In arrivo dischi ultradensi e superveloci

L'utilizzo di tecnologie avanzate basate sui principi del magnetismo sta per tramutare in realtà la diffusione a livello consumer di dischi rigidi ultradensi, ultraveloci e ultracompatti. Ecco cosa ci attende

Roma - "Un salto magnetico nel futuro". Così il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) ha definito la XVI Conferenza Internazionale di Magnetismo, un evento promosso dal CNR su delega della Commissione di Magnetismo dell'Unione Internazionale di Fisica Pura e Applicata (IUPAP) in programma a Roma dal 27 luglio al primo agosto.

Durante la prima giornata di incontri, gli esperti intervenuti alla conferenza hanno delineato un panorama tecnologico fatto di dischi ultraveloci, ultradensi e ultracompatti in grado di immagazzinare una quantità di dati sinora impensabile.

"I nostri prototipi di laboratorio sono in grado di immagazzinare una densità di informazioni pari a 100 Gbyte per pollice quadro, equivalente a 4 ore di video digitale per pollice quadro", ha spiegato Mark Kryder, vice president senior e direttore della Divisione Ricerca di Seagate Technology e autore di una relazione sul futuro della registrazione su supporti magnetici. "Stanno per essere sviluppate anche nuove tecnologie in grado di portarci al Terabit (1.000 miliardi di bit) per pollice quadro (1 Terabyte sul familiare floppy da 3,5 pollici), quali ad esempio la registrazione magnetica termicamente assistita, strutture regolari di nanoparticelle e nanomagneti autorganizzati?.
Punto Informatico aveva già parlato, lo scorso anno, della tecnologia HAMR (Heat Assisted Magnetic Recording) con cui Seagate intende raggiungere, entro 5-10 anni, una densità di memorizzazione di 50 Terabit per pollice quadro. Tanto per fare un esempio, gli hard disk oggi presenti sul mercato di massa raramente si spingono oltre i 100-150 Gbit per pollice quadro.

Nella battaglia "a chi ce l'ha più denso", Segate non è però l'unica ad avere un asso nella manica: un po' tutti i principali produttori di hard disk, fra cui IBM, Maxtor, Western Digital e Fujitsu, stanno lavorando a soluzioni tecnologiche che permettano loro di spingere sempre più in alto la densità di memorizzazione e fare in modo che gli hard disk restino il dispositivo di storage di massa per eccellenza.

"Le ricerche nel campo dell'immagazzinamento dell'informazione tramite mezzi magnetici risalgono alla metà degli anni '50, quando IBM realizzò il primo disco rigido magnetico la cui capacità totale era di 5 Mbyte: per avere un'idea, si consideri che la dimensione media di un singolo file musicale nell'attuale formato compresso MP3 è pari a 4 Mbyte", ha affermato Dino Fiorani, dirigente di ricerca dell?Istituto di Struttura della Materia del CNR e chairman della conferenza. "Da allora la tendenza a ridurre l'ingombro, il peso e il costo di tali dispositivi, nonché ad aumentarne la capacità di immagazzinamento e la velocità di elaborazione dei dati, è stata pressoché inarrestabile".

Durante la conferenza è stato spiegato che il numero di bit per unità di area è aumentato più di 20 milioni di volte rispetto al primo hard disk e ogni anno la quantità di informazioni che viene prodotta ed immagazzinata magneticamente supera 1.600.000 Terabyte (1 Terabyte è pari a 1.000 Gbyte, ovvero 1.000 miliardi di byte): il CNR riporta che un singolo Terabyte d'informazioni in forma cartacea necessiterebbe, per essere stoccato, di un edificio 16 volte più alto dell'Empire State Building.

La sfida informatica del nuovo millennio ? hanno sottolineato gli esperti riuniti dal CNR - sarà l'elaborazione quantistica, "con conseguenze inimmaginabili sulle potenzialità e velocità di calcolo e di comunicazione delle future generazioni".
TAG: hw
80 Commenti alla Notizia In arrivo dischi ultradensi e superveloci
Ordina
  • 1 TB = 1024 GB

    le dimensioni vanno esperesse in base 2 e non in base 10
    un hdd da 60 GB viene considerato 1000 mb ma quando si provvede a formattazione (base 2)
    se ne perdono circa 2 GB

    incominciamo ad usare corretamente le misure
    specialmente se si tratta di spazio
    (che e' sempre poco)
    CMQ meglio un paio di GB in meno e un po piu affidabili
    (cosa possibile) senza incidere sul costo finale

    ad esempio come mai gli HDD ultimi sembrano delle CPU
    e vogliono rafferddamento attivo per stare un po freschi

    a me pare troppo !! e non solo il problema dei BAD sector
    1 settore danneggiato e winmerda non e' in grado di scartarlo
    e neanche l'HDD di usare dello spazio per risilvere il problema (riallocazione dinamica)

    non+autenticato
  • ...un RAID con i floppy?Occhiolino O con le memory stick Sony?
    Su un vecchio iMac da sbarco....

    Et voila:
    http://ohlssonvox.8k.com/fdd_raid.htm

    Altro che dischi "densi e ultraveloci".....
    Lo so lo so, è la cosa più inutile del mondo ma è divertente e........provate a farlo con Windoze....
    non+autenticato
  • Con una comune stampante laser su della comune carta formato A4 utilizzando un font 4 è possibile stampare 1 TeraByte di dati occupando un volume di 60 M3 (una stanza di 3x7M)
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Con una comune stampante laser su della
    > comune carta formato A4 utilizzando un font
    > 4 è possibile stampare 1 TeraByte di dati
    > occupando un volume di 60 M3 (una stanza di
    > 3x7M)

    quante staze del genere ci sono in un empire state building?
    più, meno di, o circa 100.000?
    fatti i conti meglio... (non conosco e non mi interessano i dati tecnici dell'empire state buildingOcchiolino
    e poi..... quando si fanno dei paragoni del genere (per quanto banali) si intendono implicitamente (forse sbagliando) paramentri comuni..... ovvero: tu stampi con font 4?
    cordialemte
    cerchio
  • robusti!!!!!!!
    Che si possano cancellare (wipare?) facilmente e totalmente e con bios ben
    fatti: gli hard disk IBM praticamente!!!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > robusti!!!!!!!
    > Che si possano cancellare (wipare?)
    > facilmente e totalmente e con bios ben
    > fatti: gli hard disk IBM praticamente!!!

    HITACHI Vorrai dire !!!

    ...

    P.S.

    Il disco che non si rompe lo devono ancora inventare ...

    in compenso il mondo brulica di idioti che on fanno backup ..

    UN VAR
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > robusti!!!!!!!
    > Che si possano cancellare (wipare?)
    > facilmente e totalmente e con bios ben
    > fatti: gli hard disk IBM praticamente!!!

    hahahahah
    IBM?

    Ma a quali dischi ti riferisci?

    Ho visto piu' HD ibm rotti che sabbia nel deserto.....
    (vabbe' non cosi' tanti, ma un bel po)
    non+autenticato
  • l'articolo di PI come solitamente avviene è interessante e porta nuove informazioni al lettore. Inizialmente tutto bene ma poi diventa un po troppo... diciamo esagerato.
    Per stoccare un terabyte di informazione cartacea ci vuole un edificio 16volte piu grande dell'Empire state Building?
    Vorrei conoscere quel bibliotecario cerebroleso che riesce a fare sto casinoOcchiolino e comunque neanche se sono cosi sprecone da scrivere 2 parole per pagina.

    Peccato inserire frasi di questo tipo che abbassano un po' il valore di un articolo altrimenti scritto bene.
    Chi parla di misure dovrebbe avere piu senso della misura.
  • > Per stoccare un terabyte di informazione
    > cartacea ci vuole un edificio 16volte piu
    > grande dell'Empire state Building?

    Si usa dire cosi', credo, perche' cosi' uno visualizza e si rende conto delle capacita'. Per me ha senso.
    Andando in topic, comunque, di questa cosa si parla tanto ma sul mercato ancora s'e' visto pochino. Vaporware?
    non+autenticato

  • - Scritto da: ronKidhow
    > l'articolo di PI come solitamente avviene è
    > interessante e porta nuove informazioni al
    > lettore. Inizialmente tutto bene ma poi
    > diventa un po troppo... diciamo esagerato.
    > Per stoccare un terabyte di informazione
    > cartacea ci vuole un edificio 16volte piu
    > grande dell'Empire state Building?
    > Vorrei conoscere quel bibliotecario
    > cerebroleso che riesce a fare sto casinoOcchiolino
    >   e comunque neanche se sono cosi sprecone da
    > scrivere 2 parole per pagina.

    Supponiamo 1Kb per pagina (1000 caratteri sono di solito la norma per un calcolo comparativo) e due pagine per foglio (anch'esso la regola). Si ottengono circa 500'000'000 di fogli di carta.
    Ora 500 fogli di carta A4 occupano un volume di circa 3200m3.
    Per 500'000'000 fogli si ottiene un volume totale di circa 3'118m3 ovvero un cubo di 14.6m di lato.

    Effettivamente ben al di sotto della dimensione dell'empire state building (a meno che non mi sia sbagliato nel calcolo).

    > Peccato inserire frasi di questo tipo che
    > abbassano un po' il valore di un articolo
    > altrimenti scritto bene.
    > Chi parla di misure dovrebbe avere piu senso
    > della misura.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: ronKidhow
    > > l'articolo di PI come solitamente avviene
    > è
    > > interessante e porta nuove informazioni al
    > > lettore. Inizialmente tutto bene ma poi
    > > diventa un po troppo... diciamo
    > esagerato.
    > > Per stoccare un terabyte di informazione
    > > cartacea ci vuole un edificio 16volte piu
    > > grande dell'Empire state Building?
    > > Vorrei conoscere quel bibliotecario
    > > cerebroleso che riesce a fare sto casino
    > Occhiolino
    > >   e comunque neanche se sono cosi sprecone
    > da
    > > scrivere 2 parole per pagina.
    >
    > Supponiamo 1Kb per pagina (1000 caratteri
    > sono di solito la norma per un calcolo
    > comparativo) e due pagine per foglio
    > (anch'esso la regola). Si ottengono circa
    > 500'000'000 di fogli di carta.
    > Ora 500 fogli di carta A4 occupano un volume
    > di circa 3200m3.
    > Per 500'000'000 fogli si ottiene un volume
    > totale di circa 3'118m3 ovvero un cubo di
    > 14.6m di lato.
    >
    > Effettivamente ben al di sotto della
    > dimensione dell'empire state building (a
    > meno che non mi sia sbagliato nel calcolo).
    >
    > > Peccato inserire frasi di questo tipo che
    > > abbassano un po' il valore di un articolo
    > > altrimenti scritto bene.
    > > Chi parla di misure dovrebbe avere piu
    > senso
    > > della misura.

    Forse li volevano semplicemente impilare i fogli.
    Una risma di 500 fogli e alta circa 5 cm, quindi
    500 milioni di fogli impilati l'uno sull'altro occupano
    500 * 10^6 / 500 * 5 = 5 * 10^6 cm = 50000 m,
    ovvero cinquanta chilometri. Considerando
    che l'empire state building e' circa 350 metri,
    50000/350 = 142. Quindi 142 volte l'altezza
    dell'empire state building. Per fare sedici
    volte l'altezza dell'empire state building, occorrerebbe
    impilare i fogli in file da 8. Effettivamente se invece
    di 1 Terabyte ci fosse stato un terabit, i fogli impilati
    l'uno sull'altro effettivamente sarebbero stati
    alti quanto 16 volte l'empire state building...


    non+autenticato
  • sei un genio...Ficoso
    non+autenticato
  • > Effettivamente se invece
    > di 1 Terabyte ci fosse stato un terabit, i
    > fogli impilati
    > l'uno sull'altro effettivamente sarebbero
    > stati
    > alti quanto 16 volte l'empire state
    > building...

    Hai ragione! da questo punto di vista, mi ricorda, andando un po' off-topic, la barzelletta degli ingegneri che cercavano di arrampicarsi su un palo per misurarne l'altezza. arriva un geometra, sfila il palo, lo appoggia per terra, lo misura, e se ne va.... e l'ingegnere capo: "questi geometri! a te serve un'altezza, e lui ti da una lunghezza!"

    Per inciso, 50 caratteri occupano su un libro standard circa 10 cm... ritagliando a striscioline e incollandole in sequenza, dal nostro terabyte otterremmo un'unica strisciolona di 2'000'000 di kilometri, uguale a 5 volte la distanza tra la terra e la luna!!!!!Sorride

    Giors
    non+autenticato
  • > Peccato inserire frasi di questo tipo che
    > abbassano un po' il valore di un articolo
    > altrimenti scritto bene.
    > Chi parla di misure dovrebbe avere piu senso
    > della misura.

    Caro Amico, non so se concordare.

    Allora, facciamo due conti: una pagina A4 normale diciamo, per comodità, che contenga 50 righe di 100 caratteri, ovvero 5000 caratteri; stampata fronte retro, sono 10'000 caratteri.
    Una risma di 500 fogli contiene 5'000'000 caratteri.
    una risma è spessa 5 cm, e in un metro quadro ce ne stanno per definizione 16, quindi in un metro cubo ce ne stanno 16x20=320, ovvero ci stanno 320x5'000'000=1600 milioni di caratteri.
    Un terabyte è uguale a un milione di milioni di caratteri, e poichè 1000000/1600=625 metri cubi, tanti sono i metri cubi necessari.
    Se consideriamo però, ad esempio, un pessimo libro come "la memoria del topo" di connelly, possiamo constatare come la densità di caratteri sia di 50 caratteri per 30 righe per 400 pagine, pari a 700'000 caratteri per un volume di 24x16x4= 1536 cm3, pari a una densità volumetrica di 1'000'000/1536=650 volumi che moltiplicati per 700'000 caratteri fanno 455 milioni di caratteri al metro cubo.
    1600/455x625 portano a circa 2200 il numero di metri cubi necessari a contenere un terabyte.
    Vediamo ora i coefficienti di spreco di spazio di una biblioteca: un doppio scaffale è largo circa 50 cm, e ci stanno due volumi profondi mediamente 15 cm, quindi abbiamo un primo coefficiente di 50/30; in altezza, diciamo che gli scaffali abbiano spaziature di 40 cm, contro un'altrezza media dei volumi di 20: coefficiente 40/20; ogno scaffale doppio richiede ovviamente un corridoio largo un metro, coefficiente (100+50)/50.
    Nuovo volume dunque uguale a 2200 x 5/3 x 4/2 x 15/5 = 22'000 metri cubi.

    L'empire state building ha un volume di circa un milione di metri cubi, quindi potrebbe contenere una cinquantina scarsa di terabyte di libri reali ben disposti su scaffalature.

    I conti tornerebbero nel caso si fosse invece parlato di un petabyte.

    NON BISOGNA PERO' DIMENTICARE che si tratta di una informazione proveniente dal CNR, i cui dipendenti, ben noti per l'alacrità e la dedizione al lavoro, hanno sicuramente tenuto conto nei conteggi effettuati del volume degli uffici deserti, delle sale lettura deserte, e SOPRATTUTTO degli AFFOLLATISSIMI punti di ristoro dotati di macchinetta del caffè... anche in questo caso, i conti tornano (e li paghiamo noiSorride

    Giors
    non+autenticato
  • hahahahaha


    la robba,
    la stazioneeeeeeeee
    eeeeeeeeeeeeeeeeee
    eeeeeeee
    eee
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)