Claudio Tamburrino

Apple, campagna sostituzioni MagSafe

Programma avviato inseguito ad un accordo raggiunto per chiudere una class action per i cavi difettosi. Gli alimentatori dei portatili saranno sostituiti, almeno negli USA

Roma - Apple ha inaugurato un programma per la sostituzione degli alimentatori MacBook con connettore MagSafe "T".

il cavo incriminato


La decisione di Apple è conseguente ad un accordo raggiunto in seguito ad una class action depositata nei suoi confronti nel 2009, per una serie di alimentatori con connettore MagSafe da 60 e 85 watt per MacBook e MacBook Pro.
Per avere diritto ad un alimentatore nuovo o a un rimborso, il propio deve mostrare segni di "stiramento", inteso come sfilacciamento della guaina del cavo che collega attacco MagSafe al cavo proveniente dall'alimentatore, e il computer deve essere in garanzia.

L'utente potrà portare il proprio alimentatore ad un rivenditore autorizzato Apple, dove la sua situazione verrà valutata e, nel caso, il prodotto sostituito gratuitamente. Se gli utenti avevano già provveduto da soli a rimpiazzarlo potranno riceve 79 dollari di rimborso se si trovavano ad un massimo di un anno dall'acquisto del cavo, 50 se sono nel secondo e 35 dollari se nel terzo.

Claudio Tamburrino

Fonte Immagine: Apple
Notizie collegate
  • AttualitàHypermac, questione di filiVietato vendere cavi con spinotti non autorizzati. Le batterie quelle sì. E allora si comincia a trattare: se vuoi orbitare attorno al pianeta Cupertino, devi pagare
9 Commenti alla Notizia Apple, campagna sostituzioni MagSafe
Ordina