Claudio Tamburrino

CGIL cinguetta, ma non negozia online

Nuove tecnologie e politica: va bene Twitter, ma le contrattazioni via email proposte da Fornero per Camusso sono davvero troppo

Roma - Il leader di CGIL Susanna Camusso chiude alle contrattazioni via email.

A proporre di impiegare la posta elettronica per il prosieguo delle negoziazioni sindacali era stato il Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali Elsa Fornero. Per Camusso, tuttavia, per quanto "tutto questo può sembrare molto moderno...preferiremmo un negoziato più classico, meno online".

Eppure alle nuove tecnologie il sindacato sembra aver aperto la porta. Infatti, per diffondere al meglio le notizie che la riguardano (e le opinioni sui casi più d'attualità), CGIL utilizza Twitter e lo ha recentemente impiegato anche per mandare un messaggio al Governo: "#Monti non convochi i sindacati separatamente. Gli incontri separati stile Sacconi rendono solo tutto più complicato e più lungo". (C.T.)
Notizie collegate
  • AttualitàTwitter e il #TunnelGelminiDopo la moschea di Sucate, la politica torna protagonista di una gaffe che scatena l'ironia del Web. Hashtag, polemiche, risposte piccate dal Ministero dell'Istruzione
5 Commenti alla Notizia CGIL cinguetta, ma non negozia online
Ordina
  • Orrore! Via email? E Lenin e Berlinguer, maestri dell'oratoria, che lavoro farebbero?
  • ...da parte dei sindacati.

    La contrattazione via email impedirebbe di tenere un comportamento diverso in camera di contrattazione e in pubblico, necessità per chiunque faccia politica.

    Evidentemente la Fornero è troppo poco avvezza al bipensiero per pensare che un sindacalista (o un qualsiasi rappresentante di categorie di cittadini, confindustria o sindacato o partito che sia) possa contrattare le condizioni in modo esplicito.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Talking Head
    > ...da parte dei sindacati.
    >
    > La contrattazione via email impedirebbe di tenere
    > un comportamento diverso in camera di
    > contrattazione e in pubblico, necessità per
    > chiunque faccia politica.
    >
    >
    > Evidentemente la Fornero è troppo poco avvezza al
    > bipensiero per pensare che un sindacalista (o un
    > qualsiasi rappresentante di categorie di
    > cittadini, confindustria o sindacato o partito
    > che sia) possa contrattare le condizioni in modo
    > esplicito.
    in realta' una contrattazione via mail e' estremamente scomoda (che va giusto bene per mandare una pila di punti programmatici o un bel pdf). Se la fornero voleva proporre una cosa moderna MA UTILE doveva consigliare IRC. Se no fa' solo scena...
    non+autenticato
  • Dipende dall'argomento e dalla tipologia di discussione.

    L'e-mail è lo standard nel mondo accademico, dove la discussione non è esclusivamente argomentazione e botta e risposta come in una procedura di discussione aziendale, ma dove un singolo punto richiede studio della questione e tempo.

    Se io dico "La proposta X toglie Y posti di lavoro come dice lo studio Z", per rispondermi dovrai prima di tutto controllare il dato, leggere lo studio Z per vedere se la procedura di indagine seguita permette di applicarlo in quel caso, leggere nella letteratura eventuali dati contrari e critiche a Z. Poi richiede di formulare un'ipotesi alternativa, di cercare dati diversi. Inoltre spesso l'argomentazione non richiede una riga ma un paragrafo in cui si spiega in quale modellizzazione rientra la propria idea, magari con l'invio di un grafico a sostegno e riferimenti bibliografici ulteriori.

    Le tipiche email di risposta e commento a tesi accademiche sono di due-tre pagine, e sono intervallate da brain-storming faccia a faccia o via Skype in cui si sgrossa la questione.

    La Fornero ha in mente quel genere di discussione, per cui l'email va benissimo. I sindacati hanno in mente la discussione da contrattazione politica, in cui a nessuno interessano davvero i numeri e la realtà, ma il sentimento del riferimento rappresentativo e gli slogan: se l'attenzione dell'elettorato è concentrata sull'articolo 18, perché ti dovresti interessare se è giusto o sbagliato tenerlo? Ti interessa solo sapere cosa ne pensano i tuoi "elettori". In quest'ottica, la discussione effettivamente è più adatta a IRC. Ma ancora meglio, come dice giustamente la Camusso, faccia a faccia. In cui posso rimangiarmi quello che ho detto, non essere chiaro nell'esposizione, e soprattutto superare con il tono della voce il mio interlocutore quando non sono in grado/non ho voglia di studiare le sue argomentazioni.
    non+autenticato
  • Per forza! Volete togliere il piacere alla Camusso di gridare SCIOPERO, SCIOPERO e SCIOPERO? E come fanno a passare il sabato sera senza fare le marce e mangiare la mortadella alla fine?