Mauro Vecchio

Pacifico, la grande traversata dei robot

Un gruppo di quattro veicoli oceanici ha intrapreso un lunghissimo viaggio dalla California all'Australia. Alimentati dall'energia solare, cattureranno informazioni da pubblicare online. L'arrivo tra meno di un anno

Roma - Un gruppo di quattro robot ha recentemente intrapreso una grande avventura marina, partiti da San Francisco per attraversare l'Oceano Pacifico fino alle coste di Giappone e Australia. La traversata più lunga mai affrontata da veicoli meccanici realizzati per la navigazione marittima.

La PacX Challenge è stata lanciata dalla startup di Sunnyvale Liquid Robotics, in collaborazione con Virgin Oceanic e il servizio di mappatura Google Earth. I quattro robot statunitensi raccoglieranno lungo il tragitto milioni di dati, che verranno puntualmente diffusi online.

Scienziati, ricercatori, studenti, semplici curiosi. Tutti potranno consultare i risultati ottenuti dai robot oceanici nel corso del lunghissimo viaggio. Secondo gli stessi vertici di Liquid Robotics, la traversata dovrebbe durare 300 giorni, decisamente meno controllabile di quelle effettuate nello spazio.
I dispositivi realizzati dalla startup californiana sono stati descritti come un mix perfetto di componenti elettronici e comunicazione satellitare. Il loro moto sarà alimentato di continuo dalle onde marine, con gli strumenti di bordo che continueranno a funzionare grazie all'energia fornita dal sole.

Questa sorta di tavole da surf con celle solari riusciranno a catturare una miriade di informazioni dall'Oceano Pacifico. Secondo Liquid Robotics, l'uomo sarebbe riuscito ad esplorare solo il 5 per cento delle superfici oceaniche. La raccolta di ingenti quantità di dati rappresenterebbe perciò una grande conquista per il sapere umano.



Mauro Vecchio
Notizie collegate
4 Commenti alla Notizia Pacifico, la grande traversata dei robot
Ordina