Microsoft risolve il bug del DOS

L'eredità del DOS mette in crisi Windows 95 e Windows 98. Dopo alcuni giorni di "allarme" finalmente Microsoft rilascia una patch anticrash. Problemi di "intelligenza" del sistema

Redmond (USA) - Dopo molti giorni in cui sulla rete si è andata diffondendo la preoccupazione per un bug di Windows, Microsoft ha annunciato di aver realizzato una patch che dovrebbe prendersi cura del problema.

La patch (Win95 e Win98) si chiama, non a caso, "DOS Device in Path Name": si tratta infatti di un codice che risolve una "debolezza" che Windows deve alla difettosa gestione di comandi DOS, il sistema operativo precedente. Debolezza che può provocare il crash del sistema.

Il problema "a monte" risiede nel fatto che Microsoft ha "riservato" certi nomi di percorso DOS, come COM1 o CON, per la gestione di device esterni e questi nomi non possono essere utilizzati come nomi di file. Da qui il crash di sistema che interviene quando l'utente utilizza quei nomi o una loro combinazione. In una nota, Microsoft ha spiegato: "Se viene tentata una operazione di lettura o scrittura su un percorso il cui nome contiene una molteplicità di nomi di device DOS, allora Windows95 o Windows98 verrà indotto ad accedere a risorse non attive. In alcuni casi, l'effetto si limita allo stallo dell'applicazione attivata dall'utente, ma più frequentemente porta al crash".
Naturalmente un bug del genere e quindi il crash può essere attivato "a distanza", per esempio inviando una email in HTML con il "nome giusto" ad un destinatario che ha impostato il proprio Outlook per aprire automaticamente i messaggi HTML (come accade di default) o ad un utente di qualche servizio di posta elettronica su web. All'apertura del messaggio Windows, 95 o 98, andrà in tilt.
TAG: sw