Mauro Vecchio

Blogger, un marchio per i terroristi?

Il senatore statunitense Joseph Lieberman ha chiesto al CEO di Google Larry Page di rivedere le attuali linee guida della piattaforma di blogging. Segnalando i contenuti classificati come estremisti

Roma - Una lettera aperta al CEO di Google Larry Page, scritta dal senatore indipendente del Connecticut Joseph Lieberman. Il colosso di Mountain View dovrebbe intraprendere ulteriori azioni di contrasto alla proliferazione online di contenuti estremisti, di materiale utile alla causa di quello che viene definito terrorismo internazionale.

Nel mirino era finito il blog trueislam1.com, gestito dal 27enne Jose Pimentel per rivendicare la causa jihadista e linkare ad una serie di istruzioni per la realizzazione fai-da-te di ordigni esplosivi. Ospitato sulla piattaforma di Google Blogger, il sito è ora finito offline.

Il senatore statunitense ha ora ricordato l'impegno intrapreso dalla piattaforma di video sharing YouTube contro la diffusione di filmati di stampo terroristico. BigG aveva prima modificato le sue community guidelines per bandire i video estremisti, poi implementato - anno 2010 - una speciale icona rossa per marchiarli a fuoco.
Al CEO di Google è stato ora chiesto di apportare modifiche anche alle linee guida della piattaforma di blogging, per evitare che "i violenti estremisti islamici" possano usufruire di Blogger a scopi terroristici. L'azienda di Mountain View non ha ancora offerto risposte ufficiali al senatore a stelle e strisce.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàL'occhio della CIA sui social networkAll'Open Source Center si passerebbero ore a monitorare milioni di cinguettii su Twitter e aggiornamenti e le discussioni su Facebook. Il tutto per tastare il polso a popoli e governi, per prevenire terrorismo e rivolte politiche
  • AttualitàMessico, in manette i terroristi cinguettantiDue cittadini di Veracruz rischiano fino a 30 anni di carcere per aver scatenato il panico via Twitter. Avevano parlato di una sparatoria in corso presso una scuola. Decine di genitori in strada e linee telefoniche KO
  • AttualitàPatriot Act, per altri 4 anniLa controversa legge sulla sorveglianza distribuita e senza mandato viene confermata dagli USA. Fra le righe, avverte il senatore Wyden, c'č da temere il tecnocontrollo
4 Commenti alla Notizia Blogger, un marchio per i terroristi?
Ordina
  • Per chi non conoscesse il tipo...è una sorta di pazzoide isterico.
    Uno che non solo continua a dire che Saddam Hussein aveva armi di distruzione di massa e che vorrebbe scatenare la terza guerra mondiale attaccando l'Iran, perchè "israele lo vuole".
    Insomma, un malato di mente meno fortunato della Hillary Clinton
    non+autenticato
  • - Scritto da: Surak 2.0
    > Per chi non conoscesse il tipo...è una sorta di
    > pazzoide
    > isterico.

    Però una volta di più viene fuori che affidarsi a un servizio americano non è bene, una volta di più viene fuori che affidarsi a un servizio gratis non è bene, affidarsi a un servizio centralizzato non è bene.
  • - Scritto da: Sandro kensan
    > - Scritto da: Surak 2.0
    > > Per chi non conoscesse il tipo...è una sorta
    > di
    > > pazzoide
    > > isterico.
    >
    > Però una volta di più viene fuori che affidarsi a
    > un servizio americano non è bene, una volta di
    > più viene fuori che affidarsi a un servizio
    > gratis non è bene, affidarsi a un servizio
    > centralizzato non è
    > bene.
    Fossi in google riorienterei i satelliti (stile 'nemico pubblico') e, una volta fatte un paio di foto al senatore mentre va ai buoni vecchi convegni del kukuxklan (o altri posti amabili di quel tenore che sicuramente frequenta), le metterei su blogger. Se gli va bene, non sara' piu' senatore.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Sandro kensan
    > - Scritto da: Surak 2.0
    > > Per chi non conoscesse il tipo...è una sorta
    > di
    > > pazzoide
    > > isterico.
    >
    > Però una volta di più viene fuori che affidarsi a
    > un servizio americano non è bene, una volta di
    > più viene fuori che affidarsi a un servizio
    > gratis non è bene, affidarsi a un servizio
    > centralizzato non è
    > bene.

    guindi bisogna pagare pure la pipi ?

    Comunque Lieberman e un pazzo deficente, voleva pure vietare i videogiochi in tutti gli stati unitiA bocca aperta
    Sgabbio
    26178