Claudio Tamburrino

Samsung Galaxy Tab, sblocco australiano

Rimosso il bando delle importazioni del modello 10.1 in tempo per Natale: Apple ha tempo fino a venerdì per ricorrere alla Corte Suprema. E nel frattempo prova a bloccare anche la nuova versione tedesca del tablet

Roma - In tempo utile per le spese natalizie, Samsung ottiene da un tribunale australiano il via libera alle importazioni nel Paese del suo Galaxy Tab 10.1. La settimana scorsa una corte d'appello australiana aveva deciso di prendere in esame l'imparzialità della sentenza che aveva bandito le importazioni del tablet, in attesa della sentenza sulla presunta violazione di proprietà intellettuale di Apple.

Dopo le decisioni avverse alla azienda coreana emesse dalla corte assegnata al caso e dalla corte d'appello cui si era rivolta, dunque, la Corte Federale aveva riaperto la questione sulla base di una dubbio di imparzialità della decisione: ed ora è giunta ad una sentenza pro-Samsung che ha valutato come sproporzionata l'ingiunzione di blocco.

Il bando delle importazioni sotto il periodo natalizio avrebbe di fatto stroncato il tablet di Samsung in Australia: un risultato certamente eccessivo per essere un'ingiunzione preliminare ad una sentenza definitiva ancora da scrivere.
La "condanna a morte" del dispositivo è direttamente legata alle considerazioni sulla durata di un prodotto tecnologico sul mercato: il ciclo di vita di un device è solitamente di 12 mesi, e dal momento che la decisione del tribunale che deve affrontare il caso di violazione di proprietà intellettuale vi sarà solo a metà 2012 e Galaxy Tab doveva uscire a metà 2011, il blocco prolungato comporterebbe l'esclusione dal mercato del dispositivo fino all'esaurimento naturale dell'innovazione della sua tecnologia.

L'ingiunzione preliminare sarebbe dunque sproporzionata a favore di Apple che "otterrebbe una vittoria completa rispetto alle sue rivendicazioni" e rispetto alle effettive possibilità di vittoria nella sentenza definitiva. In ogni caso la rimozione del bando è sospesa fino a venerdì: il tempo per Apple di decidere se ricorrere alla Corte Suprema per opporsi alla nuova decisione.

Samsun ha già emesso un comunicato in cui afferma di esser pronta a far arrivare i suoi dispositivi nei negozi in tempo per Natale.

Intanto, per evitare che anche il bando tedesco venga superato da Samsung, Apple ha chiesto ad una Corte di valutare l'effettivo superamento da parte di Samsung delle violazioni contestategli: in particolare ha chiesto un giudizio sulla versione modificata del tablet sudcoreano Galaxy Tab 10.1N, appena presentata proprio per rispondere alle obiezioni della Mela in terra tedesca.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • BusinessAustralia, Galaxy Tab sotto l'albero?La decisione sul bando del prodotto Samsung accusato di violazione di proprietà intellettuale da Apple verrà ripresa in considerazione. Il blocco potrebbe essere sproporzionato
  • BusinessHTC, rischio di blocco tedescoIl caso che la vede contrapposta alla detentrice di brevetti IPCom, che aveva già vinto contro Nokia, rischia di sfociare nel blocco dei suoi prodotti proprio in vista delle feste natalizie
  • BusinessAustralia, Samsung vede e provvedeIl tribunale ordina ad Apple di mostrare alla coreana i suoi contratti. Mentre una catena aggira il blocco alle importazioni di Galaxy Tab imposto in via pregiudiziale
11 Commenti alla Notizia Samsung Galaxy Tab, sblocco australiano
Ordina
  • Comunque la notizia è vecchia. Apple ha vinto l'appello quindi il Galaxi tab è stato di nuovo bloccato in Australia, almeno per una settimana, poi si vedrà.
  • Adesso partirà una bella causa per danni da qualche miliardo... ma tanto Apple c'ha la cassa piena di liquidità.
    Funz
    12995
  • Sento la puzza nelle mutande di Apple. Queste cause sono segno che Apple ha paura...

    Come è stato per gli Smartphone, Android si prenderà oltre il 50% di questo mercato specie ora col nuovo Android 4.0.
    non+autenticato
  • Sì, infatti è proprio di qualche giorno fa la notizia che in Gran Bretagna l'iPhone 4S sta vendendo più di tutti i terminali Android messi insieme. Apple sta proprio morendo di pauraA bocca aperta
  • In Gran Bretagna? Ecco dov'è finito Ruppolo!
    non+autenticato
  • Se preferisci c'è anche la notizia fresca fresca che negli USA il 18% degli acquirenti dell'iPhone 4S proviene dalla concorrenza (senz'altro molti saranno stati anche androidiani) e ben il 45% ha rescisso un precedente contratto telefonico, in molti casi pagando una penale.
  • Se preferisci ... ricordati che è nel mese di ottobre che in inghilterra apple ha venduto più dei vari produttori android ... 1 solo mese

    tra l'altro le statistiche bisogna vedere come sono state effettuate visto che apple non rilascia informazioni precise sulle proprie vendite e gli altri produttori rilasciano poco e niente

    nelle statistiche non sono inclusi i device acquistate online, che sono una consistente fetta, ad esempio

    se fornisci una fonte che indica da dove ha preso i dati se ne può iniziare a discutere altrimenti è solo ossigeno sprecato (dovevi respirare per digitare i tasti ^^)

    - Scritto da: FirePrince
    > Se preferisci c'è anche la notizia fresca fresca
    > che negli USA il 18% degli acquirenti
    > dell'iPhone 4S proviene dalla concorrenza
    > (senz'altro molti saranno stati anche
    > androidiani) e ben il 45% ha rescisso un
    > precedente contratto telefonico, in molti casi
    > pagando una
    > penale.
  • - Scritto da: daniele_dll
    > Se preferisci ... ricordati che è nel mese di
    > ottobre che in inghilterra apple ha venduto più
    > dei vari produttori android ... 1 solo
    > mese

    in realtà erano dati che si basavano sui singoli prodotti perchè alla conta dei fatti samsung ha venduto più smartphone di apple in gb

    >
    > tra l'altro le statistiche bisogna vedere come
    > sono state effettuate visto che apple non
    > rilascia informazioni precise sulle proprie
    > vendite e gli altri produttori rilasciano poco e
    > niente
    >
    > nelle statistiche non sono inclusi i device
    > acquistate online, che sono una consistente
    > fetta, ad
    > esempio
    >
    > se fornisci una fonte che indica da dove ha preso
    > i dati se ne può iniziare a discutere altrimenti
    > è solo ossigeno sprecato (dovevi respirare per
    > digitare i tasti
    > ^^)
    >
    > - Scritto da: FirePrince
    > > Se preferisci c'è anche la notizia fresca fresca
    > > che negli USA il 18% degli acquirenti
    > > dell'iPhone 4S proviene dalla concorrenza
    > > (senz'altro molti saranno stati anche
    > > androidiani) e ben il 45% ha rescisso un
    > > precedente contratto telefonico, in molti casi
    > > pagando una
    > > penale.
    non+autenticato
  • - Scritto da: FirePrince
    > Se preferisci c'è anche la notizia fresca fresca
    > che negli USA il 18% degli acquirenti
    > dell'iPhone 4S proviene dalla concorrenza
    > (senz'altro molti saranno stati anche
    > androidiani) e ben il 45% ha rescisso un
    > precedente contratto telefonico, in molti casi
    > pagando una
    > penale.

    Quindi chi ha preso l'iphone 4S è per l'82% già possessore di iphone, ovvero probabilmente un altro smartphone manco l'ha provato. Inoltre se il 45% ha rescisso un contratto è probabile che almeno il 27% degli acquirenti con già un iphone abbiano comprato il telefono nuovo con contratto ancora in corso, quindi probabilmente prima dei 2 anni.
    Non c'è che dire mani bucate e clienti modaioli.
    non+autenticato
  • - Scritto da: gnammolo
    > Quindi chi ha preso l'iphone 4S è per l'82% già
    > possessore di iphone, ovvero probabilmente un
    > altro smartphone manco l'ha provato.

    Se avessero tutti 18 anni avresti ragione, ma non credo sia il caso. E' più probabile che abbiano provato in passato altri smartphone, hanno provato un iPhone in passato ed oggi preferiscono rimanere su iPhone.

    > Inoltre se
    > il 45% ha rescisso un contratto è probabile che
    > almeno il 27% degli acquirenti con già un iphone
    > abbiano comprato il telefono nuovo con contratto
    > ancora in corso, quindi probabilmente prima dei 2
    > anni.

    O è probabile che abbiano in passato avuto un iPhone , poi abbiano avuto la curiosità di provare Android e non soddisfatti siano tornati indietro. E' una ipotesi così peregrina ?

    > Non c'è che dire mani bucate e clienti modaioli.

    Che rosikata
    non+autenticato
  • - Scritto da: aphex twin
    > - Scritto da: gnammolo
    > > Quindi chi ha preso l'iphone 4S è per l'82%
    > già
    > > possessore di iphone, ovvero probabilmente un
    > > altro smartphone manco l'ha provato.
    >
    > Se avessero tutti 18 anni avresti ragione, ma non
    > credo sia il caso. E' più probabile che abbiano
    > provato in passato altri smartphone, hanno
    > provato un iPhone in passato ed oggi preferiscono
    > rimanere su
    > iPhone.

    una simile analisi puo farla uno che lavora ai genius bar, notoriamente intelligentissimi

    >
    > > Inoltre se
    > > il 45% ha rescisso un contratto è probabile
    > che
    > > almeno il 27% degli acquirenti con già un
    > iphone
    > > abbiano comprato il telefono nuovo con
    > contratto
    > > ancora in corso, quindi probabilmente prima
    > dei
    > 2
    > > anni.
    >
    > O è probabile che abbiano in passato avuto un
    > iPhone , poi abbiano avuto la curiosità di
    > provare Android e non soddisfatti siano tornati
    > indietro. E' una ipotesi così peregrina
    > ?

    lol, secondo te? è possibile che una persona cosi intelligente da comprare iphone poi passi ad android e poi di nuovo ad iphone? a meno che non abbia pensato di diventare un kamikaze e quindi l'iphone poteva essere una buona idea

    >
    > > Non c'è che dire mani bucate e clienti
    > modaioli.
    >
    > Che rosikata

    sputa quella pietra
    non+autenticato