Claudio Tamburrino

Italia.it, inchiesta all'orizzonte?

Una proposta di legge per l'istituzione di una commissione d'inchiesta parlamentare che sondi l'operato dell'Agenzia nazionale del turismo

Roma - La travagliata storia di Italia.it, quello che teoricamente dovrebbe essere il portale deputato a rappresentare online l'Italia e i suoi luoghi turistici, ma che finora è stato di fatto una sorta di buco nero di investimenti, tempo e situazioni poco chiare e poco edificanti, potrebbe trovarsi ora al centro di un'inchiesta parlamentare.

A rilanciare questa possibilità vi è infatti una proposta di legge presentata lo scorso 23 novembre 2011 a firma dei deputati Ludovico Vico, Elisa Marchioni, Laura Froner, Vinicio Giuseppe Guido Peluffo ed altri 27 deputati del PD per l'istituzione di un'inchiesta sulla gestione commissariale dell'Agenzia nazionale del turismo (ENIT).

Tra i motivi di interesse dell'inchiesta che affiderebbe a 15 deputati e 15 senatori il compito di fare luce in 6 mesi su quanto svolto da Enit, l'ente istituzionale vigilante, il DSCT (Dipartimento per lo Sviluppo e la Competitività del Turismo), e la Struttura di Missione per il rilancio dell'immagine dell'Italia istituita presso la Presidenza del Consiglio sotto l'ex-ministro Michela Vittoria Brambilla, ci sarebbe naturalmente anche Italia.it.
Su tale questione la proposta di legge vorrebbe veder messi nero su bianco "i contratti in essere, le spese sostenute e le procedure di qualsiasi genere avviate, che abbiano o abbiano avuto utilità reale per l'effettivo ed efficace rilancio dell'immagine dell'Italia".

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
12 Commenti alla Notizia Italia.it, inchiesta all'orizzonte?
Ordina