Luca Annunziata

Megaupload, megasequestro

Arrestato il fondatore assieme ai suoi soci. Il mandato parte dagli USA e arriva in Nuova Zelanda. Chiuso il sito. Milioni di dollari sequestrati. Scatta la rappresaglia di Anonymous e la protesta di EFF

Megaupload, megasequestroRoma - Nella notte italiana, all'alba agli antipodi, Dotcom (già Kim Schmitz, personaggio elusivo e in passato in odore di truffe con lo pseudonimo hacker kimble) e tre suoi soci sono stati arrestati dalla polizia della Nuova Zelanda in seguito a un mandato di cattura spiccato in Virginia (USA). Dotcom è il fondatore di Mega, la catena di siti dedicati al file sharing che comprende Megaupload, Megavideo, Megaporno e altri più piccoli siti satellite. Mega è la più rappresentativa realtà dei cosiddetti cyberlocker, ovvero la nuova frontiera della condivisione dei contenuti su Internet: niente più P2P, niente eMule o BitTorrent, bensì siti Web dove trovare il materiale, scaricarlo o visionarlo in streaming. I siti del circuito Mega sono offline da questa notte.

Nell'ambito dell'operazione sarebbero state eseguite 20 perquisizione sul suolo degli Stati Uniti e 8 all'estero. 50 milioni di dollari in beni sarebbero stati sequestrati. Gli inquirenti hanno anche messo le mani su un numero imprecisato di server e bloccato 18 domini facenti capo a Mega. Secondo le accuse, il 37enne Dotcom avrebbe guadagnato non meno di 175 milioni di dollari dalle sue attività definite illecite: le cifre snocciolate dall'FBI parlano di 150 milioni di utenti iscritti ai servizi Mega, che comprendevano video in streaming e "armadietti digitali" per lo scambio di film, musica e materiale pornografico, con un traffico giornaliero di circa 50 milioni di utenti.

Secondo quanto si apprende dalle agenzie, in totale sarebbero 7 gli individui coinvolti nell'operazione portata avanti dagli inquirenti statunitensi: 3 di questi mancherebbero all'appello, mentre gli altri quattro (tra cui appunto Dotcom), sono stati rintracciati ad Auckland in Nuova Zelanda e condotti davanti a un giudice per la prima udienza di convalida dell'arresto. A Dotcom e compagni, stando a quanto riportato, sono stati anche sequestrati circa 8 milioni di dollari in contanti (posti immediatamente in un fondo a garanzia del procedimento), più un paio di fucili e un numero consistente di automobili di lusso e opere d'arte il cui valore complessivo si aggirerebbe attorno ai 5 milioni di dollari.
Nonostante i fermi siano stati effettuati e convalidati (in tribunale Dotcom ha detto al giudice che "non abbiamo nulla da nascondere", accettando di essere ripreso e fotografato dai media durante l'udienza), e si attenda per lunedì l'avvio delle pratiche di estradizione negli USA, la vicenda legale si preannuncia complessa. Dotcom (il cui vero nome è Kim Schmitz, già anche Kim Tim Jim Vestor, ma che ha ottenuto legalmente di cambiare le sue generalità con il suffisso dei domini commerciali), cittadino con passaporto tedesco e finlandese, con residenza a Hong Kong e Nuova Zelanda, è infatti accusato di un reato nella giurisdizione degli Stati Uniti per via di alcuni server affittati che si troverebbero sul suolo americano. Assieme a lui sono stati fermati due altri cittadini tedeschi e uno con passaporto olandese, mentre restano ricercati un tedesco, uno slovacco e un estone.

Ufficialmente, le attività di Mega hanno base a Hong Kong. Il procedimento statunitense, come detto, ha invece avuto origine in Virginia: secondo la ricostruzione effettuata dagli inquirenti, alcuni server localizzati ad Ashburn sarebbero stati noleggiati per sostenere le attività di file sharing, da qui la ricaduta sotto la giurisdizione USA del procedimento. Le accuse mosse a Dotcom e compagni sono di violazione del copyright, riciclaggio e associazione a delinquere (nella variante della legge statunitense si parla di "racketeering"): attraverso la promozione di ricompense per gli utenti che avessero messo a disposizione materiale o per le aziende che avessero accettato di ospitare i file, e la vendita di abbonamenti al servizio per garantire ai navigatori download più veloci, gli accusati avrebbero dunque tratto profitto da attività ritenute illecite. Nel complesso, le pene previste per i reati contestati potrebbero condurre a una condanna fino a 50 anni di carcere, più eventuali risarcimenti pecuniari.

Uno dei legali di Mega, Ira P. Rothken, intervistato dal New York Times ha rigettato ogni accusa: "Megaupload ritiene che il governo abbia sbagliato nell'interpretare i fatti e la legge". Stando a quanto sostenuto dall'FBI nel comunicato stampa che illustra la vicenda, a nulla però servirebbero le argomentazioni di Mega secondo cui la mancata messa a disposizione di un motore di ricerca interno per il materiale dimostrerebbe la buona fede dei creatori del servizio: vere e proprie "strategie di marketing" sarebbero state messe in atto per promuovere altrove l'indicizzazione e la diffusione dei link al materiale ritenuto illegale ospitato dai server degli accusati. Inoltre, tra le carte del procedimento figurerebbero molteplici scambi epistolari tra gli imputati che dimostrerebbero l'assoluta consapevolezza della presenza di materiale protetto da copyright a disposizione attraverso i propri servizi.

Dotcom non risulta al momento il CEO, ovvero l'amministratore delegato di Mega: questo ruolo, un tempo suo, sarebbe oggi occupato da Swizz Beatz, musicista di origine portoricana (quindi cittadino USA), meglio noto come il marito della più famosa cantante Alicia Keys. A quanto si apprende, Beatz (all'anagrafe Kasseem Dean) non risulta al momento coinvolto a nessun titolo nell'inchiesta e non ha rilasciato dichiarazioni. Ma la sua figura e il suo ruolo nell'attività di Mega è emblematico della complessa questione che riguarda il sito e il movimento dei cyberlocker: Beatz è un musicista e un produttore, e non è l'unico nel mondo della musica a non aver snobbato le capacità e la portata dei servizi di Mega. Nelle scorse settimane le polemiche si erano accese attorno a un controverso video di sostegno e pubblicità a Megaupload che vedeva coinvolte star di primo piano del panorama USA, poi rimosso dalle pagine di YouTube in seguito a un ricorso (anch'esso controverso) presentato da Universal Music Group.

Al contrario di quanto visto nella vicenda The Pirate Bay, inoltre, Dotcom e Mega non hanno mai escluso la collaborazione con l'industria dei contenuti. Piuttosto, almeno a parole, hanno sempre dichiarato la propria disponibilità a discutere con major e studios per trovare una nuova strada di distribuzione e monetizzazione alla luce delle novità nelle abitudini e nei gusti dei consumatori. Appelli fin qui mai raccolti: le posizioni sono rimaste molto distanti, con Mega a sostenere la assoluta legittimità del proprio operato, e l'industria ad annunciare milioni, centinaia di milioni di mancati introiti derivanti dal file sharing incontrollato di materiale protetto attraverso i siti del circuito "pirata". Dotcom e soci, forse con una non troppo celata ironia, avevano sempre ribadito la propria disponibilità a dialogare: "Abbiamo delle buone idee (...) Se l'industria dei contenuti vuole approfittare della nostra popolarità, ci faccia un colpo di telefono".

Fin qui i fatti della Nuova Zelanda. Le prime reazioni arrivano invece dagli USA: pochi minuti dopo la pubblicazione della notizia, il collettivo hacktivista Anonymous ha subito iniziato un'offensiva DDoS all'indirizzo dei siti del Dipartimento di Giustizia USA (DoJ), FBI, Universal, BMI (l'associazione delle etichette discografiche), RIAA e MPAA (le associazioni dei produttori musicali e cinematografici statunitensi), causando l'effettiva indisponibilità dei rispettivi servizi per diverse ore. Un presunto portavoce avrebbe rivendicato l'attacco, confermato anche dall'FBI che starebbe svolgendo indagini al riguardo.

Più pacato, ma non meno deciso, l'approccio di Electronic Frontier Foundation (EFF): "(L'arresto, ndr) è un terribile precedente. Se gli Stati Uniti hanno il potere di fermare un cittadino olandese in Nuova Zelanda sulla base di una presunta violazione del copyright, cosa ci aspetta?".

Il procedimento legale era partito lo scorso 5 gennaio con il deposito presso la Corte Distrettuale Est della Virginia delle carte con cui le autorità federali accusano Dotcom e i suoi soci, ma è rimasto segreto fino all'esecuzione dell'operazione di perquisizione e agli arresti di ieri. Poco prima di finire offline, su Megaupload era stato anche pubblicato un comunicato di sostegno alla protesta contro i progetti di legge SOPA e PIPA: nel testo si definiva le accuse di violazione del copyright rivolte a Mega "grottescamente eccessive", ribadendo che la maggioranza del traffico sui servizi Mega sarebbe stata "legittima".

L'operazione sarebbe la più imponente mai messa in atto negli USA per il contrasto alla pirateria. Non risulta alcuna indagine portata avanti nei confronti degli utenti dei servizi: gli inquirenti si sarebbero concentrati unicamente sulle attività dei gestori del circuito Mega.

Luca Annunziata
617 Commenti alla Notizia Megaupload, megasequestro
Ordina
  • Download libero,chi è che non scarica film,programmi etc tutti lo fanno ma nonostante questo i cinema sono pieni i teatri idem e i cd/dvd vengono venduti ugualmente sapete qual'è il problema che se io scarico un film bidone da internet di certo non mi compro il dvd o me lo vado a vedere al cinema cestino e basta questo è il problema cosi va avanti solo roba di qualità e questo non sta bene a tutti ps io avevo file personali piuttosto importanti su megaupload sono persi per sempre? .-.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Download Download Download
    > Download libero,chi è che non scarica
    > film,programmi etc tutti lo fanno ma nonostante
    > questo i cinema sono pieni i teatri idem e i
    > cd/dvd vengono venduti ugualmente sapete qual'è
    > il problema che se io scarico un film bidone da
    > internet di certo non mi compro il dvd o me lo
    > vado a vedere al cinema cestino e basta questo è
    > il problema cosi va avanti solo roba di qualità e
    > questo non sta bene a tutti ps io avevo file
    > personali piuttosto importanti su megaupload sono
    > persi per sempre?
    > .-.

    Hai messo insieme un numero poderoso di luoghi comuni, e questo senza usare neanche un segno di punteggiatura.

    Direi che è un post da conservare.


    Basta con la pirateria !!!!
  • Ma hai impostato la firma automatica con Basta la pirateria? poi perchè mai io adoro jack sparrowOcchiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: MadArtist
    > Ma hai impostato la firma automatica con Basta la
    > pirateria?

    Spero che la cosa non ti crei dei problemiSorride

    > poi perchè mai io adoro jack sparrow
    >Occhiolino

    Che è un personaggio immaginario.
    Io adoro Peter Pan, pensa te.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Jack_Sparrow



    Basta con la pirateria !!!!
  • - Scritto da: Download Download Download
    > Download libero,chi è che non scarica
    > film,programmi etc tutti lo fanno ma nonostante
    > questo i cinema sono pieni i teatri idem e i
    > cd/dvd vengono venduti ugualmente sapete qual'è
    > il problema che se io scarico un film bidone da
    > internet di certo non mi compro il dvd o me lo
    > vado a vedere al cinema cestino e basta questo è
    > il problema cosi va avanti solo roba di qualità e
    > questo non sta bene a tutti ps io avevo file
    > personali piuttosto importanti su megaupload sono
    > persi per sempre?
    > .-.

    Mi sembra di leggere "Angeli di desolazione" di Kerouac....per via della punteggiatura e si, anche per il tono lisergico del contenuto...
  • Si sono basati su alcuni server in affitto e le accuse nel comunicato son molto fumose.

    Megavideo ha sicuramente legali e soldi da spendere... non penso mollino cosi' facilmente.

    Per quanto riguarda il reciclaggio e' la pena piu' severa, sul materiale coperto da diritti li credo ci sia poco da fare in quanto nolenti o volenti il d.m.c.a lo rispettavano.

    Sara' molto interessante vedeer come finisce per ora non mi esprimo..ma...
    non+autenticato
  • Che lo sharing fatto tramite cyberlocker, streaming o qualunque altra piattaforma centralizzata è qualcosa a misura di bimbiminkia e che deve solo all'ignoranza tecnica questi ultimi un certo successo.

    Detto questo, sono sorpreso della chiusura, perché piattaforme simili non vengono usate solo per fini illeciti e chiudere facendo di tutta l'erba un fascio è una misura da idioti, oltre che un danno economico per molte persone con interessi legittimi.
    non+autenticato
  • Cacchio ci stavano tutte le rom cucinate per Android. I software per il flashing ecc.

    Tutta roba lecitissima insomma!
    iRoby
    5840
  • Io ci tenevo backuop di file personali e lo usavo come storage, pensa un pò... Non tutti sono bimbiminkia che lo usavano per lo sharing.

    E poi perché quello sì e altri no? Allora chiudeteli tutti e buonanotte.
    non+autenticato
  • I server di megaupload facevano uso massiccio di tecnologie opensource, Questo e' un dato di fatto incontrovertibile. Basta analizzare i log pubblici di errore.

    Gia' e' umiliante sapere che il lavoro di milioni di programmatori viene svenduto al prossimo piu' che per compiacere le volonta' di stalmann per paura dei suoi avvocati... ma ora sapere che questo e' pure servito a far arricchire qualche nerd mafiosetto...e' davvero troppo!
    non+autenticato
  • Allora... tralasciando il fatto che sei un troll...
    Provo a far finta che sei serioA bocca aperta

    - Scritto da: zockontante bayer
    > I server di megaupload facevano uso massiccio di
    > tecnologie opensource, Questo e' un dato di fatto
    > incontrovertibile. Basta analizzare i log
    > pubblici di
    > errore.

    Embè? Se fosse stato windows avrebbero denunciato M$?

    > Gia' e' umiliante sapere che il lavoro di milioni
    > di programmatori viene svenduto al prossimo piu'
    > che per compiacere le volonta' di stalmann per
    > paura dei suoi avvocati... ma ora sapere che
    > questo e' pure servito a far arricchire qualche
    > nerd mafiosetto...e' davvero
    > troppo!

    Nessuno lo obbliga a rilasciarlo opensourceSorride
  • - Scritto da: zockontante bayer
    > I server di megaupload facevano uso massiccio di
    > tecnologie opensource, Questo e' un dato di fatto
    > incontrovertibile. Basta analizzare i log
    > pubblici di errore.

    > Gia' e' umiliante sapere che il lavoro di milioni
    > di programmatori viene svenduto al prossimo piu'
    > che per compiacere le volonta' di stalmann per
    > paura dei suoi avvocati... ma ora sapere che
    > questo e' pure servito a far arricchire qualche
    > nerd mafiosetto...e' davvero troppo!

    Qual e' la relazione tra stumeno ed uso che se ne fa ? Metti che tuo ha una coltereria dovrebbe sentirsi in colpa ogni volta che qualcuno si fa un taglietto ?
    krane
    22528
  • - Scritto da: zockontante bayer
    > I server di megaupload facevano uso massiccio di
    > tecnologie opensource, Questo e' un dato di fatto
    > incontrovertibile. Basta analizzare i log
    > pubblici di
    > errore.
    >
    > Gia' e' umiliante sapere che il lavoro di milioni
    > di programmatori viene svenduto al prossimo piu'
    > che per compiacere le volonta' di stalmann per
    > paura dei suoi avvocati... ma ora sapere che
    > questo e' pure servito a far arricchire qualche
    > nerd mafiosetto...e' davvero
    > troppo!

    e tu garantisci post a manetta dei "contro troll"A bocca aperta
    non+autenticato
  • Sì e la mamma degli scemi è sempre incinta e spesso ha anche parti pluri-gemellari...
    iRoby
    5840
  • Niente di più falso.
    Lo strumento non ha colpe. Le colpe le hanno chi lo utilizza per scopi illeciti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: zockontante bayer
    > I server di megaupload facevano uso massiccio di
    > tecnologie opensource, Questo e' un dato di fatto
    > incontrovertibile. Basta analizzare i log
    > pubblici di
    > errore.

    Faceva anche uso di elettricità.
    Quindi l'elettricità aiuta la pirateria?
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > - Scritto da: zockontante bayer
    > > I server di megaupload facevano uso
    > massiccio
    > di
    > > tecnologie opensource, Questo e' un dato di
    > fatto
    > > incontrovertibile. Basta analizzare i log
    > > pubblici di
    > > errore.
    >
    > Faceva anche uso di elettricità.
    > Quindi l'elettricità aiuta la pirateria?

    Faceva anche uso di soldi. Quindi i soldi aiutano la pirateria. ABOLIAMO I SOLDI!
    Facciamo così, i videotechini mi prestino un file, io poi dopo che l'ho visto glielo rimando indietro. Così sono contenti.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 20 gennaio 2012 17.07
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
    > - Scritto da: uno qualsiasi
    > > - Scritto da: zockontante bayer
    > > > I server di megaupload facevano uso
    > > massiccio
    > > di
    > > > tecnologie opensource, Questo e' un
    > dato
    > di
    > > fatto
    > > > incontrovertibile. Basta analizzare i
    > log
    > > > pubblici di
    > > > errore.
    > >
    > > Faceva anche uso di elettricità.
    > > Quindi l'elettricità aiuta la pirateria?
    >
    > Faceva anche uso di soldi. Quindi i soldi aiutano
    > la pirateria. ABOLIAMO I
    > SOLDI!

    Qua sono d'accordo!
  • - Scritto da: zockontante bayer
    > I server di megaupload facevano uso massiccio di
    > tecnologie opensource, Questo e' un dato di fatto
    > incontrovertibile. Basta analizzare i log
    > pubblici di
    > errore.
    >
    > Gia' e' umiliante sapere che il lavoro di milioni
    > di programmatori viene svenduto al prossimo piu'
    > che per compiacere le volonta' di stalmann per
    > paura dei suoi avvocati... ma ora sapere che
    > questo e' pure servito a far arricchire qualche
    > nerd mafiosetto...e' davvero
    > troppo!

    Mo co dìt?????
  • Anche la National Security Agency usa SW open source, hanno pure la loro distro Linux personalizzata.
    Tutti terroristi criminali! Ma lo sa Obama??
    Funz
    11971
  • Come sostiene la EFF:
    "(L'arresto, ndr) è un terribile precedente. Se gli Stati Uniti hanno il potere di fermare un cittadino olandese in Nuova Zelanda sulla base di una presunta violazione del copyright, cosa ci aspetta?".
    Aggiungi poi che oscurano (a tutto il mondo) una serie di siti che hanno base ad Honk Kong o comunque non solo in USA... con che diritto? Non potrebbero al massimo sequestrare solo i server che si trovano in suolo statunitense?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Shrike
    > Come sostiene la EFF:
    > "(L'arresto, ndr) è un terribile precedente. Se
    > gli Stati Uniti hanno il potere di fermare un
    > cittadino olandese in Nuova Zelanda sulla base di
    > una presunta violazione del copyright, cosa ci
    > aspetta?".

    non si tratta di solo file sharing di materiale sotto copyright (tra l'altro questi ci hanno lucrato, non è che l'hanno fatto per i diritti).
    Pare si tratti anche di altro, tra cui riciclaggio di denaro.
    non+autenticato
  • qualunque sia l'accusa non mi spiego come può uno stato imporre l'oscuramento globale di un sito se i server che ospitano tale sito non si trovano tutti fisicamente sul suo suolo.
    oltretutto accusa non ancora accertata (ma anche si fosse già giunti a condanna definitiva sarebbe una condanna valida in USA)
    Ti pare che i carabinieri italiani (o la magistratura italiana) possano decidere che facebook non sia più raggiungibile in nessuna parte del mondo?
    non+autenticato
  • il mio è solo un appunto sulle motivazioni. E' una critica ad erigire megaXXX a simbolo di una lotta sui diritti, quando le accuse sono pesanti e megaXXX lucrava su que che faceva.
    La scelta di simboli sbagliati porta a dubbi risultati.
    non+autenticato
  • - Scritto da: mcmcmcmcmc
    > il mio è solo un appunto sulle motivazioni. E'
    > una critica ad erigire megaXXX a simbolo di una
    > lotta sui diritti, quando le accuse sono pesanti
    > e megaXXX lucrava su que che faceva.
    > La scelta di simboli sbagliati porta a dubbi
    > risultati.

    E chi e' che l'ha assunta come simbolo ? Forse i videotecari, gli utenti lo usavano e basta...
    krane
    22528
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: mcmcmcmcmc
    > > il mio è solo un appunto sulle motivazioni.
    > E'
    > > una critica ad erigire megaXXX a simbolo di
    > una
    > > lotta sui diritti, quando le accuse sono
    > pesanti
    > > e megaXXX lucrava su que che faceva.
    > > La scelta di simboli sbagliati porta a dubbi
    > > risultati.
    >
    > E chi e' che l'ha assunta come simbolo ? Forse i
    > videotecari, gli utenti lo usavano e
    > basta...

    se si solleva il "polverone" e si porta come esempio megaXXX, questi di megaXXX rischiano di diventare simbolo. Penso che i sostenitori del cl, cc o altro abbiano esempi e/o simboli migliori.
    non+autenticato
  • - Scritto da: mcmcmcmcmc
    > - Scritto da: krane
    > > - Scritto da: mcmcmcmcmc
    > > > il mio è solo un appunto sulle
    > motivazioni.
    > > E'
    > > > una critica ad erigire megaXXX a
    > simbolo
    > di
    > > una
    > > > lotta sui diritti, quando le accuse sono
    > > pesanti
    > > > e megaXXX lucrava su que che faceva.
    > > > La scelta di simboli sbagliati porta a
    > dubbi
    > > > risultati.
    > >
    > > E chi e' che l'ha assunta come simbolo ?
    > Forse
    > i
    > > videotecari, gli utenti lo usavano e
    > > basta...
    >
    > se si solleva il "polverone" e si porta come
    > esempio megaXXX, questi di megaXXX rischiano di
    > diventare simbolo. Penso che i sostenitori del
    > cl, cc o altro abbiano esempi e/o simboli
    > migliori.


    Se si chiude il 13' sito piu' visitato al mondo, qualsiasi esso sia, mi sembra ovvio che si sollevi un polverone !!!
    krane
    22528
  • - Scritto da: krane

    > Se si chiude il 13' sito piu' visitato al mondo,
    > qualsiasi esso sia, mi sembra ovvio che si
    > sollevi un polverone
    > !!!

    non dovrebbe essere così ovvio pensare che i "poverini" sono quelli di megaXXX. Va bene essere contro il cr, ma essere contro il cr vuole anche dire essere contro chi ci lucra sopra violandolo.

    Ci si dovrebbe fermare a dire che i siti non dovevano essere chiusi fino a condanna definitiva, ove possibile.
    non+autenticato
  • - Scritto da: mcmcmcmcmc
    > - Scritto da: krane

    > > Se si chiude il 13' sito piu' visitato
    > > al mondo, qualsiasi esso sia, mi sembra
    > > ovvio che si sollevi un polverone !!!

    > non dovrebbe essere così ovvio pensare che
    > i "poverini" sono quelli di megaXXX. Va
    > bene essere contro il cr, ma essere contro
    > il cr vuole anche dire essere contro chi
    > ci lucra sopra violandolo.

    Guarda che parliamo di decine di milioni di persone, pensa solo a cosa succede con i tifosi di calco che litigano sulle moviole !!!

    > Ci si dovrebbe fermare a dire che i siti
    > non dovevano essere chiusi fino a condanna
    > definitiva, ove possibile.

    Si, anche negli stadi si dovrebbe sentire al massimo: "pofferbacco" o "perbaccolina"; ma tante'...
    krane
    22528
  • a dire il vero tra le discussioni sul calcio e sul cr, credo siano decisamente "superiori" quelle che riguardano il cr, ma in entrambe serve moderazione.
    non+autenticato
  • - Scritto da: mcmcmcmcmc

    > se si solleva il "polverone" e si porta come
    > esempio megaXXX, questi di megaXXX rischiano di
    > diventare simbolo. Penso che i sostenitori del
    > cl, cc o altro abbiano esempi e/o simboli
    > migliori.

    Guarda che il fatto che siano (o sembrino) brutti, sporchi e cattivi, non li rende automaticamente colpevoli di qualsiasi cosa e non rende automaticamente lecita qualsiasi azione nei loro confronti.

    Questa vista fino ad ora era la versione dell'accusa. Io mi immagino due scenari: o sono veramente degli sbruffoni convinti di non poter essere perseguiti, qualsiasi cosa facessero, oppure sapevano il fatto loro e c'è stato qualcuno dall'altro lato in cerca di azioni eclatanti per fare un po' di propaganda.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 20 gennaio 2012 14.25
    -----------------------------------------------------------
    FDG
    10708
  • Dipartimento di Stato, F.B.I., R.I.A.A., M.P.A.A., E.C.C.E.T.E.R.A, mi sa che avete pestato una merda... e bella grossa.
  • - Scritto da: il solito bene informato
    > Dipartimento di Stato, F.B.I., R.I.A.A.,
    > M.P.A.A., E.C.C.E.T.E.R.A, mi sa che avete
    > pestato una merda... e bella
    > grossa.

    Pare la 13' piu' grossa al mondo Rotola dal ridere
    krane
    22528
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: il solito bene informato
    > > Dipartimento di Stato, F.B.I., R.I.A.A.,
    > > M.P.A.A., E.C.C.E.T.E.R.A, mi sa che avete
    > > pestato una merda... e bella
    > > grossa.
    >
    > Pare la 13' piu' grossa al mondo Rotola dal ridere

    Questi qui hanno un'attività del tutto lecita e milioni di dollari per difendersi: già un avvocato appena decente potrebbe smontare tutte le accuse e trasformare il tutto in una bella denuncia per diffamazione.
    Poi pensa a quante persone negli USA potrebbero utilizzare Megaupload per lavoro e quindi quante denunce e richieste di danni potrebbero arrivare al Dipartimento di Stato...
    Stiamo a guardare, secondo me ci sarà da ridere A bocca aperta
  • - Scritto da: il solito bene informato
    > - Scritto da: krane
    > > - Scritto da: il solito bene informato
    > > > Dipartimento di Stato, F.B.I., R.I.A.A.,
    > > > M.P.A.A., E.C.C.E.T.E.R.A, mi sa che avete
    > > > pestato una merda... e bella
    > > > grossa.
    > >
    > > Pare la 13' piu' grossa al mondo Rotola dal ridere
    >
    > Questi qui hanno un'attività del tutto lecita e
    > milioni di dollari per difendersi: già un
    > avvocato appena decente potrebbe smontare tutte
    > le accuse e trasformare il tutto in una bella
    > denuncia per
    > diffamazione.
    > Poi pensa a quante persone negli USA potrebbero
    > utilizzare Megaupload per lavoro e quindi quante
    > denunce e richieste di danni potrebbero arrivare
    > al Dipartimento di
    > Stato...
    > Stiamo a guardare, secondo me ci sarà da ridere
    >A bocca aperta

    come detto sotto, sta emergendo che si tratti, tra le altre cose, di riciclaggio di denaro.
    Aspettiamo a valutare e giudicare.
    non+autenticato
  • Ma l'accusa le spara sempre grosse, giusto per dovere di cronaca.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > Ma l'accusa le spara sempre grosse, giusto per
    > dovere di
    > cronaca.
    Anche chi si difende ... adesso vediamo chi vince. Cmq se interessa:
    http://www.scribd.com/doc/78786408/Mega-Indictment
    Link tratto da un sito leggermente diverso PI e che ha pubblicato la notizia nei tempi corretti
    non+autenticato
  • [..Stiamo a guardare, secondo me ci sarà da ridere..]

    Già, e vorrei segnalare anche che, questa notte (in italia) quando è partito l'attacco, sulla pagina twitter di ANyM arrivavano più di 100 post al minuto! Ovviamente le visite dei non iscritti a twitter erano molte di più.. (a un certo punto ho dovuto chiudere la scheda del browser perchè avevo la cpu fissa al 100%)
    non+autenticato
  • oddio,sei tutto eccitato?
    non+autenticato
  • [..oddio,sei tutto eccitato?..]

    Si, direi di si..
    Satnotte ero così felice di vedere quanta gente stava seguendo e partecipando alla vicenda che l'eccesso difelicità mi ha portato, inevitabilmente a bagnarmi..

    Sai, caro coso, questo mi succede quando vedo e vivo un "ritorno" alla giustizia vera, e non quella che i governi vorrebbero imporre ai cittadini.
    Quando, per esempio, vedo un'autorità qualsiasi presa a schiaffi dalla stessa gente che lui ha sopraffatto.
    Quando vedo un politico ladro, ammanettato e portato in galera, mentre la gente gli lancia addosso di tutto.
    Quando vedo un amico che abbandona la televisione in cambio di Internet.
    Quando vedo Milioni di persone partecipare così attivamente ad un evento.
    Quando vedo un esiguo numero di internauti che mettono in ginocchio i siti governativi di un paese che ha compiuto guerre da tutte le parti.. ecco.. si.. mi eccito.. da morire. E ne voglio ancora, di quetsa bellissima droga..
    non+autenticato
  • - Scritto da: Il Gargilli
    > [..oddio,sei tutto eccitato?..]
    >
    > Si, direi di si..
    > Satnotte ero così felice di vedere quanta gente
    > stava seguendo e partecipando alla vicenda che
    > l'eccesso difelicità mi ha portato,
    > inevitabilmente a
    > bagnarmi..
    >
    > Sai, caro coso, questo mi succede quando vedo e
    > vivo un "ritorno" alla giustizia vera, e non
    > quella che i governi vorrebbero imporre ai
    > cittadini.
    > Quando, per esempio, vedo un'autorità qualsiasi
    > presa a schiaffi dalla stessa gente che lui ha
    > sopraffatto.
    > Quando vedo un politico ladro, ammanettato e
    > portato in galera, mentre la gente gli lancia
    > addosso di
    > tutto.

    > Quando vedo un amico che abbandona la televisione
    > in cambio di
    > Internet.
    > Quando vedo Milioni di persone partecipare così
    > attivamente ad un
    > evento.
    > Quando vedo un esiguo numero di internauti che
    > mettono in ginocchio i siti governativi di un
    > paese che ha compiuto guerre da tutte le parti..
    > ecco.. si.. mi eccito.. da morire. E ne voglio
    > ancora, di quetsa bellissima
    > droga..

    Quoto tutto tranne la parte sul politico. Gettare oggetti ad un politico già arrestato è solo una vigliaccata.
    La folla che grida "fuori la mafia dallo stato" ai politici accorsi al funerale della scorta di Falcone (o Borsellino? non ricordo), quello mi piace.
  • [..La folla che grida "fuori la mafia dallo stato" ai politici accorsi al funerale della scorta di Falcone (o Borsellino? non ricordo), quello mi piace..]

    Ho compreso il senso, e a ben rifletterci è giusto quello che dici. Infatti non si dovrebbe arrivare a tanto (ne da una parte ne dall'altra). Ma viviamo in paese dove si ha sempre più la sensazione di essere inascoltati, ed è comprensibile un po di rabbia. Io resto comunque dell'idea che sono sopratutto le idee innovative quelle che possono cambiare il mondo. Tutto sta nel poterle esprimere, censura permettendo..
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Precedente | ... | 7 | 8 | 9 | 10 |
(pagina 10/10 - 50 discussioni)