Alfonso Maruccia

Velivolo ipersonico, test riuscito

Il Dipartimento della Difesa statunitense annuncia il successo del suo ultimo test su un bombardiere ipersonico, pensato per portare distruzione in tutto il mondo in meno di un'ora di tempo

Roma - Passo avanti (finalmente) positivo per il programma Conventional Prompt Global Strike, piano del Dipartimento della Difesa (DoD) statunitense per lo sviluppo di una tecnologia di volo ipersonica in grado di raggiungere e bombardare ogni parte del mondo in un lasso di tempo estremamente breve.

Il velivolo, noto solo come Advanced Hypersonic Weapon (AHW), si è librato in volo dalla base missilistica americana di Kauai, nelle Hawaii per raggiungere l'atollo Kwajalein nelle Isole Marshall (a 4.000 chilometri di distanza) in 30 minuti.

Il DoD non fornisce dettagli in merito alla velocità raggiunta dal mezzo, ma le stime non ufficiali parlano di qualcosa come oltre 7.700 chilometri orari. Il test è stato un successo, dice il DoD, e "i dati raccolti verranno usati per modellare e sviluppare future capacità di volo planare in regime ipersonico".
Il test di AHW è in effetti solo l'ultimo di una serie che è stata sin qui costellata da qualche fallimento: solo pochi mesi fa, il Falcon HTV-2 di DARPA (un "mostro" capace di raggiungere velocità Mach 20) era finito a far compagnia ai pesci.



Diversamente dalla configurazione "alare" di Falcon HTV-2, AHW ha un forma conica e un booster a tre strati che ne fanno sostanzialmente un grosso missile progettato per raggiungere l'atmosfera terrestre quanto più velocemente possibile.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
123 Commenti alla Notizia Velivolo ipersonico, test riuscito
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 16 discussioni)