Alfonso Maruccia

Oracle: HP paga per Itanium

Il colosso dei database relazionali accusa la concorrente HP di voler mantenere surrettiziamente in vita il processore Intel. Questione di quote di mercato?

Roma - Nuova puntata dell'ennesima soap opera legale tra colossi dell'IT statunitense: dopo essere stata portata in tribunale da Hewlett-Packard con l'accusa di violazione di contratto sul supporto all'architettura Itanium, Oracle accusa a sua volta HP di giocare sporco e di pagare Intel per la produzione continuata di processori IA-64.

HP fornisce un lauto (e naturalmente segreto) compenso a Intel affinché il chipmaker continui a sfornare CPU IA-64, sostiene senza mezzi termini Oracle, dando al mercato l'idea che "un processore defunto" sia "ancora vivo".

Dovesse basarsi esclusivamente sul suo giudizio indipendente, dice Oracle, Intel avrebbe affossato l'architettura Itanium già anni fa: le CPU IA-64 sono state largamente sostituite in ambito server dai nuovi processori basati su microcodice x86-64.
HP, neanche a dirlo, non l'ha presa molto bene: il colosso dei PC in crisi di identità dice che quella di Oracle è "una disperata tattica di dilazione pensata per estendere la paralizzante incertezza" piombata sul mercato a seguito della decisione di abbandonare il supporto a Itanium.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàHP e Oracle in tribunale per ItaniumI due colossi dell'IT passano dalle dichiarazioni infuocate alle aule di tribunale. In gioco c'è il futuro di Itanium, tecnologia che Oracle già dà per bollita al contrario di quanto vorrebbe HP
  • BusinessHP: se Itanium cala è colpa di OracleNei numeri della trimestrale c'è altro oltre a WebOS e Autonomy. Cala il business dei server business critical: e secondo Hewlett-Packard è tutta colpa delle parole di Larry Ellison
  • TecnologiaIl ritorno di ItaniumIl processore enterprise adottato dai server HP non ha ancora detto l'ultima parola. I Poulson in arrivo proveranno a risollevare le sorti della gamma
  • BusinessOracle contro HP a mezzo AutonomyScontro di CEO tra Oracle e Autonomy per la presunta intenzione di quest'ultima di "vendersi" al colosso statunitense. Tutto falso, ribatte Autonomy, mentre l'accordo con HP procede come previsto
  • BusinessWebOS, futuro incertoHP non scioglie le riserve sul futuro riposizionamento dell'OS mobile acquisito assieme a Palm: vende, non vende, ma soprattutto a chi vende? Tutto è incerto nel futuro senza futuro di webOS
2 Commenti alla Notizia Oracle: HP paga per Itanium
Ordina