Elsa Pili

Kindle, Amazon vende in perdita

Più di cinque dollari e quasi dieci: sono le differenze tra prezzo di costo e prezzo di vendita del nuovo e-reader e del nuovo tablet di Amazon. Che spera di guadagnare in altri modi

Roma - Uno studio pubblicato in esclusiva su Mainstreet conferma le interpretazioni di molti sulle strategie economiche di Amazon: "svendere" l'hardware per incentivare l'acquisto di servizi e contenuti. Sotto osservazione è il lettore Kindle che è stato presentato insieme al Kindle Fire, ma che, a differenza della famiglia tablet, è stato reso disponibile subito sul mercato. Caratteristica peculiare è il prezzo imbattibile: 79 dollari. La sua produzione, però, costerebbe ad Amazon 84,25 dollari (escludendo, peraltro, costi aggiuntivi come le tasse di licenza e i costi di spedizione): 5 dollari e 25 centesimi in più del prezzo di vendita.

Da una parte questa scelta di "andare in perdita", almeno nel momento di lancio, è parzialmente spiegata con l'ormai noto argomento dell'incentivo al consumo: Amazon rende ipercompetitivi i propri prodotti "materiali" per poter aumentare la vendita di quelli "immateriali" (libri, film, riviste). Dall'altra parte è necessario sottolineare, però, che questa versione a basso costo del nuovo e-reader è sovvenzionata dalla pubblicità, mostrata a mezzo screensaver. Nel caso i consigli per gli acquisti non siano desiderati, il consumatore dovrà optare per l'altra versione dello stesso Kindle: senza pubblicità ma con un prezzo più alto.

La società di analisi che ha elaborato questi dati, iSuppli, aveva sviluppato la stessa analisi dei costi sull'altro nuovo nato in casa Amazon, il tablet Kindle Fire. Secondo questo studio il tablet, il cui prezzo di vendita annunciato è fissato a 199 dollari, ha in realtà un costo di produzione di 210 dollari, il che significa una perdita di 10 dollari. Questo comporta il vantaggio di una concorrenza spietata nei confronti degli altri tablet e soprattutto di iPad (il cui modello base è in vendita a più del doppio, 499 dollari), nonostante tra i due ci siano delle differenze: ad esempio niente connessione 3G (per il momento solo WiFi) e niente fotocamera.
D'altra parte questa scelta comporta anche rischiare, per Amazon, di veder scendere i propri margini sotto lo 0 per cento. La semplice vendita di contenuti digitali potrebbe, dunque, non essere sufficiente a giustificare una perdita di 10 dollari per tablet. Gli analisti di iSuppli ipotizzano che la strategia di Amazon sia di far entrare il grosso dei guadagni attraverso la vendita di tutti quei prodotti che non hanno nulla a che fare con i tablet o i computer, ogni bene "fisico" disponibile negli store di Amazon. Gli analisti descrivono Kindle Fire come una sorta di punto vendita digitale portatile, che può far aumentare la propensione all'acquisto dei prodotti venduti dalla stessa Amazon.

Qualunque sia la strategia economica dietro il lancio di Kindle Fire, comunque, sembra proprio che stia funzionando: per il tablet, che sarà in vendita solo dai prossimi giorni, già si contano 5 milioni di ordinazioni.

Elsa Pili
Notizie collegate
20 Commenti alla Notizia Kindle, Amazon vende in perdita
Ordina
  • C'è VERAMENTE ancora qualcuno che pensa che la frase "vende in perdita" abbia senso o sia vera?

    NESSUNA azienda vende in perdita. Lo scopo di un'azienda è di FARE PROFITTO. Se non lo fa la cosa non è certo intenzionale.

    Basta scrivere baggianate.
  • - Scritto da: The Dude
    > C'è VERAMENTE ancora qualcuno che pensa che la
    > frase "vende in perdita" abbia senso o sia
    > vera?
    >
    > NESSUNA azienda vende in perdita. Lo scopo di
    > un'azienda è di FARE PROFITTO. Se non lo fa la
    > cosa non è certo
    > intenzionale.
    >
    > Basta scrivere baggianate.

    In effetti è puro sensazionalismo giornalistico...è comunque interessante sapere quanto può costare l'hardware nudo e crudo, anche per fare dei confronti con il costo di altri reader (ad esempio quello di Sony)!
  • - Scritto da: The Dude
    > C'è VERAMENTE ancora qualcuno che pensa che la
    > frase "vende in perdita" abbia senso o sia
    > vera?

    E' vera!
    Vendere in perdita per loro significa perderci sulla cresta che si erano prefissati.

    Es. Mi costa 10, vendo a 100.
    Ma se invece vendo a 50 sto vendendo in perdita sulla cresta prefissata.
    Questo sta facendo Amazon, questo hanno fatto tutti gli altri prima di lei.

    > NESSUNA azienda vende in perdita. Lo scopo di
    > un'azienda è di FARE PROFITTO. Se non lo fa la
    > cosa non è certo intenzionale.

    Finche' c'e' gente che crede agli oroscopi, ci saranno sempre aziende che dichiarano di vendere in perdita.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: The Dude
    > > C'è VERAMENTE ancora qualcuno che pensa che
    > la
    > > frase "vende in perdita" abbia senso o sia
    > > vera?
    >
    > E' vera!
    > Vendere in perdita per loro significa perderci
    > sulla cresta che si erano
    > prefissati.

    Hahaha, giustissimo!!!!

    > Es. Mi costa 10, vendo a 100.
    > Ma se invece vendo a 50 sto vendendo in perdita
    > sulla cresta
    > prefissata.
    > Questo sta facendo Amazon, questo hanno fatto
    > tutti gli altri prima di
    > lei.
    >
    > > NESSUNA azienda vende in perdita. Lo scopo di
    > > un'azienda è di FARE PROFITTO. Se non lo fa
    > la
    > > cosa non è certo intenzionale.
    >
    > Finche' c'e' gente che crede agli oroscopi, ci
    > saranno sempre aziende che dichiarano di vendere
    > in
    > perdita.

    Già...del resto prima dell'euro c'era un sacco di gente che credeva che il debito pubblico fosse una cosa negativa che dovevamo pagare noi allo stato!!!! Perchè, poi, non si sa....una balla, se ripetuta molte volte, diventa SEMPRE una verità....e ultimamente anche se ripetuta poche volte...
  • ...pensavate davvero che fare un tablet fosse così economico?
    aggiungo: secondo me il costo di produzione è anche sottostimato, perché considera solo l'hardware senza comprendere i costi di R&D, e tutto quello che gira intorno alla commercializzaizone di un prodotto

    quanto potrà andare avanti Amazon in questo modo?
  • - Scritto da: sadness with you
    > ...pensavate davvero che fare un tablet fosse
    > così
    > economico?

    No.

    > aggiungo: secondo me il costo di produzione è
    > anche sottostimato, perché considera solo
    > l'hardware senza comprendere i costi di R&D, e
    > tutto quello che gira intorno alla
    > commercializzaizone di un
    > prodotto

    Irrilevante.

    > quanto potrà andare avanti Amazon in questo modo?

    Penso che abbiano autonomia per decenni, si possono permettere di spendere e spandere in prospettiva di un guadagno (enorme) futuro.
    Sta tranquillo che la strategia di Amazon darà i suoi frutti, fosse anche tra 5 anni! Non per nulla hanno realizzato il Kindle Fire, nel caso il suo ebook reader non dovesse più incontrare il favore del pubblico. Non a caso hanno un loro app store: tra l'altro è poco importante che adesso utilizzono Android per il loro tablet, in futuro possono sempre utilizzare qualsiasi altro OS mobile, in modo da rendersi completamente independenti da Google (ed evitare di pagare royalties a MS)!
  • > Penso che abbiano autonomia per decenni, si
    > possono permettere di spendere e spandere in
    > prospettiva di un guadagno (enorme)
    > futuro.
    Apple è una delle società più liquide al mondo (un 70-80 miliardi in cassa) e ha autonomia per circa 7 anni. Amazon non ha autonomia per decenni, ma sicuramente per meno di 7 anni.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Post
    > > Penso che abbiano autonomia per decenni, si
    > > possono permettere di spendere e spandere in
    > > prospettiva di un guadagno (enorme)
    > > futuro.
    > Apple è una delle società più liquide al mondo
    > (un 70-80 miliardi in cassa) e ha autonomia per
    > circa 7 anni. Amazon non ha autonomia per
    > decenni, ma sicuramente per meno di 7
    > anni.

    Se vendesse solo Kindle allora forse sarebbe così...
    non+autenticato
  • Apple??? Cosa c'entra Apple?
    Vedila così. Amazon è come un grande magazzino. Come tutti i grandi magazzini può vendere sottocosto per attirare altre vendite. Se uno decide di prendere un Kindle, difficilmente non comprerà da Amazon.
    non+autenticato
  • >
    > quanto potrà andare avanti Amazon in questo modo?

    Microsoft quando entrò nel mondo delle consolle con l'xbox fece la stessa cosa, va ancora avanti.
    Oggi con 200$ ci rimette, fra un anno di guadagna, l'importante in un mercato emergente come quello dei tablet è farsi conoscere.
    non+autenticato
  • Gli utenti comprano, po si scaricano i file gratis da altri siti, e amazon ci rimette due volte.

    Quello che dovrebbero fare sarebbe di vendere l'hardware al prezzo giusto, e lasciare che ognuno usi i servizi accessori come vuole.

    Altrimenti... vi ricordate cosa era successo qualche anno fa, con le macchine fotografiche usa e getta? C'erano quelle a pellicola, vendute già cariche, che quando finivi il rullino venivano riconsegnate, e l'utente pagava per ritirare le foto. Qualche imbecille aveva avuto la brillante pensata di fare la stessa cosa con le macchine digitali: vendevano sottocosto delle macchine fotografiche digitali, ma con il connettore sigillato; quando la memoria era piena l'utente, non potendo scaricare le foto, doveva riconsegnare la macchina, e pagare per la stampa. Peccato che un mucchio di utenti craccavano la macchina in modo da scaricarsi le foto sul computer, ed avere così una macchina fotografica digitale ad una frazione del suo costo.

    Risultato? Alla fine hanno smesso di venderle: ora le macchine digitali vengono vendute al prezzo giusto, e l'utente che le compra può usarle come meglio crede senza nessuna limitazione. I falsi sconti non funzionano; non possono mettere costi nascosti e sperare che noi li paghiamo... e se ci provano, avranno una brutta delusione.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > Gli utenti comprano, po si scaricano i file
    > gratis da altri siti, e amazon ci rimette due
    > volte.

    Forse quelli di Amazon ne capiscono un tantino più di te in fatto di business:
    http://ehibook.corriere.it/2011/05/19/amazon_vendu.../
    http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/tec...
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > Gli utenti comprano, po si scaricano i file
    > gratis da altri siti, e amazon ci rimette due
    > volte.
    >
    > Quello che dovrebbero fare sarebbe di vendere
    > l'hardware al prezzo giusto, e lasciare che
    > ognuno usi i servizi accessori come
    > vuole.
    >
    > Altrimenti... vi ricordate cosa era successo
    > qualche anno fa, con le macchine fotografiche usa
    > e getta? C'erano quelle a pellicola, vendute già
    > cariche, che quando finivi il rullino venivano
    > riconsegnate, e l'utente pagava per ritirare le
    > foto. Qualche imbecille aveva avuto la brillante
    > pensata di fare la stessa cosa con le macchine
    > digitali: vendevano sottocosto delle macchine
    > fotografiche digitali, ma con il connettore
    > sigillato; quando la memoria era piena l'utente,
    > non potendo scaricare le foto, doveva
    > riconsegnare la macchina, e pagare per la stampa.
    > Peccato che un mucchio di utenti craccavano la
    > macchina in modo da scaricarsi le foto sul
    > computer, ed avere così una macchina fotografica
    > digitale ad una frazione del suo
    > costo.
    >
    > Risultato? Alla fine hanno smesso di venderle:
    > ora le macchine digitali vengono vendute al
    > prezzo giusto, e l'utente che le compra può
    > usarle come meglio crede senza nessuna
    > limitazione. I falsi sconti non funzionano; non
    > possono mettere costi nascosti e sperare che noi
    > li paghiamo... e se ci provano, avranno una
    > brutta
    > delusione.

    ANALYSIS FAIL...
  • sul sito di amazon.it non c'è traccia

    a me interesserebbe il kindle con e-ink, sono indeciso tra il modello classico e il touch
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • confermo tutto. Una cosa di amazon che mi piace è che fa il prezzo in base al cambio, e non come gli altri che se una cosa costa 150 dollari, la devi pagare 180 euro... Alla fine con sto euro , gira che ti rigira lo prendi sempre in ....
    non+autenticato
  • Ma i 75$ da dove vengono fuori? Perché su Amazon il costo è di 99$ per la versione con la pubblicità e senza tasse.
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > hai ragiorgio: è quello che costa 99$
    > Mi sembrava costasse 75, ricordavo male, forse
    > ragionavo in
    > euro...
    > Comunque non lo spediscono in europa.

    Ragiorgio? Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere