelgono mac sanno perché lo fanno. quando io nel 2006 sono passato da premiere su windows a final cut su mac era un altro mondo.
    ancora oggi io vedo che sul portatile di un mio collega, che ha hardware comparabile a quello del mio macbook pro e windows 7, difficilmente ci gestisci una compressione da full HD non compresso a mpeg2/4, mentre hai attaccati 3 hard disk da 2 tera, ti guardi un video su youtube, hai aperti thunderird e openoffice... diventa tutto terribilmente lento. io sul mio catorcetto da 13' col vetusto core duo mi dimentico le cose aperte, e lui continua a fare il suo maledetto lavoro senza lamentarsi... provare per credere.
    linux non lo conosco ma, l'ho detto 3000 volte, non c'è un SW di editing video professionale che rappresenti un minimo standard... io non posso lavorare per uno studio e dirgli che uso cinelerra...
    io so perché uso mac.
    di certo non me lo sono trovato preinstallato sul PC i marca X, tutti concorrenti e tutti con lo stesso OS. questo si chiama nonopolio.
    non+autenticato
  • E' chiaro che essendo un gran smanettone non mi pongo nemmeno il problema tra ipad e android, per me molto più adatto e gradito il secondo. Non migliore, più adatto; per mia moglie molto meglio l'ipad!

    Personalmente questo prime ha il 90% di quello che mi serve, con la docking station arriviamo al 99%; cosa manca? Una porta ethernet, meglio se GbE! Condivido che non sia essenziale in un portatile (mi sta bene che non ci sia in macbook air ed ultrabook), trovo che per 149€ potevano metterla nella docking station, chesi presuppone più "stazionaria".
  • - Scritto da: pentolino
    > E' chiaro che essendo un gran smanettone non mi
    > pongo nemmeno il problema tra ipad e android, per
    > me molto più adatto e gradito il secondo. Non
    > migliore, più adatto; per mia moglie molto meglio
    > l'ipad!
    >
    > Personalmente questo prime ha il 90% di quello
    > che mi serve, con la docking station arriviamo al
    > 99%; cosa manca? Una porta ethernet, meglio se
    > GbE! Condivido che non sia essenziale in un
    > portatile (mi sta bene che non ci sia in macbook
    > air ed ultrabook), trovo che per 149€ potevano
    > metterla nella docking station, chesi presuppone
    > più
    > "stazionaria".
    si e no... si nel senso che non hai tutti i torti e no nel senso che oggi come oggi i connettori (sembra ridicolo a dirsi) "standard" rapprentano una frazione significativa del costo di assemblaggi o della BOM di un atrezzo mobile qualsiasi (smartphne inclusi).
    Si nel senso che "potrebbe far comodo" e no nel senso che oggi come oggi non è strettamente essenziale (io ad esempio adopero l'ethernet ormai solo per smanettare con devices che non abbiano alternative wireless).
    non+autenticato
  • più che altro una porta usb (host) farebbe comodo, tipo quella dell'Iconia A500.
    Vero che la docking ce l'ha, ma vi assicuro che averla sul tablet fa la differenza.
    non+autenticato
  • sì insomma non è perfetto, ma mi sembra il meglio che ci sia al momento (o meglio che ci sarà!).
    Io la ethernet la uso abbastanza, ed anche il powerline ed il wireless, insomma tutto Sorride
  • E se hai solo quello come fai a configurare il router di casa?
    non+autenticato
  • - Scritto da: alfio putignani
    > più che altro una porta usb (host) farebbe
    > comodo, tipo quella dell'Iconia
    > A500.
    > Vero che la docking ce l'ha, ma vi assicuro che
    > averla sul tablet fa la
    > differenza.
    ovviamente si.
    non+autenticato
  • nel 2015 solo pochi professionisti con particolari esigenze compreranno ancora PC X86... Intel dal canto suo sta senza dubbio già sviluppando architetture alternative, mentre AMD rimane un punto di domanda (finiranno col licenziare ARM o qualche altra architettura RISC da sviluppare?).
    le "torrette" poi saranno pezzi di antiquariato, tra ultraportatili, tablet, smartphone, all in one... non voglio scatenare flame, quindi non dirò qual è il marchio che oggi è sinonimo di almeno 3 su 4 di questi devices del futuro (voglio essere generoso e lasciare alle netbook-meteore qualche merito)....
    non+autenticato
  • - Scritto da: max

    > le "torrette" poi saranno pezzi di antiquariato,
    > tra ultraportatili, tablet, smartphone, all in
    > one...

    Se a una segretaria seduta per 7 ore alla stessa scrivania cambi la torretta con un ultraportatile ci guadagni o ci perdi?
    E lei ci guadagna o ci perde?

    > non voglio scatenare flame, quindi non
    > dirò qual è il marchio che oggi è sinonimo di
    > almeno 3 su 4 di questi devices del futuro
    > (voglio essere generoso e lasciare alle
    > netbook-meteore qualche
    > merito)....

    Se sei un azienda con una sacco di software scritto per i tuoi sistemi, ti conviene o no passare tutto il tuo parco macchine su un altro sistema?
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 09 novembre 2011 17.14
    -----------------------------------------------------------
    2678
  • - Scritto da: gerry
    > - Scritto da: max
    >
    > > le "torrette" poi saranno pezzi di
    > antiquariato,
    > > tra ultraportatili, tablet, smartphone, all
    > in
    > > one...
    >
    > Se a una segretaria seduta per 7 ore alla stessa
    > scrivania cambi la torretta con un ultraportatile
    > ci guadagni o ci
    > perdi?
    > E lei ci guadagna o ci perde?
    >
    > > non voglio scatenare flame, quindi non
    > > dirò qual è il marchio che oggi è sinonimo di
    > > almeno 3 su 4 di questi devices del futuro
    > > (voglio essere generoso e lasciare alle
    > > netbook-meteore qualche
    > > merito)....
    >
    > Se sei un azienda con una sacco di software
    > scritto per i tuoi sistemi, ti conviene o no
    > passare tutto il tuo parco macchine su un altro
    > sistema?
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 09 novembre 2011 17.14
    > --------------------------------------------------

    Ma cosa vuoi che ne sappia? A quelli come lui basta che vada facebook e che si possa trollare su pi...
    non+autenticato
  • - Scritto da: sbrotfl
    > - Scritto da: gerry
    > > - Scritto da: max
    > >
    > > > le "torrette" poi saranno pezzi di
    > > antiquariato,
    > > > tra ultraportatili, tablet, smartphone,
    > all
    > > in
    > > > one...
    > >
    > > Se a una segretaria seduta per 7 ore alla
    > stessa
    > > scrivania cambi la torretta con un
    > ultraportatile
    > > ci guadagni o ci
    > > perdi?
    > > E lei ci guadagna o ci perde?
    > >
    > > > non voglio scatenare flame, quindi non
    > > > dirò qual è il marchio che oggi è
    > sinonimo
    > di
    > > > almeno 3 su 4 di questi devices del
    > futuro
    > > > (voglio essere generoso e lasciare alle
    > > > netbook-meteore qualche
    > > > merito)....
    > >
    > > Se sei un azienda con una sacco di software
    > > scritto per i tuoi sistemi, ti conviene o no
    > > passare tutto il tuo parco macchine su un
    > altro
    > > sistema?
    > >
    > --------------------------------------------------
    > > Modificato dall' autore il 09 novembre 2011
    > 17.14
    > >
    > --------------------------------------------------
    >
    > Ma cosa vuoi che ne sappia? A quelli come lui
    > basta che vada facebook e che si possa trollare
    > su
    > pi...


    infatti. tu invece sei un ESPERTO giusto?
    non+autenticato
  • - Scritto da: gerry
    > - Scritto da: max
    >
    > > le "torrette" poi saranno pezzi di
    > antiquariato,
    > > tra ultraportatili, tablet, smartphone, all
    > in
    > > one...
    >
    > Se a una segretaria seduta per 7 ore alla stessa
    > scrivania cambi la torretta con un ultraportatile
    > ci guadagni o ci
    > perdi?
    > E lei ci guadagna o ci perde?

    se le metti un all in one, o una scatoletta che fa perfettamente tutto quello che serve a una segretaria, ma lo fa consumando 10 volte meno e occupando un decimo del posto, lei di certo non ci perde nulla. e nemmeno l'azienda, che prima o poi cambierà le macchine.
    però attento: non ho detto che nel 2015 nessuno avrà più torrette. ho detto che nessuno le comprerà più. è molto diverso.


    >
    > > non voglio scatenare flame, quindi non
    > > dirò qual è il marchio che oggi è sinonimo di
    > > almeno 3 su 4 di questi devices del futuro
    > > (voglio essere generoso e lasciare alle
    > > netbook-meteore qualche
    > > merito)....
    >
    > Se sei un azienda con una sacco di software
    > scritto per i tuoi sistemi, ti conviene o no
    > passare tutto il tuo parco macchine su un altro
    > sistema?

    ah bé ho lavorato in un'azienda che nel 2008-2009 usava ancora windows 2000, e mi consta lo usi ancora.
    quindi immagino che nel 2020 avremo ancora aziende che usano XP sulle torrette.
    ma questo è un altro discorso.
    potrebbe convenirmi fare il passaggio, dipende da cosa devo fare. faccio due calcoli e decido.
    e basta con questo muro insormontabile del software scritto per X86. non è un muro, è un muretto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: max

    > e basta con questo muro insormontabile del
    > software scritto per X86. non è un muro, è un
    > muretto.
    dipende
    non+autenticato
  • - Scritto da: malto
    > - Scritto da: max
    >
    > > e basta con questo muro insormontabile del
    > > software scritto per X86. non è un muro, è un
    > > muretto.
    > dipende


    non ho detto che x86 sparisce dalla faccia della terra. sto dicendo che è destinato ad essere usato solo da chi avrà bisogno di usarlo, e saranno pochi. io ad esempio sono tra quelli che probabilmente continueranno ad usare x86 ancora per molti anni.
    non+autenticato
  • Ma lavorerà a casa zizzettoni miei!
    non+autenticato
  • E' interessante notare come nel video ufficiale ci sia un gioco realizzato con Unity 3D il che significa che sotto al cofano ci sta Mono con C#

    E le prestazioni sono semplicemente spettacolari!
  • Ma unity non compila in codice nativo? Domando eh:

    http://unity3d.com/unity/features/scripting

    Leggi:
    "
    Best Of All Worlds
    Unity supports three scripting languages: JavaScript, C#, and a dialect of Python called Boo. All three are equally fast and interoperate. All three can use the underlying .NET libraries which support databases, regular expressions, XML, file access and networking.

    Scripting is frequently thought of as limited and slow. But in Unity your scripts are compiled to native code and run nearly as fast as C++. You get the fast iteration times and ease of use everyone loves about scripting languages.
    "

    Pertanto in qualunque caso la sola parte di scripting è mono.
    Oppure no?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)