Claudio Tamburrino

Argentina contro iPhone e BlackBerry: il grande scherzo

Le indiscrezioni sui blocchi delle vendite degli smartphone nel paese sudamericano? Il più classico dei pesci d'aprile (o, meglio, del suo corrispettivo locale). E i giornalisti hanno abboccato alla Mela

Roma - La notizia era rimbalzata da Manuals.ws e Apple Insider, che ora ha addirittura provveduto a rimuovere completamente l'articolo di cui restano solo tracce: l'Argentina sembrava aver deciso di bloccare le vendite di iPhone per difendere e rafforzare l'economia locale.

Le prime versioni della notizia parlavano addirittura di "decisioni ufficiali" del governo biancoceleste che arrivavano a coinvolgere non solo i melafonino, ma anche i dispositivi Blackberry e altri prodotti stranieri. Il tutto avrebbe dovuto rappresentare una misura protezionista per rispondere alla crisi economica che sta investendo il Paese.

Tuttavia la notizia è stata interamente smentita: sui media in lingua spagnola hanno riso di gusto alla gaffe dei giornali esteri e di tutti coloro che l'hanno ripresa, cascati nel corrispettivo del pesce d'aprile della cultura ispanica, il Dia de los Santos Inocentes. (C.T.)
Notizie collegate
4 Commenti alla Notizia Argentina contro iPhone e BlackBerry: il grande scherzo
Ordina