Mauro Vecchio

SOPA, Go Daddy mette la retro

Al centro della bufera, il registrar statunitense annuncia il suo ritiro dalla lista dei supporter del disegno di legge anti-pirateria. Più di 70mila domini hanno cambiato gestore. Piovono accuse da parte di registrar concorrenti

SOPA, Go Daddy mette la retroRoma - Una migrazione di massa, con più di 70mila domini web che hanno abbandonato il registrar statunitense Go Daddy per protestare contro la sua inclusione nella lista dei supporter del famigerato Stop Online Piracy Act (SOPA), il disegno di legge anti-pirateria al vaglio del Congresso a stelle e strisce.

A seguire, una vistosa ed agguerrita campagna messa in piedi sulla piattaforma di social news Reddit, insieme ad un bellicoso intervento dei vertici del registrar concorrente Namecheap. Che hanno accusato Go Daddy di aver violato le regole stabilite dall'organismo di supervisione dei domini Internet ICANN.

Nelle accuse di Namecheap, Go Daddy avrebbe volutamente rallentato i processi di trasferimento degli spazi online, in particolare inviando informazioni incomplete sui WHOIS dei domini stessi. Una pratica scorretta per limitare i danni derivanti dalla migrazione di massa annunciata in primis dalla fabbrica dei Lolcats Cheezburger.
Pare ora che i processi di trasferimento siano stati definitivamente sbloccati, con i vertici di Go Daddy ad annunciare una brusca inversione di marcia sul disegno di legge che vorrebbe obbligare tutti i protagonisti del web ad oscurare le piattaforme colte in violazione del diritto d'autore.

Warren Adelman, nuovo CEO del registrar a stelle e strisce, ha infatti annunciato a mezzo stampa il ritiro dalla lista dei supporter di SOPA. Tutti gli stakeholder di Internet dovrebbero agire in collaborazione, ha sottolineato Adelman. "Go Daddy supporterà SOPA quando e se lo farà anche la comunità del web".

Il mal di testa di Go Daddy sembra aver fatto la fortuna di registrar competitor come Dreamhost, che hanno iniziato ad inviare offerte promozionali con tanto di messaggio contro il disegno di legge. C'è chi fa notare come le pubbliche relazioni vadano ormai di pari passo con la lotta armata contro SOPA.

Nel frattempo, il numero di oppositori del disegno di legge continua a crescere. Da PayPal a Facebook, da Twitter a Yahoo!. C'è chi ha sottolineato come la migrazione dei domini da GoDaddy abbia un forte valore simbolico: il potere è in mano agli utenti, che possono così decidere se abbandonare a se stessi i fautori di una legge definita draconiana.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàWikipedia, sciopero contro SOPA?Il founder Jimmy Wales sta pensando seriamente di chiudere temporaneamente le pagine in lingua inglese, come forma di protesta nei confronti del disegno di legge statunitense contro la pirateria. Ricordato il caso italiano
  • AttualitàSOPA, senatori per un piano BProposta alternativa al disegno di legge che vuole coinvolgere tutti gli operatori del web nella lotta alla pirateria. Verrebbero tagliati solo i ponti di pagamento verso i siti illeciti senza coinvolgere provider e motori di ricerca
  • AttualitàSOPA, la rivolta del webI giganti della Silicon Valley contro le nuove misure antipirateria. Che attenterebbero alla stessa natura dell'universo connesso. Il chairman di Google Eric Schmidt parla di interventi draconiani. Si teme l'ondata censoria
11 Commenti alla Notizia SOPA, Go Daddy mette la retro
Ordina
  • http://theoriesofconspiracy.com/2011/11/list-of-ma...

    Tra cui spiccano:
    - Adidas
    - Autodesk
    - Disney
    - Dolby
    - Dolce & Gabbana
    - Electronic Arts
    - Elsevier
    - Ford
    - Gibson
    - Harley Davidson
    - Lacoste
    - Lexmark
    - L'Oreal
    - Macmillan
    - McGraw Hill
    - Nike
    - Oakley
    - Pfizer
    - Ralph Lauren
    - Reebok
    - Sony
    - Xerox

    Li ho estrapolati perché sono molto diffusi anche qui da noi. Mi pare giusto boicottare anche loro, perché una legge come SOPA (tra l'altro quasi identica a quella proposta qui in Italia qualche mese fa) è un precedente molto pericoloso (senza contare i danni diretti che provocherebbe, potendo oscurare a centinaia di milioni di americani anche siti europei e italiani).

    Tra l'altro non capisco come possano certe aziende (quelle di moda e di auto/moto, per esempio) ad essere preoccupate dalla pirateria online. Hanno paura che i blog mostrino le loro pubblicità?Con la lingua fuori

    Bye.
    Shu
    1232
  • - Scritto da: Shu

    > Li ho estrapolati perché sono molto diffusi anche
    > qui da noi. Mi pare giusto boicottare anche loro,
    > perché una legge come SOPA (tra l'altro quasi
    > identica a quella proposta qui in Italia qualche
    > mese fa)
    oh davvero?
    Newbie, inesperto
    Come sono stupito!
    Non l'averei mai sospettato!
    non+autenticato
  • Ognuno deve essere libero di scegliere se essere pro o contro i DRM e queste infami leggi medievali che difendono solo i feudatari a discapito della libera popolazione.

    Uno deve poter scegliere, e deve anche essere lasciato libero di fallire, e finire in mezzo ad una strada, se queste saranno le conseguenze della sua scelta.

    Nessuno piangera' quando godaddy fallira', e se vedrete gocce cadere, sappiate che non si trattera' di lacrime.

    Clicca per vedere le dimensioni originali
  • - Scritto da: panda rossa
    > Ognuno deve essere libero di scegliere se essere
    > pro o contro i DRM e queste infami leggi
    > medievali che difendono solo i feudatari a
    > discapito della libera
    > popolazione.
    >
    > Uno deve poter scegliere, e deve anche essere
    > lasciato libero di fallire, e finire in mezzo ad
    > una strada, se queste saranno le conseguenze
    > della sua
    > scelta.
    >
    > Nessuno piangera' quando godaddy fallira', e se
    > vedrete gocce cadere, sappiate che non si
    > trattera' di
    > lacrime.
    >
    > [img]http://images.virgilio.it/sg/viaggi2008/uploa
    beh... diciamo non le nostre... qualcuno che piange (magari il ceo che ha perso il panfilo) potrebbe sempre esserci!
    non+autenticato
  • Si può boicottare un'azienda quando è fuori dal coro.

    Se ci si mette il governo che fa una legge che obbliga tutti a comportarsi in quel modo, c'è poco da boicottare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Roby10
    > Si può boicottare un'azienda quando è fuori dal
    > coro.
    >
    >
    > Se ci si mette il governo che fa una legge che
    > obbliga tutti a comportarsi in quel modo, c'è
    > poco da
    > boicottare.
    Davvero?
    E di quale "governo" stai parlando?...
    No perchè sai... guardando la rete qualche dubbio potrebbe anche venire!
    non+autenticato
  • anche se il godaddy non ha ancora aderito alla lista anti-SOPA , la mazzata e' stata notevole... spettacolo!
    E i concorrenti la usano pure come arma di marketingCon la lingua fuori

    Tipo 6 anni fa avevo anch'io un domain su godaddy... ce l'avessi ancora lo trasferirei subito... anche se non sono merigano.

    Sulle "cose di Internet" l'utenza (SPECIE se comprende anche aziende) puo' ancora fare la differenza...
    non+autenticato
  • ...che la mobilitazione dei cittadini non serva a nulla? Che boicottare i prodotti di una azienda non serva a far cambiare idea ai papaveri del capitalismo asfittico?
  • - Scritto da: Zukkino
    > ...che la mobilitazione dei cittadini non serva a
    > nulla? Che boicottare i prodotti di una azienda
    > non serva a far cambiare idea ai papaveri del
    > capitalismo
    > asfittico?

    Il mercato ha le sue leggi, leggi che al pari di quelle fisiche non sono oggetto di azioni di lobby o di interrogazioni parlamentari.

    GT
  • - Scritto da: Zukkino
    > ...che la mobilitazione dei cittadini non serva a
    > nulla? Che boicottare i prodotti di una azienda
    > non serva a far cambiare idea ai papaveri del
    > capitalismo
    > asfittico?

    Ammetto che questa notizia mi ha stupito molto. E migliorato un po' l'umore, va da sé Sorride
    Izio01
    4531
  • - Scritto da: Zukkino
    > ...che la mobilitazione dei cittadini non serva a
    > nulla? Che boicottare i prodotti di una azienda
    > non serva a far cambiare idea ai papaveri del
    > capitalismo asfittico?
    Credo che non sia boicottabile così il capitalismo: godaddy ha solo detto che non continuerà DA SOLA, suggerendo il messaggio "io farò la mia parte quando anche gli altri saranno stati convinti a fare la loro".
    Messe alle strette con leggi e accordi commerciali, le altre aziende cederanno una dopo l'altra, e l'utente comincerà a rimbalzare tra un registrar e l'altro, senza beneficio.
    Credo che si debba capire come prosciugare le fonti storiche di denaro pubblico che ha mantenuto in rotazione la ruota di questo "mulino del capitale" a favore di sempre meno persone ricchissime.
    non+autenticato