Libri/Dal DNS ai device driver di Linux

Due opere davvero approfondite che sviscerano in profondità l'uno il servizio DNS e Bind, l'altro i device driver sotto Linux

Titolo: DNS and Bind
Autori: Paul Albitz e Cricket Liu
Editore: O?Reilly
Pagine: 482

Questo libro è considerato da molti system administrator una sorta di Bibbia per quanto riguarda il DNS ed i servizi offerti da Bind.

Il libro, diviso in 15 capitoli e 5 appendici, potrebbe essere suddiviso idealmente in due parti. Una prima parte in cui si parla di che cosa è e come funziona il servizio di DNS e una seconda parte, più tecnica, in cui si illustra come gestire e ottimizzare il servizio.
I primissimi capitoli raccontano la storia del servizio DNS ed illustrano le necessità che hanno portato alla nascita di un risolutore di nomi di dominio: sarebbe impensabile, infatti, in una rete delle dimensioni di Internet riferirsi alle macchine sulla rete ancora attraverso semplici indirizzi IP numerici.

Nella parte centrale del libro troviamo la parte più importante dell?intera opera: l?installazione, la configurazione e il successivo mantenimento di un server DNS. Ed è proprio da questi capitoli che è possibile notare la preparazione tecnica dei due autori e quanto il libro possa essere veramente indispensabile.

Interessante è il capitolo sulla security e sulle funzionalità avanzate, come la crittazione dei pacchetti di scambio DNS e la prevenzione dei maggiori attacchi portati contro i server DND, un servizio su cui poggia la sicurezza dell'intera rete. Gli autori illustrano come sia possibile implementare regole Acl (Access Control List) per permettere solo determinati host il collegamento e la successiva query al server su cui gira il servizio di DNS. All?interno troviamo anche un esauriente paragrafo che tratta il tuning del sistema, cioè la possibilità di ottimizzare il servizio per poter avere il massimo risultato in termini di prestazioni.

Gli ultimi capitoli del libro sono dedicati alla programmazione avanzata utilizzando le librerie di routine del servizio Name Server, in cui viene spiegato come sia possibile utilizzare, attraverso script di shell o attraverso i linguaggi di programmazione come C e Perl, le funzioni del DNS.

Per concludere, quest'opera non dovrebbe mancare nella libreria di ogni sistemista che si rispetti.