Mauro Vecchio

BREIN, anti-pirateria pirata?

Un musicista olandese contro il gruppo a tutela del copyright. Reo di aver distribuito in maniera non autorizzata la sua musica. Richiesta una sanzione milionaria

Roma - Protagonista della curiosa vicenda è un musicista olandese di nome Melchior Rietveld. Era il lontano 2006 quando il noto gruppo locale anti-pirateria BREIN chiedeva all'artista la composizione di musica originale per un video promozionale sui rischi derivanti dalla condivisione illecita dei contenuti.

Rietveld ha ora chiesto agli stessi vertici di BREIN il pagamento di una somma superiore al milione di euro. L'organizzazione olandese avrebbe sfruttato la sua musica su decine di milioni di DVD, oltre che per usi diversi da quelli inclusi nel contratto stipulato cinque anni fa.

In sostanza, BREIN avrebbe distribuito la musica di Rietveld in maniera non autorizzata. Dettaglio ancora più curioso, uno dei membri della collecting society locale Buma/Stemra avrebbe proposto al musicista un accordo dal sapore estorsivo. Registrare la musica in questione per l'etichetta controllata High Fashion Music.
Il membro di Buma/Stemra - appunto gestore dell'etichetta - avrebbe così ottenuto il 33 per cento della somma recuperata da Rietveld nella causa con BREIN. Consigliando al musicista che "660mila euro sono meglio di zero".

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàCopyright, scure olandese su UsenetUna corte di Amsterdam ha obbligato il provider Usenet NSE a rimuovere entro un mese tutti i contenuti che violano il diritto d'autore. Un compito arduo, data la mole di messaggi presenti sui server
  • AttualitàCopyright, si muove il blocco olandeseLe autorità pensano all'oscuramento di tutti quei siti legati alla violazione del copyright. Ma anche ad una più generica revisione legislativa, con l'eliminazione dell'equo compenso e migliori adozioni del concetto di fair use
8 Commenti alla Notizia BREIN, anti-pirateria pirata?
Ordina