Roberto Pulito

Xbox 360 e le console di domani

Microsoft martedý cambia interfaccia in stile Metro e aggiunge Mediaset Premium sulla console attuale. Nel frattempo si torna a speculare sulla prossima generazione

Roma - ╚ atteso per domani, martedì 6 dicembre, il nuovo consistente aggiornamento della console Xbox 360 che introdurrà l'interfaccia in stile Metro, già adottata da Windows 8 e Windows Phone. L'altra novità riguarda l'entrata in scena della periferica Kinect e la possibilità di navigare tra i menù con gestures e comandi vocali.

La macchina Microsoft continuerà a non includere un browser web ma arriveranno canali come Youtube, Dailymotion e Muzu TV, per la visualizzazione di contenuti video gratuiti. L'applicazione di Mediaset Premium si unisce invece all'offerta di video on-demand rappresentata da Zune e Xbox Live Marketplace. Sarà possibile spaziare tra Cinema, Serie TV, Calcio e Documentari, sempre in streaming, anche se in questa prima fase i canali "Live" non saranno visibili.

La ricerca interna via Bing dovrebbe facilitare le cose permettendo di passare al setaccio l'hard disk della console, il nuovo spazio sulla nuvola e tutti gli shop Microsoft. Per esempio, cercando corrispondenze per la parola "X-Men" non si finirà dritti nella scheda di Internet Movie Database ma verranno elencati tutti i film e i videogame disponibili per l'acquisto.
L'aggiornamento espanderà ulteriormente i confini della console, in attesa di un nuovo hardware (Xbox 720?) abbinato ad un Kinect di seconda generazione. Secondo le voci, il colosso di Redmond presenterà un nuova macchina da salotto con CPU a 6 core, doppia GPU AMD e 2 GB di RAM, al prossimo Consumer Electronic Show.

Alla fiera che si terrà gennaio, nella città di Las Vegas, potrebbe affacciarsi anche la PlayStation 4. Questa volta Sony dovrà fare di tutto per non arrivare sugli scaffali dopo la proposta Microsoft (la PS3 uscì ben 15 mesi dopo l'Xbox 360) ma è anche vero che rimpiazzare il "monolite nero" in questo momento, ora che ha finalmente mostrato i denti, potrebbe risultare prematuro.

La prossima console ad arrivare nei negozi, la prima della next-generation, sarà comunque quella prodotta da Nintendo. Il passo avanti rispetto alla Wii attuale, che non può neppure gestire grafica in HD, è innegabile ma le specifiche tecniche di Wii U, con CPU IBM PowerPC quad-core a 3 GHz e 768 MB di DRAM, suggeriscono che la macchina avrà la stessa potenza dell'Xbox attuale.

Roberto Pulito
Notizie collegate
3 Commenti alla Notizia Xbox 360 e le console di domani
Ordina
  • Kinect è sprecato su xbox al giorno d'oggi, si potesse integrare coi sistemi della casa avrebbe più senso. visto che primariamente è una periferica di gioco fossi in ms tra le prime preoccupazioni dovrebbe esserci quella di avere controller realistici e affidabili. per esempio vorrei che facessero uscire un volante decente con force feedback, è uscito forza 4 e non c'è un volante a un prezzo decente perchè quello ufficiale ms è stato ritirato dal mercato. :/
    non+autenticato
  • E' evidente che Kinect non è per te ma per un altro tipo di pubblico.
    Il punto è che XBox sta diventando qualcosa di più di una "semplice" console in modo da ampliare il suo mercato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Zucca Vuota
    > E' evidente che Kinect non è per te ma per un
    > altro tipo di
    > pubblico.
    > Il punto è che XBox sta diventando qualcosa di
    > più di una "semplice" console in modo da ampliare
    > il suo
    > mercato.

    Perfetto e lo capisco benissimo. ma ambire a diventare il centro dell'intrattenimento domestico+mezzo di comunicazione (grazie anche alla quasi acquisita standardizzazione delle interfacce ed interoperabilità dei formati)non significa abbandonare il core business (videogames), visto che prodotti validi come il volante ufficiale sono stati ritirati dal mercato in favore di soluzioni dozzinali (vedi paragone tra volante con ffb e nuovo wireless wheel con semplice vibrazione e mancanza di due tasti RB+LB. questa a mio parere è una carenza grave.

    Lamentavo solo questa mancanza.
    non+autenticato