Mauro Vecchio

NinjaVideo, in galera la regina dello streaming

Capitola l'ultimo admin della piattaforma di streaming finita nel mirino dell'industria cinematografica. Hana Beshara dovrà scontare 22 mesi di prigione e corrispondere 200mila dollari alla MPAA

Roma - È stata condannata a 22 mesi di prigione, accusata di associazionismo criminoso e violazione ripetuta del diritto d'autore. Hana Beshara è l'ultimo admin di NinjaVideo a capitolare davanti al giudice nello stato della Virginia. In lacrime, la Regina Phara - questo il suo soprannome online - ha ammesso le proprie colpe dopo aver provato a battagliare su YouTube.

Quasi trentenne, Beshara dovrà successivamente scontare 2 anni in libertà vigilata, condannata inoltre a 500 ore di servizi sociali. Pare che l'admin - volto pubblico della piattaforma di streaming finita nel mirino dell'industria cinematografica - abbia chiesto un programma di riabilitazione dalla droga.

Stando ai numeri snocciolati dall'accusa, il sito NinjaVideo avrebbe fruttato ai suoi responsabili un totale di 500mila dollari in entrate pubblicitarie. Beshara dovrà ora restituire circa 200mila dollari trattenuti personalmente, non alle autorità di Washington bensì ai vertici della Motion Picture Association of America (MPAA).
La condanna della ragazza è però risultata più morbida rispetto a quelle che attendono altri 4 admin legati al sito di streaming. Joshua Evans e soci dovrebbero scontare 5 anni di prigione a testa, già condannati per gli stessi capi d'accusa che hanno portato alla più recente sentenza per la Regina di NinjaVideo.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàNinjaVideo, capitolano i primi adminPrime probabili condanne per i membri della piattaforma di streaming. Due amministratori si sono dichiarati colpevoli di violazione del copyright. Rischiano il carcere
  • AttualitàCopyright, presi i ninja dello streamingIn manette cinque amministratori del sito di streaming NinjaVideo. Avrebbero guadagnato mezzo milione di dollari in tre anni d'attività illecita. Sono ora accusati di crimini contro il diritto d'autore. Il sito è stato sigillato
42 Commenti alla Notizia NinjaVideo, in galera la regina dello streaming
Ordina
  • L'avete visto, il video nel link dell'articolo?
    Io ho guardato quello, e gli altri due fatti da Phara, e per quanto non avessi mai sentito parlare di ninjavideo prima di aver letto questo articolo, sono rimasto esterrefatto, di come la vita di una ragazza così giovane e bella (perché è davvero molto attraente), e tutto fuorché stupida (almeno quel poco si capisce da come parla di fronte alla telecamera), debba essere stroncata in questo modo perché una masnada di disgraziati straricchi si risente, siccome non ha potuto accumulare ancora più soldi -pensano- per colpa di una giovincella di belle speranze.
    C'è qualcosa di molto sbagliato se una 28enne debba vedersi gli agenti federali arrampicarsi sui muri del condominio e rompere la serratura delle finestre per entrare forzatamente in casa sua... non perché stesse progettando un attentato terroristico ai danni del popolo, o perché avesse organizzato una rapina multimilionaria in banca... ma perché gestiva un sito internet antipatico ad un'"associazione commerciale".
    Molto, molto sbagliato.
  • Sarebbe finita su Matrix e altre porcherie simili.
    Avrebbe tirato sù una bella cifra, poi sarebbe finita al grande fratello per poi vivere di rendita.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ziomik
    > Sarebbe finita su Matrix e altre porcherie simili.
    > Avrebbe tirato sù una bella cifra, poi sarebbe
    > finita al grande fratello per poi vivere di
    > rendita.
    trollata scarsa
    Sgabbio
    26177
  • no no.. va bene così
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ziomik
    > Sarebbe finita su Matrix e altre porcherie simili.
    > Avrebbe tirato sù una bella cifra, poi sarebbe
    > finita al grande fratello per poi vivere di
    > rendita.
    ma quando mai??? di copyright e brevetti in televisione non si parla neanche col lanternino. Si giusto 30 sec, se si tratta della cornice dell'ipad. Per andare a matrix & co, devi ammazzare qualcuno, o -almeno- andare a letto con un parlamentare (e poi raccontarlo).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ziomik
    > Sarebbe finita su Matrix e altre porcherie simili.
    > Avrebbe tirato sù una bella cifra, poi sarebbe
    > finita al grande fratello per poi vivere di
    > rendita.

    Non fai onore al tuo nick, che una volta gestiva uno dei principali server di WinMX.
  • ... dicendo che si trattava di una ladra, gli ricordo che la copia non è un furto, cosa che ha ribadito la Suprema Corte di Cassazione nella sentenza 44840 del 2010.
    Chiunque (videotechino o meno) affermasse che la copia è un furto, o che chi copia sia un ladro, è pertanto colpevole del reato di DIFFAMAZIONE NEI CONFRONTI DEI GIUDICI DELLA SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE.
  • - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > ... dicendo che si trattava di una ladra, gli
    > ricordo che la copia non è un furto, cosa che ha
    > ribadito la Suprema Corte di Cassazione nella
    > sentenza 44840 del
    > 2010.
    > Chiunque (videotechino o meno) affermasse che la
    > copia è un furto, o che chi copia sia un ladro, è
    > pertanto colpevole del reato di DIFFAMAZIONE NEI
    > CONFRONTI DEI GIUDICI DELLA SUPREMA CORTE DI
    > CASSAZIONE.
    il videotechino in questione a chiesto hai propri simili di non intervenire , sa benissimo che le loro argomentazioni non possono reggere un dibattito serio e civile senza venir completamente smontate.
    non+autenticato
  • Videotechino lo vai a dire a tuo padre, a tuo fratello o a qualche tuo amico.
    Bella notizia questa, chi ruba deve essere perseguito. Solo prosciugandogli il portafoglio si otterrà qualcosa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Carlo
    > Videotechino lo vai a dire a tuo padre, a tuo
    > fratello o a qualche tuo amico.

    Esatto, piano con gli insulti eh !!!
    Ormai non essendo piu' un mestiere e' come dare del fannullone.
    krane
    22544
  • Krane, è un mestiere come un altro, come chi lavora nella produzione dei film e nell'home video. In questo ramo, anonimo Krane, sei DI UNA IGNORANZA BESTIALE. Studia e aggiornati. E, ripeto, "videtechino" è una gravissima offesa verso chi ha investito, ha lavorato e lavora ancora e tiene duro, nonostante i LADRI. Vergognati, ma soprattutto usa il cervello prima di parlare (ammesso che tu ne abbia).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Carlo
    > Krane, è un mestiere come un altro,

    Ma certo, come il venditore di ghiaccio, anche quello e' un mestiere come un altro, o meglio era.

    > come chi lavora nella produzione dei
    > film e nell'home video.

    Stai confrontando chi costruisce computer con chi costruisce macchine da scrivere, spiacente ma i secondi si devono convertire se vogliono ancora lavorare, non e' per cattiveria ma perche' semplicemente la gente non ha piu' bisgono dei prodotti che ormai sono obsoleti.

    > In questo ramo, anonimo Krane, sei DI UNA
    > IGNORANZA BESTIALE. Studia e aggiornati. E,
    > ripeto, "videtechino" è una gravissima offesa
    > verso chi ha investito, ha lavorato e lavora
    > ancora e tiene duro, nonostante i LADRI.

    Ma certo che e' un'offesa: e' come dare del venditore di ghiaccio, dai uno nel XX' secolo si metterebbe ancora a vendere ghiaccio Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    > Vergognati, ma soprattutto usa il cervello prima
    > di parlare (ammesso che tu ne abbia).

    Tu che sei tanto intelliggiente, mi indicheresti gli articoli di legge in cui la copia viene paragonata al furto ? Altrimenti rischi una denuncia per diffamazione ogni volta che usi il termine a sproposito.
    krane
    22544
  • > Solo prosciugandogli il portafoglio si otterrà qualcosa.

    A voi il portafoglio è già stato prosciugato da un pezzo, e cosa si è ottenuto?
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > A voi il portafoglio è già stato prosciugato da
    > un pezzo, e cosa si è ottenuto?

    Che lo zoo ha lasciato aperte le gabbie e sono venuti a defecare qui.
  • Non sono un videotecaro ma...

    Chi scarica materiale (C) senza averne diritto, per me RUBA e pertanto il lo considero un LADRO.

    So sue me now!

    Btw, Happy New Year Luco (è il primo post a cui ti rispondo, giusto?)
  • - Scritto da: ThEnOra
    > Chi scarica materiale (C) senza averne diritto,
    > per me RUBA e pertanto il lo considero un LADRO.

    E chi scrive senza sapere quello che dice per me è un IGNORANTE e pertanto non lo considero affatto.

    :)
  • - Scritto da: PinguinoCattivo
    > - Scritto da: ThEnOra
    > > Chi scarica materiale (C) senza averne
    > diritto,
    > > per me RUBA e pertanto il lo considero un
    > LADRO.
    >
    > E chi scrive senza sapere quello che dice per me
    > è un IGNORANTE e pertanto non lo considero
    > affatto.
    >
    >Sorride

    Sarò ignorante, ma almeno coerente...
  • I due volti della giustizia.

    Da due a cinque anni di galera per streaming "illegale" e di fianco a questa notizia un omicida che probabilmente la farà franca perchè lo stenografo non sa usare il computer.

    Se secondo voi questa è giustizia...
    non+autenticato
  • ...pene sproporzionate per il reato commesso. E come sempre non dimostrano MAI i danni effettivamente causati. Uno dice "lui ha violato il copyright e mi ha causato danni" e l'altro finisce all'inferno.
    Fossi in loro proverei ad assassinare qualche dirigente della MPAA, almeno la pena dopo sarebbe equa.
  • Se continuano così prima o poi ci si arriverà...
  • Quando vedo queste cose mi viene in mente una scena di "V per Vendetta" dove una ragazzina viene uccisa ed esplode una rivolta. Pensando a quello che sta succedendo in america con SOPA e PIPA mi sembra che quella scena sia dietro l'angolo. Non è il copyright ad essere tutelato, e con i problemi che ci sono al giorno d'oggi (in riferimento a Cory Doctorow) il copyright sia l'ultimo dei problemi da risolvere.
  • - Scritto da: Metal_neo
    > Quando vedo queste cose mi viene in mente una
    > scena di "V per Vendetta" dove una ragazzina
    > viene uccisa ed esplode una rivolta. Pensando a
    > quello che sta succedendo in america con SOPA e
    > PIPA mi sembra che quella scena sia dietro
    > l'angolo. Non è il copyright ad essere tutelato,
    > e con i problemi che ci sono al giorno d'oggi (in
    > riferimento a Cory Doctorow) il copyright sia
    > l'ultimo dei problemi da
    > risolvere.

    Se non erro, quella scena (se parli del film) non accade realmente.
    Sgabbio
    26177
  • - Scritto da: Sgabbio
    > - Scritto da: Metal_neo
    > > Quando vedo queste cose mi viene in mente una
    > > scena di "V per Vendetta" dove una ragazzina
    > > viene uccisa ed esplode una rivolta. Pensando a
    > > quello che sta succedendo in america con SOPA e
    > > PIPA mi sembra che quella scena sia dietro
    > > l'angolo. Non è il copyright ad essere tutelato,
    > > e con i problemi che ci sono al giorno d'oggi
    > (in
    > > riferimento a Cory Doctorow) il copyright sia
    > > l'ultimo dei problemi da
    > > risolvere.
    >
    > Se non erro, quella scena (se parli del film) non
    > accade realmente.

    Che vuol dire non accade realmente? Accade nel film, ed è il momento in cui poi arriva la folla inferocita, il poliziotto mostra il distintivo come a dire "io sono la legge" e arriva un tizio (MITO) che gli dà un megacazzottone e lo stende a terra e da quel momento iniziano i primi focolai di rivolta della gente comune.
    La scena incriminata è questa:

    Tra l'altro, appena il domino comincia a cadere, si vedono gli scontri REALI al G8 di Genova tra i manifestanti pacifici e le forze del disordine della repubblica di bananas.
  • - Scritto da: Metal_neo
    > E
    > come sempre non dimostrano MAI i danni
    > effettivamente causati.

    Parli per sentito dire o per esperienza diretta?
    Se fosse vero quello che dici, verrebbero tutti assolti... giusto?

    Se invece il tuo è un discorso di più alto livello, ossia il nesso "download=danno reale subito", non hai tutti i torti: non credo esista ancora una metodologia certa.
  • - Scritto da: ThEnOra

    >
    > Parli per sentito dire o per esperienza diretta?
    > Se fosse vero quello che dici, verrebbero tutti
    > assolti...
    > giusto?

    Fior fior di ricerche pubblicate anche qui, parlano di quando quantificare i danni effetivi sia impossibile, in quanto non c'è un danno vero e proprio.

    Poi lasciamo stare le sentenze dei tribunali, che spesso in un modo o nell'altro, possono sfigurare la logica di base.
    Non è che se "non tutti vengono assolti" tu hai ragione eh ?

    > Se invece il tuo è un discorso di più alto
    > livello, ossia il nesso "download=danno reale
    > subito", non hai tutti i torti: non credo esista
    > ancora una metodologia
    > certa.

    Anche perchè un danno vero e proprio non c'è alla fine.
    Sgabbio
    26177