Claudio Tamburrino

Germania, nuova denuncia contro HTC

Anche i rivenditori della taiwanese sono a rischio di blocco delle importazioni, in attesa di una sentenza definitiva sul caso che vede IPCom accusarla di violazione brevettuale

Roma - Il detentore di proprietà intellettuale IPCom ha denunciato circa 100 rivenditori tedeschi di smarpthone HTC, in quanto questi sarebbero prodotti da ritenere in violazione dei suoi brevetti.

In Germania il produttore taiwanese è infatti già stato denunciato dall'azienda tedesca detentrice di brevetti per violazione di sua proprietà intellettuale.

La causa, per la verità, risale al 2009 e finora si era concentrata sulla validità dei titoli contestati dalla tedesca: la vicenda ha subito un'accelerazione con la rinuncia di HTC a presentare le sue obiezioni nell'ottica di una strategia che punta a scontrarsi con l'accusa su un solo fronte, quello dell'ufficio brevettuale tedesco che la taiwanese dice aver già stabilito l'invalidità del titolo contestatogli.
L'ottenimento di una prima sentenza favorevole ha tuttavia permesso a IPCom di procedere con le richieste di ingiunzione preliminare volta al blocco delle importazioni che è così arrivata adesso a lambire gli affari dei rivenditori locali di HTC. (C.T.)
Notizie collegate
  • BusinessHTC, rischio di blocco tedescoIl caso che la vede contrapposta alla detentrice di brevetti IPCom, che aveva già vinto contro Nokia, rischia di sfociare nel blocco dei suoi prodotti proprio in vista delle feste natalizie