Roberto Pulito

Windows 8 ridurrà i riavvii

Gli aggiornamenti Microsoft dedicati al prossimo sistema operativo aspetteranno il momento giusto per reclamare il restart della macchina

Roma - Gli utenti Microsoft che odiano dover riavviare il computer dopo ogni piccolo aggiornamento del sistema saranno contenti di sapere che Windows 8 utilizzerà un processo molto meno invadente per gestire gli update automatici.

Il colosso di Redmond promette che il prossimo OS limiterà al massimo i riavvii dopo l'installazione di patch, fix o altri contenuti ufficiali scaricati dai server Microsoft. Il team Windows Update ha lavorato duramente per fare in modo che gli aggiornamenti automatici filino lisci come l'olio, senza interrompere gli utenti sul più bello.

In realtà, riavviare dopo una modifica ai file di sistema sarà ancora necessario, ma Windows 8 concentrerà i restart in un unico giorno del mese. Gli aggiornamenti scaricati prima del classico patch tuesday "resisteranno" fino alla fatidica data, il secondo martedì di ogni mese, per attendere l'arrivo delle altre, immancabili, patch. La regola non varrà in caso di aggiornamenti critici che devono essere applicati immediatamente.
Un apposito avviso nella schermata di login avvertirà per 3 giorni consecutivi che il momento di riavviare manualmente è ormai arrivato. L'utente avrà quindi tutto il tempo per salvare il proprio lavoro. Dopo questi ulteriori tre giorni di proroga il sistema prenderà il timone e si riavvierà automaticamente, ma solo se non troverà applicazioni in esecuzione sul PC "incustodito". In quel caso il restart sarà ritardato fino al successivo login dell'utente, ma a partire da quel momento Windows concederà solo altri 15 minuti per salvare tutti i dati.

Roberto Pulito
Notizie collegate
  • HardwareSpeciale/ Capire Windows 8Due elementi del nuovo sistema operativo per spiegare la filosofia che c'è dietro. Microsoft sembra davvero interessata a un cambio di passo. E di abitudini
  • HardwareSpeciale/ Le mani su Windows 8 Più che una rivoluzione, una reinterpretazione. Microsoft decide, dopo oltre 15 anni, di cambiare il paradigma del suo sistema operativo per PC. E lo fa pensando soprattutto agli utenti mainstream. L'anteprima da Los Angeles con video e foto dell'inviato
  • SicurezzaMicrosoft, patch autunnaliIl patch day di novembre toglie diverse castagne dal fuoco ma nessuno dei 4 bollettini è dedicato alla vulnerabilità sfruttabile dal malware Duqu
76 Commenti alla Notizia Windows 8 ridurrà i riavvii
Ordina
  • stai per essere aggiornato… stai per essere aggiornato… stai per essere aggiornato… stai per essere aggiornato… stai per essere aggiornato… stai per essere aggiornato… stai per essere aggiornato… stai per essere aggiornato… stai per essere aggiornato… stai per essere aggiornato… stai per essere aggiornato… stai per essere aggiornato… stai per essere aggiornato… stai per essere aggiornato… stai per essere aggiornato… stai per essere aggiornato… stai per essere aggiornato… stai per essere aggiornato… stai per essere aggiornato… stai per essere aggiornato… stai per essere aggiornato… stai per essere aggiornato… stai per essere aggiornato… stai per essere aggiornato… stai per essere aggiornato… stai per essere aggiornato… stai per essere aggiornato… stai per essere aggiornato… stai per essere aggiornato
    non+autenticato
  • Chi l'utente tipico windows? Minimo, ci vorrebbe un upgrade... ma poi passerebbe a Linux!
    non+autenticato
  • Linux vi dà l'illusione che ha aggiornato tutto, ma in realtà tutto ciò che è in ESECUZIONE è ancora un'immagine vecchia, buggata e vulnerabile: se volete portarvi ad una situazione di sistema aggiornato, dovete per forza di cose riavviare tutti i programmi, tutti i servizi, far ripartire il kernel da capo (driver compresi), non c'è scampo!
    Windows vi avverte, mentre linux vi dà solo un'illusione.

    Saluti da P4
    non+autenticato
  • - Scritto da: P4.....
    > Linux vi dà l'illusione che ha aggiornato tutto,
    > ma in realtà tutto ciò che è in ESECUZIONE è
    > ancora un'immagine vecchia, buggata e
    > vulnerabile: se volete portarvi ad una situazione
    > di sistema aggiornato, dovete per forza di cose
    > riavviare tutti i programmi, tutti i servizi, far
    > ripartire il kernel da capo (driver compresi),
    > non c'è scampo!

    Si, ma per farlo mica e' necessario riavviare la macchina, riprenditi !

    > Windows vi avverte, mentre linux vi dà solo
    > un'illusione.

    Linux ti da' moltissime possibilita', anche riavviare il kernel senza riavviare la macchina se vuoi.

    > Saluti da P4
    krane
    22528
  • - Scritto da: krane

    >
    > Linux ti da' moltissime possibilita', anche
    > riavviare il kernel senza riavviare la macchina
    > se
    > vuoi.

    Questo concetto e' troppo oltre la sua ristretta mentalita', dove il riavvio e' la procedura normale non solo per completare gli aggiornamenti, ma anche per rilasciare la memoria dopo che qualcosa si impalla.

    CTRL-ALT-DEL
  • Questo però credo sia un vantaggio solo se il sistema sfrutta i dati già in memoria. Vuol dire che lo fa?
  • Sì lo fa. Le applicazioni in esecuzione vengono "ibernate" e al termine dell'aggiornamento riprendono da dove erano...

    http://en.wikipedia.org/wiki/Ksplice

    Personalmente, credo che comunque il tutto non sia privo di complicazioni e possibili bug...
    In fondo, l'utente "normale" può benissimo permettersi di riavviare ogni tanto...
    non+autenticato
  • - Scritto da: pignolo
    > Sì lo fa. Le applicazioni in esecuzione vengono
    > "ibernate" e al termine dell'aggiornamento
    > riprendono da dove
    > erano...
    >
    > http://en.wikipedia.org/wiki/Ksplice

    peccato che ksplice non funzioni con ubuntu, dice che il kernel non è supportato
    non+autenticato
  • - Scritto da: P4.....
    > Linux vi dà l'illusione che ha aggiornato tutto,
    > ma in realtà tutto ciò che è in ESECUZIONE è
    > ancora un'immagine vecchia, buggata e
    > vulnerabile: se volete portarvi ad una situazione
    > di sistema aggiornato, dovete per forza di cose
    > riavviare tutti i programmi, tutti i servizi, far
    > ripartire il kernel da capo (driver compresi),
    > non c'è scampo!
    > Windows vi avverte, mentre linux vi dà solo
    > un'illusione.

    le applicazioni vanno riavviate per forza e questo non è un problema, i driver se sono moduli esterni al kernel si aggiornano con un semplice giro di rmmod e modprobe mentre per il kernel basta utilizzare ksplice e pure per quello aggiorni a caldo.

    Ora che ti ho smentito tutte le tue menate da winaro depresso che mi dici ?
    mura
    1515
  • Dico che non hai proprio nulla da fare se rispondi a certa gente... dài ragazzi, lasciamo perdere ogni tanto!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Fai il login o Registrati
    > Dico che non hai proprio nulla da fare se
    > rispondi a certa gente... dài ragazzi, lasciamo
    > perdere ogni
    > tanto!!!

    Io, usando linux, non ho nulla da fare: non devo riavviare la macchina, e la macchina lavora per me, quindi ho il tempo per rispondere a certa gente.
  • - Scritto da: Fai il login o Registrati
    > Dico che non hai proprio nulla da fare se
    > rispondi a certa gente... dài ragazzi, lasciamo
    > perdere ogni
    > tanto!!!

    Hai ragione ma ogni tanto le cose vanno dette per far aprire gli occhi anche solo ad altri che leggono su quello che c'è fuori da windows.
    mura
    1515
  • - Scritto da: P4 <- ho smesso di leggere qui.
    non+autenticato
  • E ho detto tutto. i soliti titoli a cazzo di cane, eh ,luca?
    non+autenticato
  • Guarda, non voglio difendere MS né PI, ma essendo pignolo:

    rinviare --> raggruppare diverse patch --> ridurre il numero di riavvii
    non+autenticato
  • - Scritto da: pignolo
    > Guarda, non voglio difendere MS né PI, ma
    > essendo pignolo:

    > rinviare --> raggruppare diverse
    > patch -->
    > ridurre il numero di riavvii

    No, vuol dire applicare le patch una volta al mese invece di una volta alla settimana.
    krane
    22528
  • - Scritto da: krane

    > No, vuol dire applicare le patch una volta al
    > mese invece di una volta alla
    > settimana.

    Aspetta un attimo, mi pare di aver capito che se tu riavvii prima della scadenza, vengono applicate comunque le patch già scaricate, o no?
    non+autenticato
  • - Scritto da: pignolo
    > - Scritto da: krane

    > > No, vuol dire applicare le patch una volta al
    > > mese invece di una volta alla settimana.

    > Aspetta un attimo, mi pare di aver capito che se
    > tu riavvii prima della scadenza, vengono
    > applicate comunque le patch già scaricate, o
    > no?

    Si certo, insomma non e' che abbiano migliorato poi molto.
    krane
    22528
  • - Scritto da: pignolo
    > Guarda, non voglio difendere MS né PI, ma essendo
    > pignolo:
    >
    > rinviare --> raggruppare diverse patch -->
    > ridurre il numero di riavvii

    la polemica e' sulla solita imprecisione dei titoli.
    Si tratta di un "trucco" di schedulazione dei riavvii, non e' un ristrutturazione dell'architettura di Windows, mentre leggendo superficialmente sembra che MS abbia migliorato l'OS, cosa che NON e'.
    non+autenticato
  • - Scritto da: attonito

    > non e' un ristrutturazione
    > dell'architettura di Windows, mentre leggendo
    > superficialmente sembra che MS abbia migliorato
    > l'OS, cosa che NON
    > e'.

    Ah beh, per quanto riguarda quello... mi sarei stupito del contrarioOcchiolino
    non+autenticato
  • Questa riduzione di riavvii non è certo qualcosa di rivoluzionario!!! E' solo una diversa pianificazione con avvisi di "scadennza"..ecc. Sotto il "cofano" alla fine il sistema di aggiornamento è sempre lo stesso.

    A questo punto non era meglio un sitema tipo organizer personalizzabile dall'utente che poteva scegliere i giorni per l'installazione degli aggiornamenti automatici (ogni giorno, ogni mese, un giorno preciso, dei giorni stabiliti, un orario preciso..ecc.), pianificare i messaggi di avvertimento di riavvio del sistema...ecc. Ovviamente la pianificazione è valida anche per gli aggiornamenti critici, il computer è mio e sono responsabile di quello che succede e voglio poter pianificare anche gli aggiornamenti automatici critici...

    Non è meglio lasciare pianificare all'utente l'installazione automatica degli aggiornamenti cosi ognuno può decidere in base alle proprie esigenze?
    non+autenticato
  • - Scritto da: enriker
    > Questa riduzione di riavvii non è certo qualcosa
    > di rivoluzionario!!! E' solo una diversa
    > pianificazione con avvisi di "scadennza"..ecc.
    > Sotto il "cofano" alla fine il sistema di
    > aggiornamento è sempre lo stesso.

    > A questo punto non era meglio un sitema tipo
    > organizer personalizzabile dall'utente che poteva
    > scegliere i giorni per l'installazione degli
    > aggiornamenti automatici (ogni giorno, ogni mese,
    > un giorno preciso, dei giorni stabiliti, un
    > orario preciso..ecc.), pianificare i messaggi di
    > avvertimento di riavvio del sistema...ecc.
    > Ovviamente la pianificazione è valida anche per
    > gli aggiornamenti critici, il computer è mio e
    > sono responsabile di quello che succede e voglio
    > poter pianificare anche gli aggiornamenti
    > automatici critici...

    > Non è meglio lasciare pianificare all'utente
    > l'installazione automatica degli aggiornamenti
    > cosi ognuno può decidere in base alle proprie
    > esigenze?

    Poi manca solo che oltre al SO aggiorni anche le applicazioni ed ottieni il sistema di aggiornamento di linux Rotola dal ridere
    krane
    22528
  • io uso Ubuntu da 2 mesi circa poi ho capito che nel gestore degli aggiornamenti (programma più leggero rispetto a Windows Update che mi è sembrato sempre più lento per aprirlo e gestirlo) arrivavano gli aggiornamenti dei programmi...
    non+autenticato
  • - Scritto da: enriker
    > io uso Ubuntu da 2 mesi circa poi ho capito che
    > nel gestore degli aggiornamenti (programma più
    > leggero rispetto a Windows Update che mi è
    > sembrato sempre più lento per aprirlo e gestirlo)
    > arrivavano gli aggiornamenti dei programmi...

    Vuol dire che hai capito gia' molto piu' di un certo Fiber che da queste parti se la tira da espertone.
    krane
    22528
  • - Scritto da: krane

    > Vuol dire che hai capito gia' molto piu' di un
    > certo Fiber che da queste parti se la tira da
    > espertone.

    Certo però che anche tu te le cerchi, se ti legge tra due secondi arriva a spammare il 3d con i suoi autocommenti.
    mura
    1515
  • - Scritto da: mura
    > - Scritto da: krane

    > > Vuol dire che hai capito gia' molto
    > > piu' di un certo Fiber che da queste
    > > parti se la tira da espertone.

    > Certo però che anche tu te le cerchi, se
    > ti legge tra due secondi arriva a spammare
    > il 3d con i suoi autocommenti.

    Cacchi suoi, tanto io non li leggo, che si faccia pure esplodere il fegato Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    krane
    22528
  • - Scritto da: enriker
    > io uso Ubuntu da 2 mesi circa poi ho capito che
    > nel gestore degli aggiornamenti (programma più
    > leggero rispetto a Windows Update che mi è
    > sembrato sempre più lento per aprirlo e gestirlo)
    > arrivavano gli aggiornamenti dei
    > programmi...

    E ti sarai reso conto di quanto questo concetto sia nello stesso tempo semplice e sicuro.
    Il sistema si preoccupa di aggiornare il software e gli aggiornamenti arrivano dalla fonte certificata della tua distribuzione.
  • - Scritto da: panda rossa
    > E ti sarai reso conto di quanto questo concetto
    > sia nello stesso tempo semplice e
    > sicuro.
    > Il sistema si preoccupa di aggiornare il software
    > e gli aggiornamenti arrivano dalla fonte
    > certificata della tua
    > distribuzione.

    Bhè detto così non è poi tanto diverso quello che hai detto da quanto accade in ambito ms con windows update.
    mura
    1515
  • - Scritto da: mura
    > - Scritto da: panda rossa
    > > E ti sarai reso conto di quanto questo
    > concetto
    > > sia nello stesso tempo semplice e
    > > sicuro.
    > > Il sistema si preoccupa di aggiornare il
    > software
    > > e gli aggiornamenti arrivano dalla fonte
    > > certificata della tua distribuzione.

    > Bhè detto così non è poi tanto diverso quello che
    > hai detto da quanto accade in ambito ms con
    > windows update.

    E no, intanto windows update si occupa solo di robba microsoft quindi solitamente: windows e office.

    Su linux tutto il software presente sul pc viene aggiornato, puoi anche aggiungere i repository che vuoi per farti aggiornare anche tutti commerciali software programmi di 3' parti.
    krane
    22528
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: mura
    > > - Scritto da: panda rossa
    > > > E ti sarai reso conto di quanto questo
    > > concetto
    > > > sia nello stesso tempo semplice e
    > > > sicuro.
    > > > Il sistema si preoccupa di aggiornare il
    > > software
    > > > e gli aggiornamenti arrivano dalla fonte
    > > > certificata della tua distribuzione.
    >
    > > Bhè detto così non è poi tanto diverso
    > quello
    > che
    > > hai detto da quanto accade in ambito ms con
    > > windows update.
    >
    > E no, intanto windows update si occupa solo di
    > robba microsoft quindi solitamente: windows e
    > office.
    >
    > Su linux tutto il software presente sul pc viene
    > aggiornato, puoi anche aggiungere i repository
    > che vuoi per farti aggiornare anche tutti
    > commerciali software programmi di 3'
    > parti.

    Piccolo appunto: Windows update aggiorna solo i prodotti microsoft, non solo windows e office.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > - Scritto da: krane
    > > - Scritto da: mura
    > > > - Scritto da: panda rossa
    > > > > E ti sarai reso conto di quanto
    > questo
    > > > concetto
    > > > > sia nello stesso tempo semplice e
    > > > > sicuro.
    > > > > Il sistema si preoccupa di aggiornare
    > il
    > > > software
    > > > > e gli aggiornamenti arrivano dalla
    > fonte
    > > > > certificata della tua distribuzione.
    > >
    > > > Bhè detto così non è poi tanto diverso
    > > quello
    > > che
    > > > hai detto da quanto accade in ambito ms con
    > > > windows update.
    > >
    > > E no, intanto windows update si occupa solo di
    > > robba microsoft quindi solitamente : windows e
    > > office.
    > >
    > > Su linux tutto il software presente sul pc viene
    > > aggiornato, puoi anche aggiungere i repository
    > > che vuoi per farti aggiornare anche tutti
    > > commerciali software programmi di 3'
    > > parti.
    >
    > Piccolo appunto: Windows update aggiorna solo i
    > prodotti microsoft, non solo windows e
    > office.
    krane
    22528
  • la gente lo userà sempre meno.

    (Ma continueranno ad obbligarci ad acquistarlo, per la felicità dei soliti fessi illiberali)
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)