Claudio Tamburrino

E-commerce, una carta per comprarli tutti

Micro-tastiera e dislay a cristalli liquidi integrati direttamente sulla carta di credito. Un livello di protezione in più per gli acquisti online

Roma - Compass in collaborazione con Visa ha presentato Carta Viva Web.

la carta


Dal punto di vista finanziario si tratta di una carta a saldo che con una sottoscrizione di un contratto ad hoc permette di attivare una funzionalità di rimborso rateale con un fido massimo di 3mila euro. È tuttavia dal punto di vista tecnico che rappresenta una novità: è, secondo la descrizione, "la prima carta di credito con micro-tastiera integrata" e display alfanumerico a cristalli liquidi per la generazione di password numeriche temporanee (One Time Password, OTP).
Al suo interno dispone di un microchip e una batteria a lunga durata (garantita per 3 anni) che permettono il funzionamento della tastierina e del display per la generazione di OTP. La carta è pensata anche come una normale carta di credito (per esempio per acquisti presso gli esercenti convenzionato con il circuito VISA), ma al momento degli acquisti online aggiunge un nuovo livello di sicurezza: in questo caso la carta, in pratica, prevede l'uso degli speciali token integrati.

Così, oltre al codice CVV2 vengono chiesto all'utente (sui siti che dispongono del servizio verified by Visa) le 8 cifre generate direttamente sulla carta.

Compass e Visa hanno grande fiducia nell'ulteriore livello di sicurezza, tanto da promettere una garanzia aggiuntiva del 100 per cento contro le frodi: l'unico accorgimento di sicurezza lasciato all'utente, dunque, è quello di non perdere la carta stessa.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • BusinessPayPal si converte all'NFCEsordisce su Android i sistema di pagamento basato sulla tecnologia già scelta da Google. Ma per il momento solo per le transazioni tra utenti
  • BusinessOracle pensa all'e-commerceProsegue la strategia di acquisizioni e allargamento di Larry Ellison. Che ora punta ai servizi e ai software per le vendite online. Perché non si vive di soli database
7 Commenti alla Notizia E-commerce, una carta per comprarli tutti
Ordina
  • Ho cercato e nonostante fosse segnalata una data sbagliata esiste un brevetto a questo indirizzo. http://www.uibm.gov.it/uibm/dati/Avanzata.aspx?loa...&

    La data di concessione è però 19 settembre 2003. L'aprile 2002 si riferisce alla pubblicazione sul database dell'ufficio brevetti della domanda.
    Inoltre non ci sono allegati a riguardo se non il titolo: "procedimento per la realizzazione di transazione sicura in rete e relativo dispositivo" e il depositante è Gestweb srl di Brescia. Che se pensa di essere stata danneggiata è il caso che si muova per vie legali.
    non+autenticato
  • Sono inventore di un brevetto depositato e rilasciato in italia per lo stesso dispositivo con una decina di anni di anticipo.
    Se volete potete controllare il brevetto n. IT2000MI02178 20001009 del 09/04/2002 e valutare quanto sia 'originale' l'idea Compass.
  • chi non vorrebbe il dislay..
    non+autenticato
  • - Scritto da: Brain4Web
    > Sono inventore di un brevetto depositato e
    > rilasciato in italia per lo stesso dispositivo
    > con una decina di anni di
    > anticipo.
    > Se volete potete controllare il brevetto n.
    > IT2000MI02178 20001009 del 09/04/2002 e valutare
    > quanto sia 'originale' l'idea
    > Compass.
    xche esiste un sito dell uff.brevetti che funziona in italia?
    non+autenticato
  • - Scritto da: styx
    > - Scritto da: Brain4Web
    > > Sono inventore di un brevetto depositato e
    > > rilasciato in italia per lo stesso dispositivo
    > > con una decina di anni di
    > > anticipo.
    > > Se volete potete controllare il brevetto n.
    > > IT2000MI02178 20001009 del 09/04/2002 e valutare
    > > quanto sia 'originale' l'idea
    > > Compass.
    > xche esiste un sito dell uff.brevetti che
    > funziona in
    > italia?

    ?
    E che c'entra?
    L'Ufficio Brevetti non è altro che un registro pubblico e non deve far altro che documentare il deposito di un'idea più o meno valida (in Italia non poi brevettare idee astratte come fanno negli USA).
    Sta al presunto inventore poi far causa portando in tribunale le prove.
    Certo..ci vogliono soldi e la sicurezza che inq ualche parte nel mondo quslcuno nona vesse già brevettato la cosa (quello manca, cioè..al momento del brevetto fanno solo un controllo sommario di novità quindi non è escluso che sia già brevettata)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Brain4Web
    > Sono inventore di un brevetto depositato e
    > rilasciato in italia per lo stesso dispositivo
    > con una decina di anni di
    > anticipo.
    > Se volete potete controllare il brevetto n.
    > IT2000MI02178 20001009 del 09/04/2002 e valutare
    > quanto sia 'originale' l'idea
    > Compass.

    Denuncia il fatto all'autorità competente in materia.

    --
    Saluti, Kap
  • Ciao, senti perchè non metti su questo forum un link al pdf con tutti i dati dfepositati all'ufficio brevetti, così possiamo valutare.
    non+autenticato